Popolare
qr_code

Filmare la musica. Il documentario e l’etnomusicologia visiva

Scritto da
/ / Scrivi un commento

Filmare la musicaÈ uscito per l’editore Carocci Filmare la musica. Il documentario e l’etnomusicologia visiva. L’autore è Leonardo D’Amico, etnomusicologo e direttore artistico del festival Musica dei Popoli e del festival del Film Etnomusicale di Firenze.

Il volume propone una riflessione sulla “comunicazione visuale in etnomusicologia” e affronta “temi riguardanti la storia, gli orientamenti, i problemi e lo stato degli studi del film etnomusicale ed etnomusicologico”. Inoltre, proponendo il tema della ricerca come passaggio centrale dell’analisi, pone l’accento sulla documentazione visiva in etnomusicologia come mezzo per rendere una “quantità rilevante d’informazioni utili e, in alcuni casi, indispensabili all’interpretazione dell’evento musicale”.

Come suggerisce D’Amico in una recente intervista, “l’etnomusicologia ha sempre privilegiato il concetto di “oralità” trascurando la dimensione visiva del fare musica. Molto spesso capita di intervistare un suonatore tradizionale e alla domanda “Come hai imparato a suonare?” la risposta è “guardando” il maestro. Esistono molti documentari in cui viene rappresentato il momento dell’insegnamentoapprendimento: il giovane balafonista osserva i movimenti delle mani del maestro e quali barre xilofoniche vengono percosse; l’apprendista di un liuto tradizionale o di launeddas guarda la diteggiatura del maestro. Guardare, ancora prima di ascoltare, è l’azione che sta alla base della trasmissione di stili, tecniche, repertori musicali che non sono tramandati “da bocca a orecchio” ma per tradizione orale-aurale-visiva, ossia attraverso l’osservazione, prima ancora dell’imitazione e la memorizzazione. In certi casi, come per la tecnica costruttiva ed esecutiva degli strumenti musicali etnici e popolari, la documentazione audiovisiva non è solo utile ma necessaria nella ricerca etnomusicologica”.

 

Autore: Daniele Cestellini

Daniele Cestellini ha scritto 752 articoli.



Gli appuntamenti

  • 24 settembre 201871° Coupe Mondiale (CIA)
  • 21 novembre 2018Strumenti&Musica Festival
AEC v1.0.4

News


In evidenza

Giosi Cincotti: passione e curiosità al centro di tutto

Giosi Cincotti: passione e curiosità al centro di tutto

Musicista morbosamente curioso, dalle mente elastica, sempre orientato verso nuovi territori sonori [...]

Videoclip n. 9 sulla tecnica della Fisarmonica Diatonica

Videoclip n. 9 sulla tecnica della Fisarmonica Diatonica

Questo videoclip sulla fisarmonica diatonica è dedicato ad una esercitazione sugli accordi per la ma[...]

Le recensioni di S&M: LA VITA SEMPLICE – Marco Tuma

Le recensioni di S&M: LA VITA SEMPLICE – Marco Tuma

Raffinate melodie che rimangono impresse nella mente di primo acchito e placidità comunicativa rappr[...]


Concorsi/Festival

Il Santa Cecilia è la sede del Premio delle Arti sottosezione Fisarmonica

Il Santa Cecilia è la sede del Premio delle Arti sottosezione Fisarmonica

Il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca direzione Generale per lo studente, lo[...]

Al

Al "Santa Cecilia" la 5° edizione del Festival Contemporaneamente Fisarmonica

Il Conservatorio di Musica "Santa Cecilia" presenta la 5° edizione del Festival della Fisarmonica Co[...]

Bianco e Sponta i

Bianco e Sponta i "portabandiera" dell'Italia alla Coupe Mondiale 2018

Chiuso il sipario sulla brillante edizione della 70°Coupe Mondiale CIA, la città di Osimo ha ospitat[...]

CHIUDI
CLOSE