In evidenza
qr_code

Letteratura per fisa – Gorni Kramer (1913 – 1995) 2° parte

Scritto da
/ / Scrivi un commento

Gorni KRAMER (1913 – 1995) – seconda parte

 
CARATTERISTICHE DELLA SUA OPERA

Ma quali sono le peculiarità salienti della sua produzione?

La musica di Giorni Kramer è permeata essenzialmente di swing, quindi profuma di un jazz “storico”, per noi oggi pionieristico; spesso le sue partiture pubblicate contengono improvvisazioni scritte, quindi con un intento anche divulgativo se non propriamente didattico. I suoi brani si caratterizzano spesso per una certa facilità melodica, però mai banale; ovvero le sue linee melodiche suonano naturalmente cantabili, anche quelle strumentali, sono accattivanti e quasi sempre facilmente orecchiabili. Insomma una felice vena melodica e creativa in senso lato. Ha scritto Gianni Coscia: «ogni sua composizione, anche la meno impegnativa, ha in se il seme del jazz, ha carica dinamica, è lieve, ondeggiante. Una sorte di ponte dal quale lanciarsi per spericolate improvvisazioni.». Inoltre vari suoi temi sono caratterizzati da una ritmica interessante, a volte piuttosto originale (vedi Carovana negra, Tarantella Boogie o anche Correndo sui prati). Dal punto di vista armonico in diverse occasioni impiegò progressioni raffinate e accostamenti inusuali; ovviamente utilizzò spesso armonie, anche dissonanti, tipiche del jazz – e in particolare del periodo Swing, ma anche Bebop – ovvero gli stili musicali a lui più congegnali. Anche come arrangiatore spesso si divertì a far convivere, in contrappunto, motivi diversi sapientemente incastrati. Mentre come orchestratore, grazie ad una lunga e artigianale attività pluridecennale, sperimentò efficaci e originali impasti timbrici.

Gorni KramerI suoi pezzi per fisarmonica toccano varie forme e generi, nell’ambito fondamentalmente della musica extracolta: dai ballabili tradizionali ai fox-trot in voga nei primi decenni del Novecento, dal pezzo caratteristico/evocativo al brano più rapsodico e articolato, dallo swing in forma canzone alla elaborazione jazz, con tanto di improvvisazioni scritte (hot). Ma i suoi spunti più belli sono forse contenuti in molte delle numerose registrazioni, come è giusto che sia per un musicista, talento naturale, che era fondamentalmente un jazzista.

E anche come esecutore Kramer creò un suo suono e un suo particolare stile, unendo la lirica cantabilità italiana allo swing americano, il tutto condito da umoristiche pennellate di ironia.

Significative ancora le parole di Gianni Coscia: «[…] l’importanza che ha avuto nel mutare la funzione del suo strumento […] quel suo dimenticare la tecnica, che pure aveva in gran misura, per scegliere la strada della semplicità e dell’emotività. Non ha mai inteso strabiliare, ma colpire nei sentimenti.». E Franco Cerri ribadisce: «Kramer aveva capito, grazie al linguaggio jazzistico, che la fisarmonica avrebbe potuto assumere un ruolo diverso ed essere nobilitata non dalla tecnica ma dal sentimento. Così aveva cominciato ad esprimersi in modo sintetico, puntando sui chiaroscuri, sulla emotività, cercando accordi insoliti, magari anche musicalmente sontuosi, per poi condirli con melodie fatte di pochissime note essenziali.». (Cfr. Franchini, op. cit.).

Ovviamente, in quanto vero e proprio fondatore del jazz italiano, pur non essendo stato propriamente un didatta, ebbe diversi seguaci (se non “imitatori”) ed eredi, fisarmonicisti e non.

