Generi musicali
qr_code

Le recensioni di S&M: VIALE REDI BLUES – Mux

Scritto da
/ / Scrivi un commento

VIALE REDI BLUES

Mux

Etichetta discografica: Dodicilune Edizioni Musicali e Discografiche

Anno produzione: 2015

di Stefano Dentice

 

Viale Redi BluesLatitudini sonore estasianti, che si affratellano in modo alchemico, capaci di evocare il calore e i colori del latin jazz, del modern jazz, del free, della world music, del blues rock e della struggente melodiosità nostrana. Viale Redi Blues, la nuova creazione discografica griffata Mux, estrosa formazione costituita da Gaia Mattiuzzi (voce), Achille Succi (sax alto, clarinetto basso e flauto), Pasquale Mirra (vibrafono), Francesco Canavese (chitarra), Filippo Pedol (contrabbasso e basso) e Stefano Rapicavoli (batteria), è un progetto dallo spirito aggregante. Il CD contiene otto brani, di cui solo tre sono composizioni originali frutto dell’ingegno di Rapicavoli (Mexican Dance, Afrobeguine e Viale Redi Blues), mentre Moonlight Serenade (Glenn Miller), My Favorite Things (Richard Rodgers e Oscar Hammerstein II), Quizàs, Quizàs, Quizàs (Osvaldo Farrés), No More My Lawd (traditional) e Amara Terra Mia (Domenico Modugno ed Enrica Bonaccorti) completano la tracklist. Mexican Dance è avvolta da un mood ipnotico e onirico. Il playing di Mirra è gioioso e adamantino. Succi tesse un eloquio guizzante e sinuoso, imperlato da alcune brucianti scorribande cromatiche. Da Afrobeguine sgorga l’anima tribale del sestetto. Qui Gaia Mattiuzzi e Stefano Rapicavoli dialogano serratamente e ardentemente. Viale Redi Blues, sesta traccia del disco, è un brano suadentemente crepuscolare, che dà l’idea di ritrovarsi in un posto abbellito da luci soffuse. Canavese concepisce un’improvvisazione assai ammiccante, pregna di intriganti blue notes. Viale Redi Blues è un album che, con notevole efficacia comunicativa, rappresenta un crocevia di culture diverse provenienti da differenti angoli della terra.

 

GUARDA IL VIDEO

Autore: Stefano Dentice

Stefano Dentice ha scritto 149 articoli.



Gli appuntamenti

  • 16 giugno 201812° Accordion Art Festival & Contests
AEC v1.0.4

News


In evidenza

Markku Lepisto: dalla musica folk a quella contemporanea

Markku Lepisto: dalla musica folk a quella contemporanea

Markku Lepisto è un fisarmonicista estremamente eclettico, con un background che affonda le radici n[...]

He comprends riens dans la musique (seconda parte)

He comprends riens dans la musique (seconda parte)

Non meno dei nonsense che gli piace scrivere - per esempio: “Benché le nostre informazioni siano fal[...]

Dal 24 al 28 Aprile la seconda edizione dell'International Accordion Week

Dal 24 al 28 Aprile la seconda edizione dell'International Accordion Week

Il Conservatorio di Nocera Terinese e il Teatro Campus Francesco Tonnara di Amantea ospiteranno la s[...]


Concorsi/Festival

Dal 24 al 28 Aprile la seconda edizione dell'International Accordion Week

Dal 24 al 28 Aprile la seconda edizione dell'International Accordion Week

Il Conservatorio di Nocera Terinese e il Teatro Campus Francesco Tonnara di Amantea ospiteranno la s[...]

2° Concorso di Composizione

2° Concorso di Composizione "Città di Spoleto" per fisarmonicisti e pianisti

L'Associazione Culturale ITALIAN ACCORDION CULTURE - Premiere Voting Member della CIA IMC - Unesco, [...]

Alcobaça - 23rd National Trophy / 4th International Accordion Contest

Alcobaça - 23rd National Trophy / 4th International Accordion Contest

L'Accordion Association (Portogallo) organizza, dall'8 al 10 giugno 2018, il 23° TROFEO NAZIONALE e [...]