Popolare
qr_code

Addio a Pete Seeger, cantore della musica tradizionale americana

Scritto da
/ / Scrivi un commento

Pete SeegerPete Seeger, il grande attivista e cantore della musica tradizionale americana, ci ha lasciati all’età di novantacinque anni. La notizia è rimbalzata sui media di tutto il mondo, amplificando un inaspettato disorientamento che trova la sua ragione proprio nello spessore culturale e politico dell’opera del vecchio cantore, nato a New York nel 1919. La sua biografia – che in parte è stata già trattata in questa rubrica – è nota ai più e, a ulteriore riprova dell’importanza della sua produzione, si intreccia con molte altre vite e vicissitudini che hanno ricoperto un’importanza centrale nel XX secolo. Tra questi mi piace ricordare la forte divergenza con la cupa politica del maccartismo, che colpì duramente gli esponenti della sinistra americana durante gli anni Cinquanta. Ma soprattutto la collaborazione con Woody Guthrie – incontrato alla fine degli anni Trenta – con il quale batterà tutti gli Stati Uniti, alla ricerca della musica popolare “profonda” (come vuole l’ormai nota leggenda), cioè delle musiche orali alle quali le persone (quasi sempre quelle più emarginate e marginali) affidavano il racconto delle proprie storie. Dalle sue ricerche sono nati molti progetti musicali e politici, attraverso i quali Seeger ha riproposto oppure scritto ex-novo brani che oggi rappresentano “musicalmente” i movimenti di contestazione in tutto il mondo. Tra questi vale senz’altro la pena ricordare “We shall overcome” (divenuta un cavallo di battaglia di Joan Baez e tornata in voga grazie al disco che Springsteen dedicò, nel 2006, proprio a Seeger e alla sua musica), “If I had a hammer” e la canzone contro la guerra “Where have all the flowers gone?”.

 

 

Autore: Daniele Cestellini

Daniele Cestellini ha scritto 752 articoli.

Questo post è disponibile anche in: Inglese



Gli appuntamenti

  • Nessun evento imminente
AEC v1.0.4

News


In evidenza

Le recensioni di S&M: TRIO GALACTUS – Trio Galactus

Le recensioni di S&M: TRIO GALACTUS – Trio Galactus

Un mood a volte scanzonato, spassoso, che si interseca con un uno spirito descrittivo e narrativo ch[...]

Videoclip n. 13 sulla tecnica della Fisarmonica Diatonica

Videoclip n. 13 sulla tecnica della Fisarmonica Diatonica

In questo videoclip sulla fisarmonica diatonica, riprendendo le esercitazioni sulla tecnica basilare[...]

Le recensioni di S&M: LUC FERRARI EXERCISES D’IMPROVISATION

Le recensioni di S&M: LUC FERRARI EXERCISES D’IMPROVISATION

Una peregrinazione ipnotica, che conduce verso l’astrazione, alla ricerca di universi paralleli che [...]


Concorsi/Festival

IV Gran Galà della Fisarmonica - San Giuliano Milanese - 27 Gennaio 2019

IV Gran Galà della Fisarmonica - San Giuliano Milanese - 27 Gennaio 2019

Un appuntamento importante, quello del 27 Gennaio, per gli amici del folk e della musica da ballo. [...]

Samuele Telari vince il 26°

Samuele Telari vince il 26° "Arrasate Hiria" International Accordion Competition

Un altro successo per il musicista Spoletino che si conferma uno dei più attivi e poliedrici fisarmo[...]

JAF 2018 - Domenica l’ultimo appuntamento della terza edizione

JAF 2018 - Domenica l’ultimo appuntamento della terza edizione

AccorDuo e Beier al Jazz Accordion Festival   CASTELFIDARDO - Un matiné elegante e ritmat[...]