Notizie dal mondo
qr_code

“Everlasting Arms” è il titolo del nuovo disco di Luke Winslow-King

Scritto da
/ / Scrivi un commento

Winslow King bandLuke Winslow-King è un chitarrista e cantante originario di Detroit ma naturalizzato a New Orleans. D’altronde, come concorda tutta la critica musicale che da alcuni anni ne segue produzioni discografiche e performance live, non potrebbe che vivere nella città del blues. Nella città della musica, dove Luke ha concluso i suoi studi musicali – che sono iniziati con una formazione classica – e ha incontrato “grandi” amici e compagni di viaggio, tra cui Esther Rose, suonatrice di washboard,e Roberto Luti, virtuoso nostrano della slide guitar che accompagna spesso Winslow-King in tour in Italia (il bassista Cassidy Holden, in pianta stabile nella formazione, lo ha invece incontrato a New York). Dopo il disco d’esordio del 2009, intitolato “As April To May”, nel 2012 pubblica “The Coming Tide”, l’album con il quale Winslow-King si apre al mondo e, soprattutto, incontra l’interesse di un certo Jack White, che lo invita ad aprire i suoi concerti. Contemporaneamente inizia a collaborare con i grandi della scena blues americana, tra cui Taj Mahal, John Boutte, Tower Of Power, Rebirth Brass Band. Queste esperienze lo portano a sviluppare uno stile sempre più personale e, allo stesso tempo, cosmopolita, nel quale si riconoscono chiaramente le influenze della grande tradizione espressiva americana e la capacità di interpretare un suono nuovo, che richiama ragtime, blues e rock. Il suo nuovo disco, intitolato “Everlasting Arms” è uscito recentemente per la prestigiosa Bloodshot Records – storica label indipendente di Chicago, fondata nella prima metà degli anni novanta, che produce, tra gli altri, Ryan Adams e Neko Case – e lo ha confermato rappresentante indiscusso del “Nu-Acoustic Blues di New Orleans”.

 

Autore: Daniele Cestellini

Daniele Cestellini ha scritto 752 articoli.

Questo post è disponibile anche in: Inglese



Gli appuntamenti

  • 24 settembre 201871° Coupe Mondiale (CIA)
  • 21 novembre 2018Strumenti&Musica Festival
AEC v1.0.4

News


In evidenza

Giosi Cincotti: passione e curiosità al centro di tutto

Giosi Cincotti: passione e curiosità al centro di tutto

Musicista morbosamente curioso, dalle mente elastica, sempre orientato verso nuovi territori sonori [...]

Videoclip n. 9 sulla tecnica della Fisarmonica Diatonica

Videoclip n. 9 sulla tecnica della Fisarmonica Diatonica

Questo videoclip sulla fisarmonica diatonica è dedicato ad una esercitazione sugli accordi per la ma[...]

Le recensioni di S&M: LA VITA SEMPLICE – Marco Tuma

Le recensioni di S&M: LA VITA SEMPLICE – Marco Tuma

Raffinate melodie che rimangono impresse nella mente di primo acchito e placidità comunicativa rappr[...]


Concorsi/Festival

Il Santa Cecilia è la sede del Premio delle Arti sottosezione Fisarmonica

Il Santa Cecilia è la sede del Premio delle Arti sottosezione Fisarmonica

Il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca direzione Generale per lo studente, lo[...]

Al

Al "Santa Cecilia" la 5° edizione del Festival Contemporaneamente Fisarmonica

Il Conservatorio di Musica "Santa Cecilia" presenta la 5° edizione del Festival della Fisarmonica Co[...]

Bianco e Sponta i

Bianco e Sponta i "portabandiera" dell'Italia alla Coupe Mondiale 2018

Chiuso il sipario sulla brillante edizione della 70°Coupe Mondiale CIA, la città di Osimo ha ospitat[...]

CHIUDI
CLOSE