Notizie
qr_code

Le canzoni della Cupa: annunciato il nuovo album di Vinicio Capossela

Scritto da
/ / Scrivi un commento

Capossela MedimexEra stato annunciato e in parte anche anticipato il nuovo album di Vinicio Capossela. Le occasioni sono state varie, anche se in gran parte riconducibili alle attività che lo hanno visto coinvolto con più coerenza negli ultimi mesi, come lo Sponz Festival e, in generale, la frequentazione del mondo espressivo popolare. Un mondo che Capossela ha, a onor del vero, sempre lambito, ma che grazie al “ritorno” a Calitri (paese di origine dei suoi genitori) ha iniziato ad assumere i tratti di un vero e proprio insieme di riferimenti. Innanzitutto stilistici – molti dei suoi brani storici sono stati, in più occasioni, riproposti con l’ormai famosa Banda della Posta, composta da musicisti irpini solitamente impegnati in musiche per matrimoni – e poi immaginari. Questi ultimi hanno composto un nuovo quadro espressivo che Vinicio ha già proposto nel bellissimo romanzo “Il paese dei coppoloni” e, più recentemente, nell’omonimo film-documentario di Stefano Obino, proiettato al cinema il diciannove e venti gennaio scorsi. Il nuovo album – il cui titolo rimbalzava addirittura da anni non solo negli ambienti musicali – arriverà all’inizio di marzo, a confermare la straordinaria produttività di un artista che, con sempre maggiore raffinatezza e coerenza, si cimenta in varie forme espressive. Per il momento è stato anticipato da uno dei brani che ne compongono la scaletta, diffuso proprio oggi attraverso il Corriere della Sera. Il titolo del brano è “Il Pumminale” ed è stato presentato con un video girato da Lech Kowalski. Come si può leggere nelle note di presentazione diffuse dalla pagina face book di Capossela, il brano è ispirato “a una delle doppie anime dell’uomo che la cultura popolare – dove più labile era il confine tra Realtà e mondo della Verità – ci ha abituato a conoscere”. Un mondo che riflette la sua “doppiezza” e finanche il suo “politeismo”: “Un mondo in cui non c’è distinzione netta tra umano e animale, in cui tutta la natura è espressione della divinità e per questo inconoscibile, se non con l’esperienza diretta”. Insomma un piccolo manifesto di intenti, che si può “leggere” nel bellissimo video riportato qui di seguito.

Autore: Daniele Cestellini

Daniele Cestellini ha scritto 752 articoli.

Questo post è disponibile anche in: Inglese



Gli appuntamenti

  • 17 luglio 2018Selezione Nazionale COUPE MONDIALE (CIA)
  • 24 settembre 201871° Coupe Mondiale (CIA)
  • 21 novembre 2018Strumenti&Musica Festival
AEC v1.0.4

News


In evidenza

He comprends riens dans la musique (quarta parte)

He comprends riens dans la musique (quarta parte)

Dopo il successo di L’oiseau de feu, quello di Petrouschka (1911). Nel nuovo lavoro di Igor Stravins[...]

Marc Berthomieux: la melodia come colonna portante

Marc Berthomieux: la melodia come colonna portante

Fisarmonicista di punta della scena francese e non solo, Marc Berthomieux è un musicista estremament[...]

Adamo Volpi (1911 - 1980) - seconda parte

Adamo Volpi (1911 - 1980) - seconda parte

Nel precedente articolo abbiamo visto che il primo pezzo per fisarmonica pubblicato da Adamo Volpi f[...]


Concorsi/Festival

Il Conservatorio di Cagliari indice il 1°concorso di composizione per bandoneón

Il Conservatorio di Cagliari indice il 1°concorso di composizione per bandoneón

Al via il primo concorso al mondo in composizione per bandoneón L’iniziativa nasce per emancipare l[...]

Sax Arts Festival 2018 - anteprima di prestigio con Pablo Ziegler

Sax Arts Festival 2018 - anteprima di prestigio con Pablo Ziegler

Il SaxArts Festival apre l'edizione 2018 con una anteprima prestigiosa di livello internazionale. Sa[...]

Ultimi giorni per iscriversi alle selezioni del folkcontest Etnie Musicali

Ultimi giorni per iscriversi alle selezioni del folkcontest Etnie Musicali

Ultimi giorni per inviare il materiale audio/video ed accedere alle selezioni del folkcontest Etnie [...]

CHIUDI
CLOSE