Notizie
qr_code

Disco tributo a Francesco Di Giacomo: “Un’idea che non puoi fermare”

Scritto da
/ / Scrivi un commento

BMSÈ pronto il disco tributo a Francesco Di Giacomo, cantante e frontman del Banco del Mutuo Soccorso, scomparso tragicamente circa sette mesi fa, a causa di un incidente stradale. A giudicare dalle intenzioni dei promotori – primo fra tutti il tastierista Vittorio Nocenzi, il quale ha ideato e diretto il progetto – non si tratta di un addio, ma di un nuovo slancio per riprendere a suonare e cantare grazie anche alla “presenza” di Di Giacomo. Il progetto, infatti, prevede, oltre all’uscita dell’album, un nuovo tour, durante il quale la voce indimenticabile del gruppo che meglio ha rappresentato il progressive italiano sarà sostituita da un gruppo di cantanti. Inoltre, è prevista per la seconda metà del 2015 l’uscita dell’opera rock Orlando, ispirata all’Orlando furioso di Ludovico Ariosto, a cui Francesco e Nocenzi stavano lavorando già da qualche tempo. Prima, però, cioè a febbraio del prossimo anno, partirà il tour italiano e il 6 dicembre 2014 il Banco si esibirà in un concerto speciale al Gran Teatro di Roma, in occasione del quale il nucleo storico della band sarà affiancato da un a sezione di fiati, una seconda batteria e un set di percussioni.

Anche il disco è stato costruito seguendo un’ispirazione collettiva che ha coinvolto, oltre ai componenti storici della band romana, fondata nel 1969, molti protagonisti dello scenario culturale del nostro paese. Tra questi ricordiamo Alessandro Haber, Franca Valeri, Giuliana De Sio, Moni Ovadia, Toni Servillo, Rocco Papaleo, Giuseppe Cederna a Valerio Mastandrea, le cui voci si affiancheranno a quella di Francesco Di Giacomo in una lunga scaletta composta da oltre trenta brani. Il titolo dell’album è “Un’idea che non puoi fermare”, uscirà in formato doppio cd e triplo vinile,e conterrà sia interpretazioni dei brani storici della band – tra i quali Nocenzi ha voluto selezionare quelli meno conosciuti – e registrazioni live di brani cantati da Di Giacomo. Tra questi vi sono quelli indimenticabili, come “In volo” (live 2012), “Non mi rompete” (proposta in Acoustic Extended Version ,live 2013), “Il ragno” (live 2013) e “750.000 anni fa… l’amore?” (live 2012).

Autore: Daniele Cestellini

Daniele Cestellini ha scritto 752 articoli.

Questo post è disponibile anche in: Inglese



Gli appuntamenti

  • 17 luglio 2018Selezione Nazionale COUPE MONDIALE (CIA)
  • 24 settembre 201871° Coupe Mondiale (CIA)
  • 21 novembre 2018Strumenti&Musica Festival
AEC v1.0.4

News


In evidenza

He comprends riens dans la musique (quarta parte)

He comprends riens dans la musique (quarta parte)

Dopo il successo di L’oiseau de feu, quello di Petrouschka (1911). Nel nuovo lavoro di Igor Stravins[...]

Marc Berthomieux: la melodia come colonna portante

Marc Berthomieux: la melodia come colonna portante

Fisarmonicista di punta della scena francese e non solo, Marc Berthomieux è un musicista estremament[...]

Adamo Volpi (1911 - 1980) - seconda parte

Adamo Volpi (1911 - 1980) - seconda parte

Nel precedente articolo abbiamo visto che il primo pezzo per fisarmonica pubblicato da Adamo Volpi f[...]


Concorsi/Festival

Il Conservatorio di Cagliari indice il 1°concorso di composizione per bandoneón

Il Conservatorio di Cagliari indice il 1°concorso di composizione per bandoneón

Al via il primo concorso al mondo in composizione per bandoneón L’iniziativa nasce per emancipare l[...]

Sax Arts Festival 2018 - anteprima di prestigio con Pablo Ziegler

Sax Arts Festival 2018 - anteprima di prestigio con Pablo Ziegler

Il SaxArts Festival apre l'edizione 2018 con una anteprima prestigiosa di livello internazionale. Sa[...]

Ultimi giorni per iscriversi alle selezioni del folkcontest Etnie Musicali

Ultimi giorni per iscriversi alle selezioni del folkcontest Etnie Musicali

Ultimi giorni per inviare il materiale audio/video ed accedere alle selezioni del folkcontest Etnie [...]

CHIUDI
CLOSE