In evidenza
qr_code

Una delle aziende “storiche” di Castelfidardo: Fratelli Alessandrini

Scritto da
/ / Scrivi un commento

Fisarmonica F.lli AlessandriniImpresa artigianale a conduzione familiare depositaria di un patrimonio di conoscenze affinate e tramandate negli anni, di generazione in generazione. Nasce nell’immediato dopoguerra dall’intuizione dei fratelli Alfredo e Gino che per oltre un ventennio avevano carpito i segreti del mestiere nella gloriosa fabbrica “Paolo Soprani”. Tonino Alessandrini prosegue oggi l’opera dei suoi predecessori con inalterata maestria, grazie ad una innata sensibilità musicale perfezionata in anni di Conservatorio.

Il risultato di tanta esperienza è una fisarmonica di elevata qualità, curata nei minimi particolari ed apprezzata dai veri intenditori che non si accontentano di una buona estetica, ma esigono anche prestazioni musicali di alto livello.

 

Una ditta storica che sorge nell’immediato dopoguerra. Da dove nasce questa passione per la fisarmonica?

L’inizio non è stato per passione… Mio padre con mio zio hanno intrapreso l’attività dopo avere imparato il mestiere presso le principali aziende di fisarmonica dell’epoca, parliamo degli anni del dopoguerra dove era facile trovare lavoro in quel settore essendo la principale ed unica attività industriale  di Castelfidardo. Per quanto mi riguarda non so se è stata la passione o cos’altro, però è stata una conseguenza naturale in quanto sono cresciuto in mezzo alle fisarmoniche. Fin da piccolo ho vissuto questa realtà ed ora è diventata anche una passione…

Come sappiamo, il processo di costruzione di una fisarmonica è piuttosto lungo e articolato. Quali sono i vari passaggi?

Si, effettivamente il processo di lavorazione è molto lungo e articolato: si parte dalla falegnameria, con la costruzione di casse e soniere, per passare poi al rivestimento esterno con celluloide (per i modelli dall’estetica più classica) o laccatura (che oggi permette di sbizzarrirsi con una infinità di colori e sfumature). Poi c’è il lavoro delle parti meccaniche con il montaggio della tastiera e anche i tasti vengono preparati artigianalmente, c’e il montaggio della elaborata meccanica all’interno della cassa dei bassi, la costruzione del mantice, il lavoro sulle voci che vengono prima intonate, impellate (questo procedura prima veniva fatto con pelle che ora, a causa della scarsa qualità della conciatura, si sta sostituendo con i ventilli in materiale plastico) e vengono poi montate sulle soniere solitamente con la cera d’api a caldo, ed infine lo strumento passa tra le mani dell’accordatore che ne perfeziona la timbrica finale. Una volta assemblate tutte le varie parti della fisarmonica, bisogna controllare bene che lo strumento sia perfettamente chiuso a stagnato, in quanto anche una minima perdita d’aria può compromettere la qualità del suono.Organetto F.lli Alessandrini

Quale tra i diversi tipi e modelli di fisarmonica e organetto risulta quello più venduto? È più “facile” vendere in Italia o all’estero?

In questo periodo particolare, causa le pessime condizioni economiche dell’Italia, è senz’altro molto più facile vendere all’estero. Per quanto riguarda i modelli più richiesti, dipende dal tipo di musica suonata nel paese dove si va a vendere. Su richiesta produciamo qualsiasi tipo di fisarmonica, dall’organetto diatonico alla fisarmonica classica da conservatorio. Attualmente stiamo lavorando parecchio su quest’ultima categoria di strumento.

C’è un particolare o una tecnica costruttiva delle fisarmoniche Alessandrini che si distingue dagli strumenti di altre ditte? Qual è il vostro punto di forza?

Ogni passaggio di lavorazione è importante per un buon risultato finale. Noi abbiamo sempre dedicato particolare attenzione alla lavorazione della soniera e preferiamo montare quella fresata, perchè secondo noi restituisce una migliore qualità di suono.

Al fine di perfezionare sempre più uno strumento, quanto è importante il rapporto diretto con gli esecutori?

Il rapporto con gli esecutori è importante, bisogna ascoltarli per poter soddisfare le loro esigenze, ma occorre anche saperli consigliare per cercare di dare il miglior servizio possibile.

 

http://www.alessandriniaccordions.it/ws/index.php

Autore: Andrea Pennacchi

Andrea Pennacchi ha scritto 35 articoli.

Questo post è disponibile anche in: Inglese



Gli appuntamenti

  • 21 novembre 2018Strumenti&Musica Festival
AEC v1.0.4

News


In evidenza

Germano Scurti: bayan, strumento foriero di ricerca e sperimentazione

Germano Scurti: bayan, strumento foriero di ricerca e sperimentazione

Germano Scurti è uno fra gli interpreti più blasonati a livello internazionale del bayan. Musicista [...]

Adamo Volpi (1911 - 1980) - sesta parte

Adamo Volpi (1911 - 1980) - sesta parte

Fin qui abbiamo illustrato i brani di Adamo Volpi più conosciuti ed eseguiti per fisarmonica sola; a[...]

I segreti della tecnica di base del Bandoneόn - Tutorial N. 4

I segreti della tecnica di base del Bandoneόn - Tutorial N. 4

Video Tutorial n. 4: In questo video parleremo della posizione in piedi, quando si può usare, quali [...]


Concorsi/Festival

1° Concorso Internazionale di Fisarmonica (CIF) a Castione Andevenno

1° Concorso Internazionale di Fisarmonica (CIF) a Castione Andevenno

L'Auditorium "Leone Trabucchi" di Castione Andevenno (Sondrio) ospiterà, nei giorni 10 e 11 Novembre[...]

Premio delle Arti di Composizione edizione 2018

Premio delle Arti di Composizione edizione 2018

Dopo le edizioni dedicate alla Fisarmonica e agli Strumenti a Percussione, il Conservatorio Statale [...]

Pordenone incontra Matera - Il programma del Fadiesis Accordion Festival

Pordenone incontra Matera - Il programma del Fadiesis Accordion Festival

Sarà il M° Cesare Chiacchiaretta ad aprire l'edizione 2018 del Fadiesis Accordion Festival con la pr[...]

CHIUDI
CLOSE