Concorsi/Festival
qr_code

FIF: il concerto della Filarmonica Marchigiana con Mirabassi e Riganelli

Scritto da
/ / Scrivi un commento

Christian RiganelliCASTELFIDARDO – Internazionale, come la serate di gala a teatro ove l’Astoria quintet e il Citera Quartet hanno accompagnato il pubblico in un affascinante viaggio alla scoperta di ritmiche e contaminazioni etniche e al fianco di Grazia Di Michele snocciolato perle della canzone d’autore. Internazionale come la massa di concorrenti e ospiti che riempiono di note la città. Ma anche un Festival fedele alla storia e radicato alle più antiche origini di cui la 38a edizione diventa massima espressione nel 150° della fondazione della prima fabbrica. E’ la celebrazione di una favola iniziata nel 1863 ad opera di Paolo Soprani che domani (sabato 21 alle 21, ingresso gratuito) sfoglia la pagina più intensa nel gran galà dedicato a “Lei” – la fisarmonica – sugli spartiti della Filarmonica Marchigiana diretta dal maestro Fabio Tiberi. Assieme a quella che con orgoglio può reputarsi la principale ambasciatrice della nostra cultura musicale, fra le 13 istituzioni concertistiche orchestrali riconosciute dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali (ente patrocinatore della kermesse assieme alla Regione Marche), sul palco dell’Astra saliranno due stelle del panorama classico e jazzistico: Christian Riganelli (fisarmonica solista) e la special guest Gabriele Mirabassi, virtuoso del clarinetto acclamato dalla critica internazionale. Un omaggio a Castelfidardo e alle Terre della Musica con cui la città accoglie le centinaia di visitatori in arrivo da ogni parte del globo. Proseguono nel contempo le audizioni (aperte al pubblico a partire dalle 8.30) del prestigioso Premio&Concorso che ha richiamato nella patria della fisarmonica 215 concorrenti di 26 nazionalità diverse. Dopo le orchestre su repertorio di Astor Piazzolla e gli iscritti alla sezione di musica leggera, è il turno delle categorie C (solisti fino a 18 anni) ed E (formazioni cameristiche) per la musica classica. Alla competizione presa d’assalto dai talenti che a Castelfidardo giungono con il sogno di salire sul trampolino di lancio di una brillante carriera concertistica, si affiancano gli eventi pensati per il grande pubblico in un tourbillon di concerti, mostre, lezioni gratuite e molto altro nella formula del “tutto gratuito”. Dalle prime ore del mattino fino a tarda notte, il cuore cittadino cambia volto, si incrociano lungo le vie del centro lingue ed etnie diverse, le piazze diventano crocevia di culture, stili e generi musicali nuovi, nelle dieci aree evento si alternano i grandi dello strumento come il duo danes Mythos (incoronati al Carnegie Hall di New York), Vince Abbracciante (vincitore del 53° Trofeo Mondiale di fisarmonica) e il sei volte campione del mondo di diatonica Danilo di Paolonicola. Ovunque risuona la musica attraverso il linguaggio universale della fisarmonica, cui sono dedicati anche lo speciale annullo filatelico in piazza Leopardi, le dimostrazione di lavorazione dal vivo nel Museo in via Mordini, tour fotografici, presentazioni di libri e dell’associazione intitolata a Gervasio Marcosignori.

 

Altri dettagli nel programma in calce.

L’AGENDA DI SABATO 21 SETTEMBRE (TUTTE LE INIZIATIVE SONO GRATUITE):

TEATRO ASTRA – Serata di Gala per il 150° della fondazione della prima industria italiana della fisarmonica (1863-2013) con la Filarmonica Marchigiana String Ensemble: musiche di Bach, Vivaldi, Bacalov, Rota, Piazzolla, Mehmari. Solista Christian Riganelli (fisarmonica), special guest Gabriele Mirabassi (clarinetto).

