Popolare
qr_code

“Curre curre guagliò”: i 99 Posse lo ripubblicano dopo vent’anni

Scritto da
/ / Scrivi un commento

99Gli anni Novanta, in Italia, sono stati caratterizzati da una produzione musicale senza precedenti, nella quale hanno trovato una nuova convergenza una diffusa emergenza politica – alimentata in buona parte dal distacco degli anni Ottanta – e la riscoperta delle espressioni di tradizione orale. Sebbene si possa affermare che in quegli anni vi era fermento in molte aree del nostro paese – lo dimostrano i gruppi musicali che sono emersi dalla scena underground legata soprattutto ai centri sociali, come Banda Bassotti, Ustmamò, Casino Royale, Pitura Freska, Mau Mau – questo processo ha trovato un terreno fertile in particolare a Napoli, dove sono fioriti gruppi come Almamegretta, Bisca, 24 Grana, 99 Posse. Questi ultimi pubblicano, nel 1993, Curre curre guagliò, l’album che fa anche da colonna sonora al film Sud di Gabriele Salvadores e che si aggiudica il Premio Tenco come miglior disco in dialetto. Ora, a distanza di vent’anni, i 99 Posse ripubblicano quel disco, “riarrangiato, reinterpretato, riletto e risuonato” – come si può leggere nel sito della band – con in più quattro brani inediti e tanti artisti della scena contemporanea, a rendere omaggio al manifesto delle posse e al gruppo napoletano che, dopo tutto questo tempo, è ancora in piedi e si prepara a presentarlo in anteprima sabato 1 marzo alla Galleria Principe di Napoli. L’uscita ufficiale della riedizione del disco, che mantiene lo stesso titolo con in più una sorta di rassicurazione “non un passo indietro”, è prevista per il 25 marzo.

 

Autore: Daniele Cestellini

Daniele Cestellini ha scritto 752 articoli.

Questo post è disponibile anche in: Inglese



Gli appuntamenti

  • 24 settembre 201871° Coupe Mondiale (CIA)
  • 21 novembre 2018Strumenti&Musica Festival
AEC v1.0.4

News


In evidenza

Il nemico che non può uccidere - Sigmund Freud e la musica (1° parte)

Il nemico che non può uccidere - Sigmund Freud e la musica (1° parte)

Premetto che in fatto d’arte non sono un intenditore, ma un profano. Ho notato spesso che il contenu[...]

PIF 2018 - Il russo Vladimir Stupnikov si aggiudica la categoria Premio

PIF 2018 - Il russo Vladimir Stupnikov si aggiudica la categoria Premio

Contenuti e quantità, tradizione e innovazione, eventi di nicchia e bagni di folla per la notte dell[...]

Premio internazionale di fisarmonica, i primi esiti del concorso

Premio internazionale di fisarmonica, i primi esiti del concorso

Tre vittorie per l'Italia, una a testa per Lituania e Portogallo. Le prime due giornate del Premio I[...]


Concorsi/Festival

PIF 2018 - Il russo Vladimir Stupnikov si aggiudica la categoria Premio

PIF 2018 - Il russo Vladimir Stupnikov si aggiudica la categoria Premio

Il russo Vladimir Stupnikov vince la categoria per concertisti più prestigiosa Contenuti e qualità:[...]

Premio internazionale di fisarmonica, i primi esiti del concorso

Premio internazionale di fisarmonica, i primi esiti del concorso

La scuola italiana in evidenza nella categoria "virtuoso" con due giovani talenti   CASTE[...]

PIF 2018 - closing party dalle 20:00 con Riccardo Tesi & Banditaliana

PIF 2018 - closing party dalle 20:00 con Riccardo Tesi & Banditaliana

Il programma di domenica: closing party dalle 20:00 con Riccardo Tesi & Banditaliana Un Premio [...]

CHIUDI
CLOSE