Generi musicali
qr_code

Le recensioni di S&M: VIALE REDI BLUES – Mux

Scritto da
/ / Scrivi un commento

VIALE REDI BLUES

Mux

Etichetta discografica: Dodicilune Edizioni Musicali e Discografiche

Anno produzione: 2015

di Stefano Dentice

 

Viale Redi BluesLatitudini sonore estasianti, che si affratellano in modo alchemico, capaci di evocare il calore e i colori del latin jazz, del modern jazz, del free, della world music, del blues rock e della struggente melodiosità nostrana. Viale Redi Blues, la nuova creazione discografica griffata Mux, estrosa formazione costituita da Gaia Mattiuzzi (voce), Achille Succi (sax alto, clarinetto basso e flauto), Pasquale Mirra (vibrafono), Francesco Canavese (chitarra), Filippo Pedol (contrabbasso e basso) e Stefano Rapicavoli (batteria), è un progetto dallo spirito aggregante. Il CD contiene otto brani, di cui solo tre sono composizioni originali frutto dell’ingegno di Rapicavoli (Mexican Dance, Afrobeguine e Viale Redi Blues), mentre Moonlight Serenade (Glenn Miller), My Favorite Things (Richard Rodgers e Oscar Hammerstein II), Quizàs, Quizàs, Quizàs (Osvaldo Farrés), No More My Lawd (traditional) e Amara Terra Mia (Domenico Modugno ed Enrica Bonaccorti) completano la tracklist. Mexican Dance è avvolta da un mood ipnotico e onirico. Il playing di Mirra è gioioso e adamantino. Succi tesse un eloquio guizzante e sinuoso, imperlato da alcune brucianti scorribande cromatiche. Da Afrobeguine sgorga l’anima tribale del sestetto. Qui Gaia Mattiuzzi e Stefano Rapicavoli dialogano serratamente e ardentemente. Viale Redi Blues, sesta traccia del disco, è un brano suadentemente crepuscolare, che dà l’idea di ritrovarsi in un posto abbellito da luci soffuse. Canavese concepisce un’improvvisazione assai ammiccante, pregna di intriganti blue notes. Viale Redi Blues è un album che, con notevole efficacia comunicativa, rappresenta un crocevia di culture diverse provenienti da differenti angoli della terra.

 

GUARDA IL VIDEO

Autore: Stefano Dentice

Stefano Dentice ha scritto 139 articoli.



Gli appuntamenti

  • 16 giugno 201812° Accordion Art Festival & Contests
AEC v1.0.4

News


In evidenza

Fisarmonica... ma che musica Maestro!

Fisarmonica... ma che musica Maestro!

L'Associazione Accademia degli Avvalorati e l’I.S.S.M. Pietro Mascagni di Livorno hanno intrapreso u[...]

“L’arte sorella ora entra in scena” La musica nel teatro di Bertolt Brecht (4)

“L’arte sorella ora entra in scena” La musica nel teatro di Bertolt Brecht (4)

“Ogni tanto Dessau mi telefona e mi suona al telefono una nuova quartina. Sembra che venga da un alt[...]

Castelfidardo omaggia il “Padre della fisarmonica”

Castelfidardo omaggia il “Padre della fisarmonica”

Un pioniere e un amministratore illuminato: è grande il debito di riconoscenza che la città ha verso[...]


Concorsi/Festival

Festival 2018: un bilancio del nostro inviato a Sanremo

Festival 2018: un bilancio del nostro inviato a Sanremo

Non sono un cultore della canzone italiana né la testata che (indegnamente) mi trovo a rappresentare[...]

12° Accordion Art Festival & Contests - Roseto degli Abruzzi 16/17 Giugno

12° Accordion Art Festival & Contests - Roseto degli Abruzzi 16/17 Giugno

12° ACCORDION ART FESTIVAL & CONTESTS 16/17 giugno 2018 Roseto degli Abruzzi (TE) www.accordi[...]

La prima novità del PIF by Renzo Ruggieri... la categoria

La prima novità del PIF by Renzo Ruggieri... la categoria "Composition"

Il Premio Internazionale di Fisarmonica "Città di Castelfidardo" (PIF) annuncia la prima novità del [...]