qr_code

Chiuse le iscrizioni per il 1° Concorso Pianistico città di Spoleto

Scritto da
/ / Scrivi un commento

Filippo ArliaSi sono chiuse ufficialmente il 7 Settembre le iscrizioni per la prima edizione dei prestigiosi Concorsi Pianistici Internazionali di Spoleto (PG). La manifestazione, organizzata nell’ambito dell’evento “STRUMENTI&MUSICA Festival 2013″ dall’Associazione Culturale “IAC” (ITALIAN ACCORDION CULTURE) prevede, già per il primo anno, più di 80 partecipanti provenienti da Italia, Russia, Polonia, Korea, Cina, Giappone… Il Concorso si terrà dal 4 al 6 Ottobre presso lo storico Palazzo “Leti Sansi” di Spoleto e si dividerà in due parti: nei primi due giorni si esibiranno i candidati del Premio Pianistico “Muzio Clementi” la cui prova dei finalisti è prevista la mattina del 5 Ottobre; dal pomeriggio del 5 Ottobre inizieranno le categorie del Concorso Internazionale “Alfonso Rendano”.

A presiedere la prestigiosa giuria, formata da esperti del settore e docenti di Conservatorio, sarà il M° Michele Marvulli, tra i più stimati e riconosciuti musicisti italiani a livello internazionale. Michele MarvulliMarvulli infatti, già Direttore di vari Conservatori italiani, vanta una carriera notevole da musicista “pluri-decorato”, accompagnata da un’attività poliedrica come concertista, didatta, compositore e direttore d’orchestra. Il concorso, che si propone come una delle migliori iniziative nel panorama pianistico italiano, prevede un montepremi di 7.500 euro assegnati dall’Associazione IAC in collaborazione con altri sponsor tra i quali il Conservatorio “P. I. Tchaikovsky” di Nocera Terinese (CZ) e l’Orchestra Filarmonica della Calabria.

I vincitori si esibiranno il 6 Ottobre alle ore 20:30 sul palco del prestigioso Teatro Nuovo “Giancarlo Menotti”. Ad inaugurare l’evento il 4 Ottobre ci sarà, invece, l’esibizione dell’ormai noto duo 2ttango formato da Giuseppe Scigliano (bajan e bandoneon) e Filippo Arlia (pianoforte). Ed è proprio lo stesso Arlia, Direttore Artistico del concorso pianistico, ad esprimere grande soddisfazione per il gran numero di partecipanti: “Inserire l’obbligo di una Sonata di Clementi nelle prove del premio pianistico, poteva essere un rischio notevole: pochissimi pianisti hanno in repertorio una sonata del compositore romano! Era mio desiderio però omaggiare questo grande pianista e farlo conoscere nel mondo, perché nei paesi stranieri non viene studiato come si dovrebbe. Sono convinto che Spoleto diventerà un appuntamento importante per tutti i pianisti che vorranno, in futuro, farsi conoscere con le opere di questo compositore”. Prospettive di successo quindi per i Concorsi Pianistici Internazionali di Spoleto, che già alla prima edizione promettono nuovi palcoscenici per tutti i giovani interpreti della musica italiana nel mondo.

 

ALLIEVI ISCRITTI AL PREMIO PIANISTICO “MUZIO CLEMENTI”

Chen Rui Yang
Benvegnu’ Renata
Popungaeva Anastasia
Zhang Dingcheng
Sangiovanni Salvatore
Shirai Mari
Lobianco Maria Teresa
Kulagin Maxim
Astafeva Anastasiia
D’auria Elisa
Minjej Yang
 

 

ALLIEVI ISCRITTI AL CONCORSO PIANISTICO INTERNAZIONALE “ALFONSO RENDANO”

