Concorsi/Festival
qr_code

Le Forme del Suono 2015 – Conservatorio Auditorium “R. Caetani”

Scritto da
/ / Scrivi un commento

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

ALTA FORMAZIONE ARTISTICA, MUSICALE E COREUTICA ISTITUTO SUPERIORE DI STUDI MUSICALI CONSERVATORIO STATALE DI MUSICA “OTTORINO RESPIGHI”
LATINA

Le Forme del Suono 2015 – sesta edizione

18/30 Maggio 2015 Latina, Conservatorio Auditorium “R. Caetani”

 

Partitura di musica contemporaneaAlle ore 17 del giorno 18 maggio e fino al 30 maggio e con una appendice il 19 giugno, presso l’Auditorium “Roffredo Caetani” si inaugura la sesta edizione del Festival “Le Forme del suono” organizzato dal Conservatorio “Ottorino Respighi”.

Un festival per far conoscere alla città di Latina prospettive, stili, strumenti e personalità della contemporaneità musicale internazionale. Un appuntamento anche quest’anno estremamente ricco di eventi: 16 concerti, incontri, masterclass e per tutta la durata del festival, una retrospettiva del pittore Ettore Sordini, recentemente scomparso, una rassegna di video, installazioni.
Come ormai tradizione, dunque, una vasta panoramica delle diverse prospettive nelle quali si declina l’arte musicale attuale.

Si inizia con la maratona musicale del 18, che comprende, oltre al vernissage della mostra di Ettore Sordini e delle rassegne video, ben tre parti di concerto con una importante presenza di brani per percussione, e di musica da camera.

Con questo spirito di rassegna dove gli eventi non sembrano seguire percorsi definiti, il Festival prosegue nei giorni successivi con concerti alle 18 e alle 21. E in questi accostamenti apparentemente casuali e dai caotici intrecci, possiamo però rintracciare costanti, scoprire alcuni ‘fili’ sottesi alla sua programmazione.

In primo luogo il rapporto della musica con le altre arti – con la poesia di Transtromer nei concerti del 19 del duo Dillon/Torquati e di Claudio Damiani nello spettacolo intitolato “Cieli” del 22; con la danza, nella performance del 28 di Schorscher/Angeloni e la serata di balletto di Un’Orchestra a teatro il 29; con il visivo, nella rassegna video, nelle installazioni e nella mostra di Ettore Sordini – in una teatralità diffusa e sottile.

In secondo luogo sono indagati gli strumenti del comporre, quelli acustici ed elettroacustici: la chitarra, con il concerto dedicato a Mario Gangi il 19 e il recital di Marco Del Greco il 21; la percussione, oltre che nell’inaugurazione, con il quartetto Bluw-up il 20; la fisarmonica con il concerto di Stefano Di Loreto il 25, ma anche, in modo insospettato, il clarinetto con Paolo Ravaglia e Simone Pappalardo con il loro laboratorio dei “Clarinetti impossibili”, strumenti auto costruiti, che, con la concezione fisica del clarinetto e il supporto informatico, offrono un inedito modo di concepire lo strumento a metà tra l’acustico e l’elettroacustico, nel confine tra reale e virtuale.

Poi le scuole compositive, quelle dell’est europeo, grazie anche alla presenza degli artisti provenienti dall’Accademia di musica di Cracovia, con i concerti del 21 e del 27, quella di Mauro Bortolotti
nel concerto del 23 e quella di Salvatore Sciarrino nel concerto del 29 pomeriggio e nell’appendice al festival del 19 giugno.
Una rassegna dove la musica scritta si intreccia costantemente con l’improvvisazione e nel concerto del 25 si palesa in tutta la sua evidenza con le musiche di Antonioni da un lato e il duo Roccato/Ceccarelli, dall’altra.

 

PRESENTAZIONE DAL CATALOGO
Prosegue questo viaggio che il Conservatorio organizza ogni anno nel continente della modernità. E come per quello fisico, tanti luoghi da esplorare, tante diverse esperienze, tanti fili da intrecciare o da staccare, rinnovando ogni volta la prospettiva, il punto di vista.