 
ELENCO DI ALCUNE OPERE

Composizioni originali

 

Per fisarmonica sola

  • Dolce Vienna, valzer – Milano, S. A. Melodi, 1941
  • Dita elettriche, mazurca – Milano, S. A. Melodi, 1941
  • Evviva l’armonica, polca – Milano, S. A. Melodi, 1941
  • Festa tirolese, valzer – Milano, S. A. Melodi, 1941
  • Fisarmonicando, polca – Milano, S. A. Melodi, 1941
  • Frenesia, polca – Milano, S. A. Melodi, 1941
  • “Krameriana” (10 ballabili campagnoli) –  Milano, S. A. Melodi, 1941
  • “Suona la fisarmonica” (10 ballabili) –  Milano, S. A. Melodi, 1941?
  • La fisarmonica balbuziente, mazurca – Milano, S. A. Melodi, 1941
  • Questo è brio!, valzer – Milano, S. A. Melodi, 1941
  • Tre sincopati: La fisarmonica moderna, Suonando in Fa, Improvvisazione – Milano, Melodi, 1944
  • Carovana negra – Milano Kramer, 1949
  • Tarantella boogie – Londra, M.A.P., 1949 / Mantova, Eridania, 1982 – con Wolmer Beltrami
  • Bella bambina – Londra, M.A.P., 1949
  • Italian Polka – Londra, M.A.P., 1949
  • Play the Accordion – Londra, M.A.P., 1949 – anche per due fisarmoniche
  • Divertimento per fisarmonica, pezzo caratteristico – Milano, Kramer, 1950
  • Correndo sui prati – Milano, Metron, 1956
  • Valzer di casa mia – Milano, Metron, 1956
  • Serata di gala – Mantova, Eridania, 198? (brano originariamente scritto negli anni ’30)
  • Swingando con Kramer, 6 temi swing originali per fisarmonica solista con speciali improvvisazioni dell’autore – * Mantova, Eridania, 1991

* Mi permetto una annotazione personale: conservo gelosamente una copia di tale album – che dovrebbe essere l’ultima pubblicazione del Maestro – in quanto l’Autore gentilmente, tramite l’editore, me ne fece omaggio con tanto di dedica autografa.

 

Per orchestrina con fisarmonica nell’organico

  • A million dollar – Milano, ediz. Kramer, s. d.
  • Barbra – Milano, ediz. Kramer, s. d.
  • Carboni accesi, fox trot / Guanti bianchi, fox trot – Milano, Suvini Zerboni, 1940
  • La classicissima, mazurca – Milano, S. A. Melodi, 1941
  • La mazurka del tramviere – Milano, ediz. Melodi, 1937
  • Russian Dance – Milano, ediz. Kramer, s. d.
  • Svolazzante – Milano, ediz. Melodi, 1937
  • Viole di velluto, fox trot / Fermati… e ripensaci, fox trot, Milano, Suvini Zerboni, 1940

(vl/fis, pf, sax, batt.)

 

OPERE DIDATTICHE

  • Metodo per fisarmonica sistema pianoforte, basato su canzoni di successo – Milano, Melodi, s.d.
  • Metodo facile per fisarmonica sistema “cromatico” – Milano, Melodi?, 19??

 

TRASCRIZIONI / ARRANGIAMENTI – PER FISARMONICA SOLA

  • AAVV, Celebri melodie per fisarmonica nell’interpretazione di Gorni Kramer I – Milano, Kramer, 1944
  • AAVV, Celebri melodie per fisarmonica nell’interpretazione di Gorni Kramer II – Milano, Ediz. Kramer, 1946

Arrangiamenti della serie “I classici del jazz”:

  • You go to my head di J.F. Coots, arr. G. Kramer – Milano, Radio Record Ricordi, 1955
  • Lady be Good di G. Gershwin, arr. G. Kramer – Milano, Radio Record Ricordi, 1955
  • The Man I Love di G. Gershwin, arr. G. Kramer – Milano, Radio Record Ricordi, 1955
  • Somebody Loves Me di G. Gershwin, arr. G. Kramer – Milano, Radio Record Ricordi, 1955
  • Someone to Watch Over Me di G. Gershwin, arr. G. Kramer – Milano, R.R.Ricordi, 1955
  • Body and soul di J.W. Green, arr. G. Kramer – Milano, Fama, 1955
  • Smoke in Your Eyes di J. Kern, arr. G. Kramer – Milano, Radio Record Ricordi, 1955
  • How high the Moon di M. Lewis, arr. G. Kramer – Milano, Radio Record Ricordi, 1955
  • I Know That You Know di V. Youmans, arr. G. Kramer – Milano, Radio Record Ricordi, 1955
  • Tea for Two di V. Youmans, arr. G. Kramer – Milano, Radio Record Ricordi, 1955