AUDITORIUM SAN FRANCESCO – Carrellata di concerti con ospiti internazionali: alle 15.00 No Time Tango 4rtet (Fabrizio La Fauci, batteria, Carlo Cimino, contrabbasso, Alberto La Neve, sassofono e Antonio Spaccarotella, fisarmonica); alle 17.30 Urban Jazz Duo (Danilo Di Paolonicola, fisarmonica e Gianluca Caporeale, sax, clarinetto); alle 19 Duo Mythos (Bjarke Mogensen, fisarmonica e Rasmus Kjøller, fisarmonica); alle 22.45 Vince Abbracciante (fisarmonica) e Paola Arnesano (voce). Durante la serata verrà consegnato il Premio Internazionale “Voce D’Oro” (in passato attribuito ad Astor Piazzolla, Gorni Kramer e Art Van Damme).

CAFE’ ACCORDEON (piazza della Repubblica) – Jam session di artisti vari (ore 10); live di Simon Sciammarella (ore 11); Harry Hussey (ore 12); Guglielmi Brothers (ore 15); Giorgio Albanese Solo Accordion Jazz Project (ore 16); jam session (ore 17); Leo, Sophie e Christine Herzog (ore 18); Urban Jazz Duo (ore 19.15).

MUSIC REALITY SHOW (Porta Marina Cafè) – Concerti live e in diretta streaming dei quattro concorrenti (Netta Skog, Mahatma Costa, Alessandro Gaudio e Alessandro Berti) dalle 12 alle 13.30 e dalle 21 alle 22.30.

MUSIC & CO (Palazzo Mandolini, via Mazzini) – Da mattino a sera, spazio multifunzionale con Festival store, esposizione di organetti e fisarmoniche (compresa quella da Guiness di Giancarlo Francenella), servizio Sos Fisarmonica (assistenza e riparazioni veloci a beneficio dei concorrenti), presentazioni di libri e iniziative varie. Nel dettaglio:

– Anteprima alle 16 di “Il profumo del ricordo. Paolo Settimio Soprani a 100 anni dalla nascita (1913-1989)”, proiezione del dvd in tributo al fondatore della Farfisa a cura di Sandro Strologo con la regia di Filippo Pesaresi.

– Presentazione alle 16.30 del volume “Le fisarmoniche di Castelfidardo” a cura di Nazzareno Carini e Sandro Strologo, edito da Barvin. Un omaggio alle origini della fisarmonica raccontato attraverso la storia delle ditte costruttrici dai primi del Novecento ad oggi.

– Presentazione alle 18.30 del libro “Metodo per Bandoneon” di Cesare Chiacchiaretta, edito da Zaccaria.

SALONE DEGLI STEMMI – Presentazione dell’associazione culturale intitolata a Gervasio Marcosignori a cura del prof. Sandro Strologo e concerto in memoria del Maestro (ore 18.30) con il Quartetto Mantice (Manuela Crocetti, Antonello Simone, Sergio Capoferri e Paride De Berardinis).

MOSTRE – Nell’atrio del Palazzo Comunale, “Ida y vuelta. Note sulle dita”, mostra fotografica di Simone Francescangeli. Nel foyer del teatro Astra, “I loghi delle ditte produttrici di fisarmonica dal 1863 ad oggi” di Nazzareno Carini. Nei locali di via XVIII Settembre, “Omaggio a Klingenthal”, esposizione pittorica e fotografica nel decennale del gemellaggio con la città sassone a cura di Thorald Meisel. Nella mediateca di piazza Leopardi, “La fisarmonica nel francobollo”. Nei locali dell’antica fabbrica Borsini di via Battisti “Accordion portraits”, immagini con sottofondo musicale, in collaborazione con Cagnoni, Foto Nisi Castelfidardo e Bespeco.

MUSEO INTERNAZIONALE della FISARMONICA (via Mordini) – Nella caratteristica bottega artigiana, dimostrazioni dal vivo sulla lavorazione della fisarmonica con particolare riferimento al mantice nella specializzazione e manualità femminile: pizzatura, applicazione rombi in pelle, montaggio stoffa, bordatura. A cura di Nazzareno Carini e Laura Francenella, alle ore 10 e alle 12.30.

YOUNG MUSIC CLUB (Civica scuola di musica Soprani, via Mordini) – Dalle 16.00 alle 19.00 lezioni gratuite per tutti i ragazzi da 0 a 18 anni. Flauto traverso con l’insegnate Agnese Cingolani; batteria con Luca Cingolani; musica per neonati (0-36 mesi) e musica per gioco (4-6 anni) con Simone Iraci.

