Concorsi/Festival
qr_code

Un trio d’eccezione per l’anteprima del “Francavilla è Jazz” 2017

Scritto da
/ / Scrivi un commento

Donatello D’Attoma e Daniela Spalletta feat. Daniele Di Bonaventura per l’anteprima del “Francavilla è Jazz” 2017

Appuntamento martedì 4 luglio alle ore 21:30 in “Largo San Marco”

 

D'Attoma - Spalletta feat. Di BonaventuraDonatello D’Attoma (pianoforte), Daniela Spalletta (voce) e lo special guest Daniele Di Bonaventura (bandoneon) saranno protagonisti dell’anteprima della IV edizione del festival Francavilla è Jazz, kermesse ideata dal brillante e competente direttore artistico Alfredo Iaia, che si terrà come di consueto a Francavilla Fontana. Martedì 4 luglio alle ore 21:30, nel favoloso scorcio di Largo San Marco, questo fascinoso trio presenterà un repertorio variegato comprendente brani tratti da D-Birth, album realizzato nel 2015 da Daniela Spalletta con la collaborazione degli Urban Fabula e dell’ospite Max Ionata, licenziato da Alfa Music, unitamente alle composizioni estratte da Shema’, disco a cura di Donatello D’Attoma, con la partecipazione di Daniela Spalletta, prodotto nel 2016 dalla medesima etichetta. D-Birth è un progetto discografico di matrice contemporary jazz, dal sound avvolgente, stilisticamente policromatico, ricco di spunti molto interessanti. Spontaneità espressiva e gusto narrativo sono le peculiarità predominanti di Shema’, lavoro dedicato affettuosamente a uno tra i jazzisti più influenti e controversi della storia: Charles Mingus. Pianista e organista sensibile, armonicamente creativo e ritmicamente accattivante, D’Attoma è un talento cristallino. Nell’arco della sua carriera ha condiviso il palco con numerosi musicisti di blasone internazionale, tra cui: Vladimir Kostadinovic, Marco Tamburini, Emanuele Cisi, Roberto Ottaviano, Giovanni Falzone, Massimo Manzi, Robertinho De Paula. Le sue inconfutabili qualità artistiche sono state apprezzate non solo in Italia, ma anche all’estero, specialmente in Germania e Polonia. Daniela Spalletta è una tra le cantanti jazz italiane più quotate della nuova generazione. È in possesso di un’adamantina agilità vocale, congiuntamente a un potente falsetto che rappresenta un tratto distintivo del suo background tecnico. Si è esibita riscuotendo successo anche fuori dai confini peninsulari, in Paesi come Stati Uniti, Francia, Spagna e Malta. Nel suo palmares figurano collaborazioni prestigiose al fianco di alcuni celebri e autorevoli musicisti jazz, tra i quali: Israel Varela, Enrico Intra, Riccardo Fioravanti, Nicola Angelucci, Chiara Civello, Giovanni Mazzarino, Fabrizio Bosso, Giuseppe Bassi. Di Bonaventura è uno tra i massimi esponenti europei del bandoneon. Maliarda cantabilità, profondo senso melodico ed estetico rappresentano gli autentici marchi di fabbrica dell’artista marchigiano. Ha calcato i palchi di tutto il mondo, estasiando gli astanti presenti ai suoi concerti. Inghilterra, Olanda, Egitto, Norvegia, Svizzera, Portogallo, Brasile, Argentina, Slovenia, Moldavia, Croazia, Lettonia, Albania, Singapore e Sud Africa sono solo alcune della nazioni nelle quali si è esibito. Nel corso della sua proficua e intensa attività concertistica ha suonato insieme a una miriade di artisti noti a livello mondiale, come: Toots Tielemans, David Liebman, Miroslav Vitous, Enrico Rava, Paolo Fresu, Stefano Bollani, Omar Sosa, Javier Girotto, Greg Osby, Ira Coleman, David Murray, Rita Marcotulli, Frank Marocco, Flavio Boltro, Furio Di Castri, solo per citarne alcuni. L’anteprima del Francavilla è Jazz 2017 promette spettacolo, grazie a un trio in grado di conquistare, attraverso una lodevole raffinatezza interpretativa e a una veracità comunicativa, un pubblico eterogeneo non necessariamente formato da jazzofili.

Autore: Stefano Dentice

Stefano Dentice ha scritto 114 articoli.



Gli appuntamenti

  • Nessun evento imminente
AEC v1.0.4

News


In evidenza

Il Conservatorio D'Annunzio ospita il Premio Nazionale delle Arti di Fisarmonica

Il Conservatorio D'Annunzio ospita il Premio Nazionale delle Arti di Fisarmonica

Nei giorni di venerdì 22, sabato 23 e domenica 24 settembre presso l’Auditorium del Conservatorio di[...]

Una nuova identità per un NCDMI sempre più agile

Una nuova identità per un NCDMI sempre più agile

A Castelfidardo due giorni di intenso lavoro nel contesto del PIF 2017 per il Nuovo C.D.M.I., impegn[...]

"Venuto da un altro pianeta" - Il jazz al cinema (terza parte)

Intorno alla fine degli anni ’50, il jazz, anche in film non musicali, comincia a sostituire le part[...]

Concorsi/Festival

Il Conservatorio D'Annunzio ospita il Premio Nazionale delle Arti di Fisarmonica

Il Conservatorio D'Annunzio ospita il Premio Nazionale delle Arti di Fisarmonica

Premio Nazionale delle Arti di Fisarmonica presso il Conservatorio di Musica “Luisa D’Annunzio” di P[...]

Il russo Artur Adrshin vince il 42° Premio Internazionale di Fisarmonica

Il russo Artur Adrshin vince il 42° Premio Internazionale di Fisarmonica

CASTELFIDARDO - "It's incredible for me": Artur Adrshin iscrive il suo nome nel prestigioso albo d'o[...]

PIF 2017 Castelfidardo - Premio di fisarmonica, gran finale live sul palco dell'Astra

PIF 2017 Castelfidardo - Premio di fisarmonica, gran finale live sul palco dell'Astra

Domenica 17: festa di chiusura in piazza della Repubblica con prodotti tipici e mercatino   [...]