Concorsi/Festival
qr_code

Entra nel vivo il Festival Metropolitano Bari in Jazz

Scritto da
/ / Scrivi un commento

Nel gioiello romanico della Vallisa a Bari due concerti per un viaggio musicale intimistico

Il duo pianoforte e sax di Sade Mangiaracina / Francesco Bearzatti e il violoncello di Ernst Reijseger

 

Ernst ReijsegerUn inizio di settimana all’insegna della musica il prossimo con il Festival Metropolitano Bari in Jazz che entra nel vivo dei concerti a Bari nell’Auditorium del piccolo gioiello romanico pugliese della Vallisa. Ben due i concerti gratuiti prima di iniziare il tour nei borghi dell’area metropolitana: lunedì 6 giugno, ore 21.00, il duo d’eccezione, pianoforte e sax, di  Sade Mangiaracina / Francesco Bearzatti e martedì 7 giugno, stessa ora, il violoncello di Ernst Reijseger.

L’abbinamento di musica e luoghi nel Festival non è mai casuale e segue un filo conduttore legato alla bellezza e all’atmosfera di alcuni siti. Il viaggio musicale intimistico dei due concerti, pur così diversi fra loro, sarà vissuto nell’atmosfera raccolta della antichissima ex chiesa della Purificazione (XI secolo), nota  ai baresi come la “Raveddise”(da cui giunge oggi il suo nome deformato dalla pronuncia popolare) perché sorge nel rione del borgo antico abitato nel Medioevo dalla comunità di ravellesi, provenienti da Ravello, del Ducato di Amalfi. Trasformata in Auditorium e spazio polifunzionale dalla fine degli anni ’80, fra le sue compatte absidi trilobate, nude e bianche, lunedì 6 la giovane pianista jazz, Sade Mangiaracina presenta il suo nuovo lavoro discografico intitolato “La Terra dei Ciclopi”. È un disco narrativo dal quale sgorga l’amore profondo verso la Sicilia, i luoghi e le persone della sua terra, un popolo dai tratti somatici differenti, che ricordano il ceppo nordafricano e allo stesso tempo quello scandinavo. Il poliedrico sassofonista Francesco Bearzatti, arricchisce il progetto con le sue sonorità. Risultato: una formazione che sprigiona energia e intensità rapendo l’attenzione del pubblico sin dal primo ascolto.

A seguire martedì 7 giugno il violoncello di Ernst Reijseger. Compositore tra i più eclettici e rappresentativi del panorama musicale mondiale, il musicista olandese Ernst Reijseger spazia con naturalezza dal jazz alla world music sino alla musica contemporanea. Senso estetico e sensibilità artistica sono le sue due peculiarità più evidenti. Il suo concerto in “cello solo” rappresenta un viaggio musicale intimistico che scaturisce da una ricerca introspettiva.

 

Relazioni con la stampa nazionale

Daniele Camerlengo

Phone +39 3285428283

Autore: Gianluca Bibiani

Gianluca Bibiani ha scritto 1115 articoli.

Scrivi un commento

Devi essere connesso per inserire un commento.



Gli appuntamenti

  • 21 novembre 2018Strumenti&Musica Festival
AEC v1.0.4

News


In evidenza

Adamo Volpi (1911 - 1980) - sesta parte

Adamo Volpi (1911 - 1980) - sesta parte

Fin qui abbiamo illustrato i brani di Adamo Volpi più conosciuti ed eseguiti per fisarmonica sola; a[...]

I segreti della tecnica di base del Bandoneόn - Tutorial N. 4

I segreti della tecnica di base del Bandoneόn - Tutorial N. 4

Video Tutorial n. 4: In questo video parleremo della posizione in piedi, quando si può usare, quali [...]

Tutti i segreti del Bayan - Russian Bayan school and its outstanding performers

Tutti i segreti del Bayan - Russian Bayan school and its outstanding performers

Il 28 Settembre 2018 ricorre l'80° anniversario della nascita di una delle figure più significative [...]

Concorsi/Festival

Premio delle Arti di Composizione edizione 2018

Premio delle Arti di Composizione edizione 2018

Dopo le edizioni dedicate alla Fisarmonica e agli Strumenti a Percussione, il Conservatorio Statale [...]

Pordenone incontra Matera - Il programma del Fadiesis Accordion Festival

Pordenone incontra Matera - Il programma del Fadiesis Accordion Festival

Sarà il M° Cesare Chiacchiaretta ad aprire l'edizione 2018 del Fadiesis Accordion Festival con la pr[...]

Mario Piluso si aggiudica il Premio delle Arti sezione fisarmonica

Mario Piluso si aggiudica il Premio delle Arti sezione fisarmonica

Si è appena conclusa l’ultima edizione del Premio delle Arti, sezione Fisarmonica, presso il Conserv[...]

CHIUDI
CLOSE