Notizie
qr_code

Associazione Lipizer: Presentazioni di 4 volumi e incontro con gli autori

Scritto da
/ / Scrivi un commento

Giovanni Battista Pergolesi - Due fughe per violino soloGiacomo Bignami - L'assaggiatore per violino soloFabrizio Casu - Dall'umano verso il DivinoCarlo Bignami - 12 Capricci per violinoVenerdì 17 aprile, alle ore 18, al Ridotto del Teatro “Verdi” di Gorizia, Sala “F. Macedonio” si terrà la presentazione di 4 volumi pubblicati dall’Associazione Culturale “Maestro Rodolfo Lipizer” onlus con il contributo della Direzione Generale Biblioteche, Istituti Culturali e Diritto d’autore del MiBACT – Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo.

Sarà un incontro molto interessante ovvero un “viaggio a ritroso” nel mondo musicale, in quanto verranno presentate delle trascrizioni ed elaborazioni di brani di compositori, oseremmo dire, sconosciuti del ‘700 e ‘800, che gli autori dei libri hanno fatto rivivere per i tipi di Sillabe di Livorno.e delle Edizioni della “Laguna” di Mariani del Friuli. Nello specifico i “12 Capricci” e “L’Assaggiatore” per violino solo, rispettivamente dei fratelli Carlo e Giacomo Bignami, a cura di Pietro Zappalà (docente all’Università di Cremona).

Quindi le importanti trascrizioni di Marco Fornaciari (noto concertista e docente di violino) delle “Due Fughe per violino solo dallo Stabat Mater” di Pergolesi.

E infine, un libro musical-filosofico “Dall’Umano al Divino J.S. Bach e i 6 solo à violino” di Fabrizio Casu (violinista e docente al Conservatorio de L’Aquila).

 

Il dott. prof. Fabrizio Casu, nato a Livorno, conseguì il diploma in violino e viola all’Istituto Musicale “L. Boccherini” di Lucca. In seguito frequentò corsi di perfezionamento con M. Ferraris, F. Ayo, S. Vegh e C. Romano. Collaborò come primo violino di spalla con prestigiose orchestre lirico sinfoniche, tra cui l’Orchestra Sinfonica della RAI di Roma. Con il Complesso dell’Ateneo Aquilano ha suonato in importanti Università e convegni internazionali come primo violino solista, concertatore e direttore dell’orchestra d’archi. Nel 1996 fu tra i fondatori dell’Eltensemble, con cui effettuò un’intensa attività concertistica in qualità di primo violino solista e maestro concertatore e di cui è il presidente. Nel 2001, in occasione di una tournèe in Australia, registrò per le stazioni radio di Adelaide e di Melbourne il brano “Dreamsong” di sua composizione. Con questo gruppo nel dicembre 2003 ha poi inciso il CD Canto di fine giorno e nel 2008 Adagio Transumante con brani anche di propria composizione. Nel 2012 l’Eltensemble ha presentato il video poetico – musicale: “Un Grande cuore d’acqua” di cui ha curato l’interpretazione dei brani musicali, in parte di propria composizione. Con l’Orchestra Filarmonica di Roma, in cui ricopre attualmente il ruolo di Primo violino di spalla, ha registrato numerosi eventi anche in DVD e in eurovisione. Negli ultimi anni ha inoltre affiancato all’attività di violinista quella di violista. Attualmente è titolare della cattedra di Violino al Conservatorio dell’Aquila. E’ laureato con lode presso l’Università degli studi dell’Aquila in Filosofia, dedicandosi, quindi, all’approfondimento di tematiche comuni alla filosofia e alla musica.

 