 

Gorni kramer - JazzinitalyALCUNE INCISIONI DISCOGRAFICHE

Kramer, dagli anni Trenta, incise un numero considerevole di dischi – a partire dai 78 giri, molti dei quali sono stati poi, nel corso dei decenni, ripubblicati e riversati in vari album LP 33 giri e successivamente in diversi CD. Ciò dimostra palesemente il gradimento del pubblico verso la sua musica, molta della quale, a buon titolo, si può giustamente definire “sempreverde”.

Ecco alcuni dischi in cui compare soprattutto come fisarmonicista (in molte altre incisioni ebbe il ruolo di direttore d’orchestra/arrangiatore, oltre che compositore).

 

  • Jazz in italy in the 30s and 40s, Vol. 1 – Gorni Kramer con i suoi solisti & The Three Niggers of Broadway, Roma, Riviera Jazz, 1996 [Gorni Kramer, Enzo Ceragioli, Cosimo di Ceglie] – CD Registrazioni [disco 78 giri]: 1935-1939, Milano.
  • Jazz in italy in the 30s and 40s, Vol. 2 – Gorni Kramer con i suoi solisti & The Three Niggers of Broadway, Roma, Riviera Jazz, 1997 – CD Registrazioni [disco 78 giri]: 1939-1946, Milano.
  • Jazz in italy in the 30s and 40s, Vol. 3 – Gorni Kramer, i suoi solisti & I Tre Negri, Roma, Riviera Jazz, 2003 – CD Registrazioni [disco 78 giri]: 1939-1947, Milano.
  • Jazz in italy in the 30s and 40s, Vol. 4 – Gorni Kramer e i suoi solisti, Orchestra Circolo Ambasciata, The Three Niggers of Broadway, Roma, Riviera Jazz, 2005 – CD Registrazioni [disco 78 giri]: 1932-1941, Milano.

(tra gli altri interpreti dei suddetti CD si trovano: Enzo Ceragioli, Cosimo di Ceglie, Franco Cerri, Luciano Zuccheri, Giampiero Boneschi, Aldo Rossi, ecc.)

  • Kramer and Wolmer, AccordionGorni Kramer e Wolmer Beltrami, Londra, Decca, 1949?, disco 78 giri / I grandi della fisarmonica, LP Joker, 1973.
  • Gorni Kramer: The Smile of Swing, Roma, Twilight Records, 2006, CD.
  • Kramer suona Kramer, Gorni Kramer (interprete principale), Milano, Variety, s. d., disco 33 giri, LP.
  • Musica da rivista, Gorni Kramer (interprete principale), Milano, Penny, s. d., 33 giri, LP.
  • Noi Duero, Gorni Kramer e Franco Cerri (con Tony Dscott, cl.), Milano, Malobbia, 1978, 33 giri, LP.
  • Celebri Valzer, Gorni Kramer e orchestra tipica viennese, Milano, LineaTre, EP / LP, 1961.
  • Celebri Tanghi, Gorni Kramer e orchestra tipica argentina, Milano, LineaTre, EP / LP, 1964.

