Il 31 Marzo la prima di “Fuelle” per fisa, bandonèon, organo e armonica

3

31 Marzo 2017 - Un organo per RomaVenerdì 31 marzo 2017 alle ore 18, presso la Sala Accademica del Conservatorio “Santa Cecilia”, nell’ambito della IV edizione del festival “Un organo per Roma”, con la direzione artistica di Giorgio Carnini, si terrà il concerto “Uniti dal vento” – l’organo e i suoi fratelli: bandoneòn, fisarmonica, armonica a bocca. Protagonisti della serata saranno Gianluca Littera (armonica), Saria Convertino, Alberto Cicero (fisarmonica), Massimiliano Pitocco (fisarmonica e bandoneòn), Daniele Rossi (organo). In programma musiche di Bach, Mozart, Fauré e una composizione in prima assoluta, “Fuelle“, commissionata dal festival ad Angelo Bruzzese.
“In lingua spagnola Fuelle significa soffietto, mantice; e “fuelle” è il nome con cui i Tangueros argentini chiamano il bandoneòn. I quattro strumenti protagonisti sono sì “uniti dal vento”, ma sono diversissimi per la loro conformazione; armonizzarli in una composizione unitaria sembrava un “matrimonio impossibile”. Da questo contrasto scaturisce l’idea della composizione. Cinque brevi incisi del “Matrimonio segreto” di Domenico Cimarosa vengono trasfigurati, tramite trasformazioni, permutazioni e deformazioni, sono destrutturati dal contesto e ricomposti nel quartetto, insieme a materiale tematico originale. Quattro “atti”, che prendono di volta in volta le sembianze di Ouverture tripartita con fuga, di valzer alla francese, di tango “zoppo” che confluiscono nel finale dove intervengono, ulteriormente modificate, tutte le cellule tematiche… uno dei frammenti viene però sempre utilizzato in tutto lo svolgimento del brano a mo’ di leitmotiv, interferenza sonora, ma è talmente compresso da essere irriconoscibile..Il tutto mentre gli strumenti tentano a turno di primeggiare, ma vengono puntualmente riassorbiti dall’insieme”.