Generi musicali
qr_code

Le recensioni di S&M: EVANSIANA – McCandless – Taylor – Balducci – Rabbia

Scritto da
/ / Scrivi un commento

EVANSIANA

McCandless – Taylor – Balducci – Rabbia

Etichetta discografica: Dodicilune Edizioni Musicali e Discografiche

Anno produzione: 2017

di Stefano Dentice

 

Evansiana30 anni di carriera stellare, terminata purtroppo prematuramente a causa di una morte dovuta a una vita sregolata, piena di eccessi. In questo arco temporale, una pletora di intramontabili perle compositive che hanno segnato un’epoca. Evansiana è la nuova realizzazione discografica firmata da Paul McCandless (sax soprano, oboe e clarinetto basso), John Taylor (pianoforte), Pierluigi Balducci (basso) e Michele Rabbia (batteria e percussioni) dedicata con amore viscerale a Bill Evans, uno tra i più rappresentativi pianisti jazz e compositore mai esistiti, preclaro esempio di espressività poetica tradotta sugli ottantotto tasti del piano.  I dieci brani che formano la tracklist sono opera di Evans, eccezion fatta per Some Other Time (Leonard Bernstein, Betty Comden e Adolph Green), Sweet Dulcinea Blue (Kenny Wheeler) e Blue In Green (Miles Davis). Il caracollante andamento ternario di Very Early sortisce un effetto medicamentoso per l’anima. L’eloquio di McCandless è luminoso, snocciolato con naturalezza comunicativa. Taylor dà vita a un discorso improvvisativo adamantino, gioioso. Il solo cesellato da Balducci è intenso, adornato da una sopraffina cantabilità. Il climax di B Winor Waltz (For Ellaine) è romantico e toccante. Qui John Taylor si esprime con una carica emotiva estasiante, impreziosita da una lodevole leggiadria nel tocco. L’incedere del bassista è denso di pathos narrativo. Children Play Song è una composizione solare. Il playing del pianista è accattivante, imperlato da un velato bluesy mood. Evansiana è un album che non presenta nemmeno lontanamente i connotati del semplice tributo, bensì è un pregevole lavoro nel quale i quattro valenti musicisti scavano a fondo nei meandri della musica di Bill Evans per evocare, in modo del tutto personale, l’illuminante sensibilità artistica del compianto jazzista statunitense.

 

GUARDA IL VIDEO

Autore: Stefano Dentice

Stefano Dentice ha scritto 139 articoli.



Gli appuntamenti

  • 16 giugno 201812° Accordion Art Festival & Contests
AEC v1.0.4

News


In evidenza

Fisarmonica... ma che musica Maestro!

Fisarmonica... ma che musica Maestro!

L'Associazione Accademia degli Avvalorati e l’I.S.S.M. Pietro Mascagni di Livorno hanno intrapreso u[...]

“L’arte sorella ora entra in scena” La musica nel teatro di Bertolt Brecht (4)

“L’arte sorella ora entra in scena” La musica nel teatro di Bertolt Brecht (4)

“Ogni tanto Dessau mi telefona e mi suona al telefono una nuova quartina. Sembra che venga da un alt[...]

Castelfidardo omaggia il “Padre della fisarmonica”

Castelfidardo omaggia il “Padre della fisarmonica”

Un pioniere e un amministratore illuminato: è grande il debito di riconoscenza che la città ha verso[...]


Concorsi/Festival

Festival 2018: un bilancio del nostro inviato a Sanremo

Festival 2018: un bilancio del nostro inviato a Sanremo

Non sono un cultore della canzone italiana né la testata che (indegnamente) mi trovo a rappresentare[...]

12° Accordion Art Festival & Contests - Roseto degli Abruzzi 16/17 Giugno

12° Accordion Art Festival & Contests - Roseto degli Abruzzi 16/17 Giugno

12° ACCORDION ART FESTIVAL & CONTESTS 16/17 giugno 2018 Roseto degli Abruzzi (TE) www.accordi[...]

La prima novità del PIF by Renzo Ruggieri... la categoria

La prima novità del PIF by Renzo Ruggieri... la categoria "Composition"

Il Premio Internazionale di Fisarmonica "Città di Castelfidardo" (PIF) annuncia la prima novità del [...]