Notizie dal mondo
qr_code

Selezionati i nomi dei finalisti del “Songlines Music Awards”

Scritto da
/ / Scrivi un commento

Tony Allen drummerSonglines è una delle riviste più importanti del settore musicale, e in particolare di quello della musica world. Come sanno i nostri lettori, da rivista “tradizionale” – fondata nel 1999 con un preciso programma editoriale, di portare cioè all’attenzione di un pubblico internazionale le produzioni musicali non mainstream, provenienti dall’Africa, il Sud America, il medio oriente ecc. – oggi ha assunto il profilo di un soggetto che si occupa di musica attraverso iniziative differenziate. Facendo riferimento al mondo digitale – e quindi lavorando dentro l’interazione con i lettori – per ampliare il suo raggio d’azione, e occupandosi di musica attraverso i tanti elementi che la connotano: politica, territorio, mercato, storia ecc. Tra le iniziative di maggior successo vi è il Songlines Music Awards che, oltre a configurarsi come una sorta di concorso per i numerosissimi artisti di cui tratta la rivista, può essere considerato una rubrica/decalogo alla quale far riferimento per aggiornarsi sulle uscite discografiche degli artisti più noti e sui lavori degli artisti emergenti. A questi ultimi, nella classifica che stila la redazione sulla base dei confronti con i lettori della rivista e i follower delle sue iniziative, è stata dedicata una categoria specifica. Si tratta della categoria “Newcomer”, attraverso la quale chi ha interesse verso le musiche world può entrare in contatto con chi si sta affacciando sul mercato musicale. Con quegli artisti, cioè, che ancora non si conoscono o che (nei casi in cui abbiano già prodotto dei lavori) non sono raggiungibili come gli altri. In questa categoria Songlines ha selezionato quattro nomi di cui sentiremo sicuramente parlare in futuro: Olcay Bayir (per Neva/Harmony, prodotto da Riverboat Records), The Gloaming (per The Gloaming, prodotto da Real World Records), Ibibio Sound Machine (per Ibibio Sound Machine, prodotto da Soundway), Neuza (per Flor di Bila, prodotto da Lusafrica). Le altre categorie – i cui vincitori, come per quella dei “Newcomer”, saranno decretati nel prossimo giugno – sono divise in “Best artist” (Tony Allen, Julie Fowles, Seth Lakeman, Ricardo Riberiro), “Best group” (Bellowhead, Show of Hands, Toumai & Sidiki Diabaté, Sondorgo), “Cross-cultural collaboration” (Bake Beyond, Salsa Celtica, Robert Plant, Kronos Quartet).

Autore: Daniele Cestellini

Daniele Cestellini ha scritto 752 articoli.

Questo post è disponibile anche in: Inglese



Gli appuntamenti

  • Nessun evento imminente
AEC v1.0.4

News


In evidenza

Carmine Ioanna: musica senza barriere né etichette

Carmine Ioanna: musica senza barriere né etichette

Carmine Ioanna è uno fra i fisarmonicisti italiani più creativi ed eclettici sulla scena odierna. Vu[...]

Un riconoscimento a Massimiliano Pitocco tra le Cento Eccellenze Italiane

Un riconoscimento a Massimiliano Pitocco tra le Cento Eccellenze Italiane

Si è svolta Giovedì 29 Novembre presso la Sala della Lupa in Palazzo Montecitorio la consegna del Pr[...]

Felice Fugazza (1922 - 2007) - prima parte

Felice Fugazza (1922 - 2007) - prima parte

Nei precedenti articoli abbiamo messo in evidenza come negli anni Trenta e soprattutto Quaranta del [...]


Concorsi/Festival

JAF 2018 - Domenica l’ultimo appuntamento della terza edizione

JAF 2018 - Domenica l’ultimo appuntamento della terza edizione

AccorDuo e Beier al Jazz Accordion Festival   CASTELFIDARDO - Un matiné elegante e ritmat[...]

Al Jazz Accordion Festival di Castelfidardo il talento di Beier

Al Jazz Accordion Festival di Castelfidardo il talento di Beier

Sabato al circolo Boccascena, il francese suona con Luca Pecchia e Andrea Alessi   CASTEL[...]

Domenico Saccente apre il Jazz Accordion Festival 2018 di Castelfidardo

Domenico Saccente apre il Jazz Accordion Festival 2018 di Castelfidardo

Venerdì all’On Stage club, ingresso libero, serata di improvvisazioni e jam session Domenico Saccen[...]