Il prof. Marco Fornaciari, nato a Livorno, studiò nella sua città natale con C. Chiti all’Istituto “Mascagni” diplomandosi nel 1970 al Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze con il massimo dei voti. In seguito frequentò l’Accademia Chigiana di Siena con F. Gulli, S. Accardo e R. Brengola. Nel 1978 ottenne il Premier Prix al diploma di “Virtuositè” nella classe di C. Romano al Conservatorio di Ginevra. Premiato ai concorsi “Paganini” e “Lipizer” vinse, nel 1978, il primo premio al concorso di Vittorio Veneto. Fu membro di giuria dei concorsi “R. Lipizer”, “A. Curci” e presidente a Vittorio Veneto. Dopo una breve parentesi come spalla dell’orchestra RAI di Torino svolse, dal 1983 al 2000, il ruolo di spalla e solista con “I Solisti Veneti”. Ha registrato per numerosi Enti Radiotelevisivi Europei ed Extraeuropei. Per la “Fonè” ha registrato in 6 CD la prima ed unica registrazione integrale delle opere di Paganini per violino e chitarra, unitamente alla “Sonata per la Grand’ Viola” e alle 3 composizioni per mandolino, registrazione accolta con i più alti consensi dalla critica mondiale. Si è dedicato al repertorio per viola per la quale ha realizzato incisioni sia in recital sia con orchestra. Ha inciso per Erato, Fonè e Naxos musiche di Vivaldi, Bartok, Schöenberg, Paganini, Beethoven, Rota, ecc. Nell’ambito dei Convegni Internazionali sul Violino dell’Associazione “Lipizer”, ha presentato articoli di approfondimento sulle Sonate di J.P. Westhoff e J.S. Bach. Appassionato ricercatore, svolge importanti revisioni di musiche antiche – manoscritte o a stampa – da rieditare;

 

Il dott. prof. Pietro Zappalà, nato a Udine, ha conseguito la laurea in Musicologia nel 1985 presso la Scuola di Paleografia e Filologia musicale di Cremona (Università degli Studi di Pavia – relatrice Maria Caraci). Dal 1989 al 1991 ha seguito i corsi di dottorato di ricerca in Filologia Musicale. Dal 1994 è ricercatore per il settore disciplinare e dal 2005 è docente di materie musicologiche presso il Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali dell’Università di Pavia – sede di Cremona. I suoi interessi lo hanno spinto ad indagare figure di musicisti del Settecento e Ottocento, come Locatelli, Boccherini, Al. Rolla, Mendelssohn, Bartholdy, Bottesini, Ponchielli, riscoprendone documenti biografici e pariture inedite, curando la pubblicazione. Molti i sui saggi su vari musicisti: Autografi mendelssohniani a Milano, «Musica e Cultura», II/2, 1988, pp. 91-98. La musica patriottica di Antonio Buzzolla, in Antonio Buzzolla: una vita musicale nella Venezia romantica. Dalla Spree al Tevere: il diario del viaggio di Felix Mendelssohn Bartholdy verso l’Italia (1830-1831). Piatti e Mendelssohn, in Alfredo Piatti. Studi e documenti, a cura di Virgilio Bernardoni. Edizioni Critiche: Pietro Antonio Locatelli, Sei Sonate a Violino solo e Basso e quattro Sonate a Tre, Opera viii, a c. di Pietro Zappalà & Angela Lepore, e molti altri ancora.

Autore: Gianluca Bibiani

Gianluca Bibiani ha scritto 1089 articoli.



Gli appuntamenti

  • 17 luglio 2018Selezione Nazionale COUPE MONDIALE (CIA)
  • 24 settembre 201871° Coupe Mondiale (CIA)
  • 21 novembre 2018Strumenti&Musica Festival
AEC v1.0.4

News


In evidenza

He comprends riens dans la musique (quarta parte)

He comprends riens dans la musique (quarta parte)

Dopo il successo di L’oiseau de feu, quello di Petrouschka (1911). Nel nuovo lavoro di Igor Stravins[...]

Marc Berthomieux: la melodia come colonna portante

Marc Berthomieux: la melodia come colonna portante

Fisarmonicista di punta della scena francese e non solo, Marc Berthomieux è un musicista estremament[...]

Adamo Volpi (1911 - 1980) - seconda parte

Adamo Volpi (1911 - 1980) - seconda parte

Nel precedente articolo abbiamo visto che il primo pezzo per fisarmonica pubblicato da Adamo Volpi f[...]


Concorsi/Festival

Il Conservatorio di Cagliari indice il 1°concorso di composizione per bandoneón

Il Conservatorio di Cagliari indice il 1°concorso di composizione per bandoneón

Al via il primo concorso al mondo in composizione per bandoneón L’iniziativa nasce per emancipare l[...]

Sax Arts Festival 2018 - anteprima di prestigio con Pablo Ziegler

Sax Arts Festival 2018 - anteprima di prestigio con Pablo Ziegler

Il SaxArts Festival apre l'edizione 2018 con una anteprima prestigiosa di livello internazionale. Sa[...]

Ultimi giorni per iscriversi alle selezioni del folkcontest Etnie Musicali

Ultimi giorni per iscriversi alle selezioni del folkcontest Etnie Musicali

Ultimi giorni per inviare il materiale audio/video ed accedere alle selezioni del folkcontest Etnie [...]

CHIUDI
CLOSE