Alcune strade già conosciute, ma con nuovi approdi: gli strumenti del far musica – quest’anno in primo piano la chitarra, il clarinetto, la percussione e la fisarmonica – il repertorio storico da non dimenticare, la scrittura vs l’improvvisazione, l’acustico vs l’elettroacustico.

E la relazione con le altre arti – con la retrospettiva sulla pittura di Ettore Sordini curata da Antonio Capaccio, la poesia di Transtromer e Damiani, le performance di balletto, i video, le installazioni – in una dimensione teatrale che quest’anno è particolarmente presente.

Ma ogni tanto un nuovo sentiero da esplorare: quest’anno un piccolo sguardo alle scuole di composizione, quella di Salvatore Sciarrino e quella di Mauro Bortolotti, che tanti di noi hanno formato.

Infine il via vai di studenti, docenti, artisti ospiti che impreziosiscono la rassegna, anche colleghi europei grazie ai programmi Erasmus.
Un viaggio ideale alla scoperta di quello che ci circonda, cercando di orientare verso la qualità e il bello, opportunità di conoscenza, formando futuri viaggiatori.

Paolo Rotili

 
PROGRAMMA GENERALE DEI CONCERTI

Auditorium “Roffredo Caetani” – Conservatorio Teatro Comunale “D’Annunzio”

  • Lunedì 18

Dalle 17.00 inaugurazione personale antologica del pittore Ettore Sordini

Maratona Ore 17.30 – 23.00

  • Martedì 19

Ore 17.00 Omaggio a Mario Gangi, a cura di Giuseppe Gazzelloni
Ore 21.00 Trance-Traum – Un viaggio nella poesia di Tomas Transtromer
Francesco Dillon violoncello, Emanuele Torquati pianoforte – musiche di Adès, Borzelli, Britten, Grieg, Liszt, Sciarrino, Silvestrov, Schumann, Skrjabin, Streich.

  • Mercoledì 20

Ore 21.00 American beauty – Blow up, quartetto di percussioni – musiche di Elliot Cole

  • Giovedì 21

Ore 21.00 Musiche da camera del ‘900 (1)

Gianfranco Borreli, viola – Maria Paola Manzi, pianoforte – musiche di Gubaidulina, Stravinskj, Sostakovich

  • Venerdì 22

Ore 21.00 Cieli – letture su testi di Claudio Damiani – video di Antonio Capaccio – musiche di Simone Pappalardo elettronica dal vivo, Simone Alessandrini sax, Natalino Marchetti fisarmonica, Claudio Damiani e Cristiana Arcari voci recitanti

  • Sabato 23

Ore 18.00 Mauro Bortolotti e la sua Scuola – musiche di Bortolotti, De Rossi Re Esposito, Ronchetti, Ventimiglia. Cristiana Arcari soprano, CorEnsemble Francesco Belli direttore

  • Lunedì 25

Ore 18 Stefano Di Loreto, recital di fisarmonica – musiche di Bach, Berio, Bonilauri, Frescobaldi, Gubaiduina, Hölszky, Mozart
Ore 21 Francesco Antonioni Preludi diatonici, Silvia d’Augello pianoforte
X-Traces performance – Improvvisazione Daniele Roccato contrabbasso, Luigi Ceccarelli live-electronics

  • Mercoledì 27

Ore 21.00 Musiche da camera del ‘900 (2) musiche di Penderecki, Panufnik, Schoenberg

  • Giovedì 28

Ore 21.00 Resonance concerto-performance per fisarmonica, danza-movimento, voce, di e con Ingrid Schorscher e Patrizia Angeloni. Luci di Andreas Wachsmann – musiche di Bellotti, Bonilauri, Cage, Froelich, Lee, Meoli, Rotili, Toledo, Ventimiglia

  • Venerdì 29

Ore 18.00 La Terribile e spaventosa storia del Principe di Venosa e della bella Maria per voce recitante sax e percussione, Giuseppe Cangialosi direttore – musiche di Salvatore Sciarrino Ore 21.00 Teatro “D’Annunzio”