  • Cat. PICCOLE NOTE
Sugiyama Ryutaro
Angela Carradori
 
  • Cat. A
Pergamenschiy Elizaveta
Lentini Antonio
 
  • Cat. B
Stanislava Vityazeva
Giacobbe Luca
Fiorella Ruggero
Arseniy Uspenskiy
Bruni Riccardo
Iijima Giulia
Pak Elena
 
  • Cat. C
Wei Ruyan
Loginov Danil
Saccardo Sara
Ciraulo Gaetano
Pavone Graziana
 
  • Cat. D
Chen Rui Yang
Romano Carmen
Lyubov Kadetova
Juna Yamaguchi 
Iijima Lucia
Astafeva Anastasia
Boidi Daniele
Papasergio Bruno
 
  • Cat. E
Aracri Francesca
Sinatra Barbaro
Tiroli Cesare
Pierini Simone El Oufir
Popugaeva Anastasiia
Ricci Giulia
Silvi Matteo
Garzillo Piercarmine 
 
  • Cat. F
Strati Simona
Fuscaldo Nico
Garruba Filippo
Yu Hou
Chiodi Emanuela
Satomi Nemoto
Kana Onuki
Natsuko Miyazaki
Carbonara Andrea
Puglielli Attilio Igino
Nevari Leonardo
Giordano Ferla
Allegro Michele
Ghiringhelli Alessandro
Chernova Tatiana
Bissanti Francesco
Ciccimarra Edoardo Giovanni 
 
  • Cat. I
Arenella Claudia – Autiero Giuliana
 
  • Cat. N
Panico Claudia – Panico Davide – Langella Maria Rosaria
 
  • Cat. O
Esposito Mario – Franzese Imma – Manco Salvatore
 
  • Cat. H
Loginov Daniel – Vityazeva Stanislava
 
  • Cat. L
Chernova Tatiana – Bochkareva
Romanelli – Allevi
Marocco Sofia – Ardetti Giancarla
 
  • Cat. P
Dolce Hanna – Toscano Antonietta – Formisano Antonietta
Leone Giuseppe – Formisano Martina – Previte Emily
Trio Six Hands the City

Autore: Valentina Currenti

Valentina Currenti ha scritto 15 articoli.

Valentina Currenti diplomata con il massimo dei voti in pianoforte, canto e didattica, è docente di Pianoforte Principale presso il Conservatorio“P.I.Tchaikovsky”di Nocera Terinese (CZ).



Gli appuntamenti

  • Nessun evento imminente
AEC v1.0.4

News


In evidenza

"Venuto da un altro pianeta" - Il jazz al cinema (quarta parte)

Con Blues di mezzanotte (Too Late Blues, 1962) John Cassavetes entra nel circuito delle major del ci[...]

Addio Nazzareno... Castelfidardo piange un simbolo della fisarmonica

Addio Nazzareno... Castelfidardo piange un simbolo della fisarmonica

Nell’aprile del 2016, trascorsi un’intera settimana a Castelfidardo. Strumenti&Musica Magazine mi av[...]

Quarant'anni di generoso apporto socio-culturale

Quarant'anni di generoso apporto socio-culturale

Celebrazione di anniversari, commemorazioni varie certamente in Italia non difettano. Talvolta sono [...]

Concorsi/Festival

Rachele e Francesca si impongono al Concorso Caffa-Righetti con il metodo Suzuki

Rachele e Francesca si impongono al Concorso Caffa-Righetti con il metodo Suzuki

Una delle caratteristiche nel metodo Suzuki è un esame strumentale che ogni bambino affronta a concl[...]

6°

6° "Raduno degli amici della fisarmonica" a Seren del Grappa

Si rinnova l'appuntamento, domenica 22 Ottobre a Seren del Grappa in provincia di Belluno, con il "R[...]

La 18° edizione di Jazz 'n Fall: ritorna lo storico festival pescarese

La 18° edizione di Jazz 'n Fall: ritorna lo storico festival pescarese

Il prossimo mese di novembre riporta una gradita sorpresa agli appassionati di jazz: dopo qualche st[...]