DOPO FESTIVAL (‘O Brian, via Marconi) – Improvvisazioni e jam session in libertà con gli artisti del Festival (dalle 23.45 a notte fonda).

 

GLI OSPITI DI SABATO 21 SETTEMBRE

FILARMONICA MARCHIGIANA STRING ENSEMBLE – Fondata nel 1985 e oggi gestita dalla Fondazione Orchestra Regionale delle Marche (FORM), l’Orchestra Filarmonica Marchigiana è una delle 13 istituzioni concertistiche orchestrali italiane (ICO) riconosciute dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Collabora con gli enti e le associazioni più prestigiose della regione e ha partecipato ad importanti manifestazioni a carattere lirico di respiro internazionale. Dal 1998 al 2002 è stata orchestra principale del Festival Snow & Symphony di St. Moritz. Nel maggio 2003 ha effettuato una tournée in Austria con il sostegno del Consolato Italiano di Innsbruck e l’Istituto Italiano di Cultura. Nel 2005 è stata invitata dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi ad eseguire il tradizionale concerto di fine anno in Quirinale sotto la direzione del maestro Donato Renzetti, riscuotendo apprezzamenti critici e un grande successo di pubblico. Nel Natale 2006, sotto la direzione di Corrado Rovaris, ha eseguito in tournée a Roma, Betlemme e Gerusalemme il “Concerto per la vita e per la pace”, trasmesso in differita su RAI 1 e RADIO 3. Nel luglio 2009, ha partecipato al Festival Internazionale di Izmir (Turchia) con il concerto “Serenata mediterranea”. A Castelfidardo, sarà presente nella versione String Ensemble diretta dal Maestro Fabio Tiberi.
GABRIELE MIRABASSI – Special guest del Festival, Gabriele Mirabassi è uno dei massimi virtuosi del clarinetto a livello internazionale. Conseguito il diploma con lode, la sua formazione musicale riguarda nei primi anni le tecniche esecutive peculiari della musica contemporanea. Nello stesso tempo, comincia a lavorare come professionista in ambito jazzistico, attività che, a partire dall’incisione di “Coloriate” (1991) in duo col fisarmonicista Richard Galliano, diventa sempre più consistente fino a diventare esclusiva. Nel 1996 vince il Top Jazz nella categoria “Miglior nuovo talento”. Nel 2000 viene osannato dalla critica internazionale dopo l’esibizione ad Umbria Jazz. Nel 2003 incide un disco con il chitarrista brasiliano Guinga – ”Graffiando vento” – definito dalla Folha de Sao Paulo “Miglior disco di musica strumentale brasiliana dell’anno”. Nel 2008 raggiunge l’apice con “Canto di ebano”, firmato dalla storica etichetta EGEA: un omaggio allo straordinario legno africano e alle appassionate mani (italiane) che lo trasformano in clarinetto, vincitore del 26° TopJazz 2008 come “Miglior disco dell’anno”.
DUO MYTHOS – Dalla Danimarca, un duo eclettico – composto da Bjarke Mogensen e Rasmus Kiøller – che si contraddistingue per il ricco ventaglio di generi musicali in cui spiccano riarrangiamenti di opere di famosi compositori classici per l’orchestra sinfonica accanto a brani inediti frutto di una contaminazione musicale di grande spessore. Il Duo Mythos ha partecipato a festival in Olanda, Filanda, Lituania, Estonia e in Danimarca e nel 2011 ha debuttato in America al Carnegie Hall. Nello stesso anno ha vinto il primo premio al concorso della Radio danese Chamber e conquistato il titolo di migliore performance di un’opera contemporanea. Nel 2012 è arrivata anche l’incoronazione all’importante concorso musicale “Almere International Chamber”.
VINCE ABBRACCIANTE – Fine musicista ed abile compositore, l’indubbia presenza scenica e l’innata capacità di coinvolgere il pubblico ne fanno uno dei personaggi più interessanti della scena fisarmonicistica e non solo. Nel 2000 si è aggiudicato il titolo di campione al 25° Concorso internazionale di Castelfidardo, tre anni dopo ha vinto il 53° Trofeo Mondiale di fisarmonica, mentre nel 2011 ha ricevuto la Voce d’Oro al Festival Internazionale di Castelfidardo (premio in precedenza attribuito ad Astor Piazzolla, Gorni Kramer e Art Van Damme). E’ anche autore ed esecutore delle musiche originali del film “Le Mamme di San Vito” di Gianni Torres, Premio Globo Tricolore 2011 – Brasile/Cinema. Un talento riconosciuto dai più grandi artisti del genere, al fianco dei quali si è esibito in numerosi concerti, ospite acclamato sui palchi dei cinque continenti: Cina, Brasile, Stati Uniti, Canada, Australia, Nuova Zelanda, Indonesia, Malesia, Tailandia, Singapore, India, Sud Africa, Corea del Sud,Inghilterra, Germania, Austria, Danimarca e Olanda. Nel 2006 si è avvicinato alle tastiere vintage, come l’organo Hammond e Farfisa, dando sfogo alla sua vena creativa e psichedelica.
DANILO DI PAOLONICOLA – Vincitore di sei “campionati del mondo” di fisarmonica diatonica (1987, ‘88, ‘89, ‘90, ‘91, ‘95) e di numerosi concorsi nazionali ed internazionali, con il suo gruppo “Ethnic Project” ha tenuto concerti nei più blasonati festival mondiali dedicati alla musica popolare, etnica e jazz (esibendosi in Giappone, California, Florida, Svizzera, Germania, Francia, Belgio, Croazia, Olanda, Ungheria, Austria, Bosnia-Erzegovina e Portogallo). E’ docente del primo corso sperimentale in Italia per fisarmonica diatonica presso il conservatorio dell’Aquila “A. Casella” e nella duplice veste di tecnico e musicista ha ideato il primo organetto diatonico virtuale. Ha inciso circa venti dischi da side man, oltre a diverse colonne sonore per Cinik records, fra cui “La Casa Sulle Nuvole” prodotto da Warner Bros e “Fratelli d’Italia”.
 