“Un’orchestra a teatro” Serata di balletto Coreografie di Carl Portal – Corpo di ballo del
BCPL e dell’Accademia Nazionale di Danza. Orchestra del Conservatorio “O. Respighi” Benedetto Montebello direttore – musiche di De Falla, Fauré, Milhaud

  • Venerdì 19 giugno

Ore 18.00 La scuola di Salvatore Sciarrino – CorEnsemble – musiche di Sommani, Noia, Clera, Pepe, Desiato, Pecin, Ruggiero

 

PROGRAMMA GENERALE SEMINARI INCONTRI MASTERCLASS RASSEGNE

Conservatorio

  • 19 maggio

ore 10.00 – 18.00
laboratorio – Clarinetti impossibili laboratorio di strumenti auto costruiti

Simone Pappalardo informatica, Paolo Ravaglia, clarinetto

  • 20 maggio

ore 10.00 – 18.00
laboratorio – Clarinetti impossibili laboratorio di strumenti auto costruiti

Simone Pappalardo informatica, Paolo Ravaglia, clarinetto

  • 21 maggio

ore 10.00 – 12.00 Conservatorio Aula 29

seminario – Valentino Catricalà
L’immagine nel suono e il suono nell’immagine

  • 29 maggio

ore 10.00 – 13.00

incontro – Patrizia Angeloni, Ingrid Schorscher
Resonance: Come nasce un concerto – performance?

Connessioni incrociate tra strumento, voce, movimento e danza

  • 29 maggio

ore 10.00 – 18.00
master class – Anna Armatys, violoncello e musica da camera, Piotr Tarcholik, violino e musica da camera, Jerzy Tpsik-Warszaviak, pianoforte e musica da camera

  • 30 maggio

ore 10.00 – 18.00
master class – Anna Armatys, violoncello e musica da camera, Piotr Tarcholik, violino e musica da camera, Jerzy Tpsik-Warszaviak, pianoforte e musica da camera

  • 18 – 30 maggio

Installazioni – a cura di Simone Pappalardo – opere di S. Pappalardo, A. Diotallevi, S.Pappalardo/A. Capaccio

Rassegna Video – a cura di Luigi Ceccarelli – opere di Altilio/Maddalena/Nardelli, Sasso/Massi, Popov/Pozarev, Paolozzi/Capoccitti, Dhomont/Wickman, Penov, Abbrescia, Tarride, Ceccarelli/Scacchioli

Retrospettiva – Ettore Sordini a cura di Antonio Capaccio

Autore: Gianluca Bibiani

Gianluca Bibiani ha scritto 1116 articoli.



Gli appuntamenti

  • 21 novembre 2018Strumenti&Musica Festival
AEC v1.0.4

News


In evidenza

Francesconi/Bertazzo Quartet @ Rossini Jazz Club, Faenza
Il nemico che non può uccidere - Sigmund Freud e la musica (2° parte)

Il nemico che non può uccidere - Sigmund Freud e la musica (2° parte)

L’incontro tra Freud e Mahler è del tutto anomalo dal punto di vista della prassi psicanalitica (nel[...]

Germano Scurti: bayan, strumento foriero di ricerca e sperimentazione

Germano Scurti: bayan, strumento foriero di ricerca e sperimentazione

Germano Scurti è uno fra gli interpreti più blasonati a livello internazionale del bayan. Musicista [...]

Concorsi/Festival

1° Concorso Internazionale di Fisarmonica (CIF) a Castione Andevenno

1° Concorso Internazionale di Fisarmonica (CIF) a Castione Andevenno

L'Auditorium "Leone Trabucchi" di Castione Andevenno (Sondrio) ospiterà, nei giorni 10 e 11 Novembre[...]

Premio delle Arti di Composizione edizione 2018

Premio delle Arti di Composizione edizione 2018

Dopo le edizioni dedicate alla Fisarmonica e agli Strumenti a Percussione, il Conservatorio Statale [...]

Pordenone incontra Matera - Il programma del Fadiesis Accordion Festival

Pordenone incontra Matera - Il programma del Fadiesis Accordion Festival

Sarà il M° Cesare Chiacchiaretta ad aprire l'edizione 2018 del Fadiesis Accordion Festival con la pr[...]

CHIUDI
CLOSE