 

CONCLUSIONI

Gorni Kramer può essere in definitiva considerato, se non il primo musicista ad impiegare la fisarmonica nel jazz, il primo vero fisarmonicista jazz della storia, ovvero il primo a livello internazionale ad aver svolto, in maniera continuativa, una attività poliedrica a favore e nell’ambito di questa musica – usando uno strumento che in origine non apparteneva compiutamente a questo genere – il tutto come leader di propri gruppi, come arrangiatore e compositore, come autore di moltissime registrazioni, che poi sono i veri documenti di questa arte! Ma anche come autore ed editore di brani originali e/o elaborati per fisarmonica sola, oltre che come direttore d’orchestra e intrattenitore radio-televisivo! Insomma, un grande personaggio e sicuramente un vero e proprio divulgatore della musica jazz (in particolare dello swing); probabilmente uno dei più grandi divulgatori dello strumento fisarmonica, a livello internazionale, di tutti i tempi.

Rimane forse da chiedersi: cosa avrebbe realizzato Kramer se avesse continuato a fare il jazzista “a tempo pieno” con la sua fisa, accettando l’invito di rimanere a Londra (fine anni ’40) e girare in Inghilterra e poi negli USA? E poi, cosa avrebbe realizzato se, accettando il suggerimento di vari colleghi e amici, si fosse dedicato – nella parte finale della sua carriera – anche alla musica colta, sinfonica e cameristica? Le doti per fare l’uno e l’altro non gli mancavano di certo, però in fondo lui scelse la coerenza, alle sue preferenze e al suo personaggio. Inoltre occorre dire che l’America la trovò ugualmente, ma a casa propria, con il musical all’italiana e con la nascente TV!

Infine bisogna anche rimarcare che tutto ciò che Kramer realizzò non fu supportato da istituzioni statali o enti pubblici – come conservatori, teatri di tradizione, orchestre statali o regionali –, ma semplicemente grazie al favore e all’apprezzamento del pubblico, compresi molti musicisti e colleghi. E questo effettivamente è un aspetto fondamentale per qualsiasi artista degno di questo nome.

La prova di ciò sta nel notevole numero di incisioni discografiche, realizzate e prodotte da molti musicisti di svariata estrazione, che da sempre hanno eseguito e divulgato la sua musica, e continuano a farlo. Alcuni suoi temi si possono oggi considerare degli standard del jazz attuale!

 

Ecco alcuni nomi e relativi lavori pubblicati negli ultimi anni sulla musica di Kramer:

  • Giampiero Boneschi – pianista, compositore, arrangiatore (e interpreti vari): Kramer… Sempre Kramer, Milano, MAP, 2001 – CD.
  • Renato Sellani – pianista jazz e compositore, Trio plus Fabrizio Bosso (tromba): Ciao Kramer, Philology, 2003 – CD.
  • Memo Remigi – cantante, autore e conduttore radiotelevisivo: Memo Remigi canta Kramer. “Canzoni di sempre”, DV More, 2003 – CD.
  • Renzo Ruggieri Orchestra: Kramer Project, Voglia d’Arte Production, 2010 – CD.
  • Trio Ammentos (fisarmonica, chitarra, basso/v.cello): RemarKramer, Velet Luna, 2006 – CD.
  • Marini/Donadelli (clarino – fisarmonica): Ballando Kramer, Taca Dancer, 2013 – CD.

 

Poi vari fisarmonicisti, quali:

  • Barimar, Barimar interpreta Kramer, Milano, Joker, 1996 – LP/CD.
  • Carlo Venturi, Carlo Venturi suona musiche di Kramer, 1982 – Musicassetta.
  • Gianni Coscia (con piano, basso, drums), A Kramer piaceva così, Blue Tower, 2010 – CD.
  • AAVV (N.CDMI), La musica di Gorni Kramer, Concerto finale Rassegna Nazionale G. Kramer, Ellera Umbra, Prendinota, 2014 – CD.

