Concorsi/Festival
qr_code

Il valore delle eccellenze in campo artistico

Scritto da
/ / Scrivi un commento

Michele Bianco - vincitore del Premio Nazionale delle Arti 2017Tra i dispositivi destinati a premiare l’eccellenza nel sistema formativo, il “Premio Nazionale delle Arti” rappresenta un unicum esemplare.

Si tratta di una prestigiosa competizione giunta quest’anno alla XII edizione. Indetta dal MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca), punta a valorizzare il patrimonio culturale e artistico presente in tutto il territorio nazionale, in particolare mira a individuare e premiare l’eccellenza della formazione artistica e musicale espressa dai Conservatori di Musica e dalle Accademia di belle arti.

Quest’anno una nota di attenzione particolare sembra proprio meritarla la fisarmonica leccese. In primo luogo grazie alla vittoria del primo posto di Michele Bianco nella specifica categoria strumentale – la competizione si è tenuta a Pescara il 22 e 23 settembre scorso.

Superlativa la prova di Michele Bianco, che si è affermato con un punteggio di notevole scarto rispetto agli altri concorrenti. Prova che, in realtà, va a suggellare un percorso già ricco di risultati e quanto mai virtuoso per questo giovane musicista, unico nel panorama fisarmonicistico nazionale.

Lecce Accordion ProjectPer un’altra nota di merito ci spostiamo a Ravenna che, con il suo teatro “Dante Alighieri”, quest’anno ha rappresentato la città di riferimento per la sezione Musica da Camera, accogliendo nelle giornate del 18-19-20 settembre scorso quindici degli ensemble pre-selezionati provenienti da tutto il Paese. Qui è il trio di fisarmoniche “Lecce Accordion Project” ad occupare una posizione prestigiosa, ovvero il secondo posto sul podio della competizione.

Reduce dalla medesima posizione solo dieci giorni prima durante il “70th Coupe Mondiale di Fisarmonica” a Osimo, il trio continua a conquistare una serie di risultati eccezionali per la fisarmonica nella sezione cameristica portando avanti, letteralmente, il nome della sua origine e istituzione.

A Lecce, dunque, nel Conservatorio “Tito Schipa”, si radicalizza il metodo del successo e si alimenta un lavoro innovativo sulla fisarmonica e il suo repertorio, focalizzato non solo sull’aspetto tecnico- strumentale, presupposto indispensabile, ma approfondendo e stimolando elementi connaturati alla sfera musicale e spirituale del singolo e del gruppo. Germano ScurtiTutto questo grazie all’inestimabile competenza del docente a cui fa riferimento la cattedra di fisarmonica, il M° Germano Scurti, concertista di fama internazionale, che da quattro anni porta avanti, attraverso un rapporto sia individuale che collettivo, un progetto formativo che si colloca ai livelli più alti del panorama musicale internazionale. Qui il trio di fisarmoniche, quella di Michele Bianco, di Giovanni Fanizza e di Francesco Coluccia, suscita sempre una specifica attenzione. Nelle competizioni cameristiche, caratterizzate principalmente da organici strumentali e forme di repertorio consolidate nei secoli, si presenta appunto come un organico estremamente nuovo, dinamico e completo.

Di fatto muta con loro, con questi tre ammirevoli musicisti, l’approccio all’ascolto, che diventa godimento degli elementi di novità (estetici, timbrici e musicali) introdotti dalla transculturalità dello strumento e, assiomaticamente, dall’abnegazione, dedizione e motivazione che appartiene al Lecce Accordion Project, qualità quanto mai necessarie per sviluppare un percorso in qualche modo pionieristico rispetto alla fisarmonica e incarnare l’eccellenza.

Autore: Gianluca Bibiani

Gianluca Bibiani ha scritto 1089 articoli.



Gli appuntamenti

  • 17 luglio 2018Selezione Nazionale COUPE MONDIALE (CIA)
  • 24 settembre 201871° Coupe Mondiale (CIA)
  • 21 novembre 2018Strumenti&Musica Festival
AEC v1.0.4

News


In evidenza

He comprends riens dans la musique (quarta parte)

He comprends riens dans la musique (quarta parte)

Dopo il successo di L’oiseau de feu, quello di Petrouschka (1911). Nel nuovo lavoro di Igor Stravins[...]

Marc Berthomieux: la melodia come colonna portante

Marc Berthomieux: la melodia come colonna portante

Fisarmonicista di punta della scena francese e non solo, Marc Berthomieux è un musicista estremament[...]

Adamo Volpi (1911 - 1980) - seconda parte

Adamo Volpi (1911 - 1980) - seconda parte

Nel precedente articolo abbiamo visto che il primo pezzo per fisarmonica pubblicato da Adamo Volpi f[...]

Concorsi/Festival

Il Conservatorio di Cagliari indice il 1°concorso di composizione per bandoneón

Il Conservatorio di Cagliari indice il 1°concorso di composizione per bandoneón

Al via il primo concorso al mondo in composizione per bandoneón L’iniziativa nasce per emancipare l[...]

Sax Arts Festival 2018 - anteprima di prestigio con Pablo Ziegler

Sax Arts Festival 2018 - anteprima di prestigio con Pablo Ziegler

Il SaxArts Festival apre l'edizione 2018 con una anteprima prestigiosa di livello internazionale. Sa[...]

Ultimi giorni per iscriversi alle selezioni del folkcontest Etnie Musicali

Ultimi giorni per iscriversi alle selezioni del folkcontest Etnie Musicali

Ultimi giorni per inviare il materiale audio/video ed accedere alle selezioni del folkcontest Etnie [...]

CHIUDI
CLOSE