Ufficio Stampa
347.4415491 – 339.3720294

Autore: Gianluca Bibiani

Gianluca Bibiani ha scritto 1095 articoli.



Gli appuntamenti

  • 24 settembre 201871° Coupe Mondiale (CIA)
  • 21 novembre 2018Strumenti&Musica Festival
AEC v1.0.4

News


In evidenza

Bianco e Sponta i

Bianco e Sponta i "portabandiera" dell'Italia alla Coupe Mondiale 2018

Altissimo il livello di preparazione di tutti i concorrenti e non facile il compito della giuria, se[...]

Le recensioni di S&M: MAGIP – GB Project

Le recensioni di S&M: MAGIP – GB Project

Magip deriva dalle iniziali dei nomi della formazione e non è solo un espediente, una trovata per al[...]

Athos Bassissi: il tango argentino come una droga

Athos Bassissi: il tango argentino come una droga

Perdutamente innamorato del tango argentino, in possesso di una tecnica solidissima, Athos Bassissi [...]

Concorsi/Festival

Bianco e Sponta i

Bianco e Sponta i "portabandiera" dell'Italia alla Coupe Mondiale 2018

Chiuso il sipario sulla brillante edizione della 70°Coupe Mondiale CIA, la città di Osimo ha ospitat[...]

La “Nuova Coppa Pianisti” torna ad Osimo, dal 31 agosto al 6 settembre

La “Nuova Coppa Pianisti” torna ad Osimo, dal 31 agosto al 6 settembre

Grazie all’associazione “Polo Music”, con il patrocinio del Comune di Osimo (Ancona, Italia) dal 31 [...]

4° Festival della Fisarmonica di Fiemme e di Fassa - Valli dell’Avisio

4° Festival della Fisarmonica di Fiemme e di Fassa - Valli dell’Avisio

Ai nastri di partenza la quarta edizione del Festival della Fisarmonica di Fiemme e di Fassa - Valli[...]

CHIUDI
CLOSE