 

BIBLIOGRAFIA ESSENZIALE

  • AAVV, Dizionario Enciclopedico Universale della Musica e dei Musicisti, vol. III, pag. 186, Torino, UTET, 1983;
  • AAVVEnciclopedia della Musica, Milano, Garzanti, 1996, pag. 452;
  • AAVVEnciclopedia Treccani, versione online, dal 2015;
  • Boccosi B. – Pancioni A., La fisarmonica italiana, Ancona, Farfisa, 1963-1964;
  • Gianni Borgna, Storia della canzone italiana, Oscar Saggi Mondadori, 1985-1992.
  • Luca Cerchiari, Jazz e fascismo. Dalla nascita della radio a Gorni Kramer, L’Epos, 2003.
  • Anna Harwell Celenza, Jazz Italian Style. From its Origins in New Orleans to Fascist Italy and Sinatra, Cambridge University Press, Sheridan Books, 2017;
  • Franchini Vittorio, Gorni Kramer: Una vita per la musica, Rivarolo Mantovano, Fondazione Sanguanini, 1995;
  • Mazzoletti Adriano, a cura di, 40 anni di Jazz in Italia, con 2 dischi 33 giri, Milano, Ricordi, 1963;
  • Mazzoletti Adriano, Il Jazz in Italia I, dalle origini alle grandi orchestre, Torino, EDT, 2004;
  • Mazzoletti Adriano, Il Jazz in Italia II, dallo Swing agli anni Sessanta, Torino, EDT, 2010;
  • Montanari Vittorio, Una rara musicassetta con canzoni di Kramer, in “La Lanterna”. Personaggi Rivarolesi, Rivarolo Mantovano, 2009;
  • Montanari Vittorio, Kramer mette in musica Garinei & Giovannini. Uno storico CD del Maestro Rivarolese, in “La Lanterna”. Personaggi Rivarolesi, Rivarolo Mantovano, sett. 20??, pag. 14;
  • Montanari Vittorio, Le diciassette Commedie musicali di Gorni Kramer. Un genere musicale che ebbe fortuna negli anni Cinquanta, in “La Lanterna”. Personaggi Rivarolesi, Rivarolo Mantovano, 20??, pag. 9;
  • Mugnoz Alessandro, La musica di Gorni Kramer. Serata finale della Rassegna Nazionale “Gorni Kramer 2013”, booklet del relativo CD, Ellera Umbra (PG), Prendinota, 2014;
  • Jercog A., La fisarmonica. Organologia e Letteratura, Caselle di Altivole (Treviso), Physa, 1997.

Autore: Alessandro Mugnoz

Alessandro Mugnoz ha scritto 28 articoli.



Gli appuntamenti

  • 24 settembre 201871° Coupe Mondiale (CIA)
  • 21 novembre 2018Strumenti&Musica Festival
AEC v1.0.4

News


In evidenza

Giosi Cincotti: passione e curiosità al centro di tutto

Giosi Cincotti: passione e curiosità al centro di tutto

Musicista morbosamente curioso, dalle mente elastica, sempre orientato verso nuovi territori sonori [...]

Videoclip n. 9 sulla tecnica della Fisarmonica Diatonica

Videoclip n. 9 sulla tecnica della Fisarmonica Diatonica

Questo videoclip sulla fisarmonica diatonica è dedicato ad una esercitazione sugli accordi per la ma[...]

Le recensioni di S&M: LA VITA SEMPLICE – Marco Tuma

Le recensioni di S&M: LA VITA SEMPLICE – Marco Tuma

Raffinate melodie che rimangono impresse nella mente di primo acchito e placidità comunicativa rappr[...]


Concorsi/Festival

Il Santa Cecilia è la sede del Premio delle Arti sottosezione Fisarmonica

Il Santa Cecilia è la sede del Premio delle Arti sottosezione Fisarmonica

Il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca direzione Generale per lo studente, lo[...]

Al

Al "Santa Cecilia" la 5° edizione del Festival Contemporaneamente Fisarmonica

Il Conservatorio di Musica "Santa Cecilia" presenta la 5° edizione del Festival della Fisarmonica Co[...]

Bianco e Sponta i

Bianco e Sponta i "portabandiera" dell'Italia alla Coupe Mondiale 2018

Chiuso il sipario sulla brillante edizione della 70°Coupe Mondiale CIA, la città di Osimo ha ospitat[...]

CHIUDI
CLOSE