La compositrice Gubajdulina fa visita agli allievi del Santa Cecilia

3

Santa Cecilia Aprile 2013Si è svolto il 5 Aprile 2013, presso il Conservatorio Santa Cecilia di Roma, un incontro tra la compositrice Sofja Gubajdulina e gli allievi dell’Istituto capitolino. Numerosa è stata l’affluenza da parte degli studenti di composizione. A fine incontro si è tenuto un concerto in suo onore con i due docenti del Conservatorio Massimiliano Pitocco (Bayan) e Daniele Roccato (Contrabbasso), Fabrizio Ottaviucci (Pianoforte) e l’Ensemble Ludus Gravis (8 Contrabbassi). Hanno eseguito la Sonata per contrabbasso e pianoforte, i Preludi per contrabbasso solo, In Croce per contrabbasso e bayan (trascrizione per contrabbasso di D. Roccato), Et Expecto per bayan e Fata Morgana: Die tanzende Sonne per otto contrabbassi (trascrizione dagli 8 violoncelli di D. Roccato).

Grande successo per il concerto apprezzatissimo, tra gli altri, anche dalla stessa compositrice russa che si è più volte complimentata con il M° Roccato per la magistrale esecuzione e per il grande risultato sonoro dovuto agli arrangiamenti per Contrabbasso su In Croce e Fata Morgana. Al concerto, oltre a Sofja Gubajdulina erano presenti il Direttore, gran parte dei Docenti del Conservatorio “Santa Cecilia” e numerosissimi allievi.

La serata è stata fortemente voluta dal M° Luca Sanzò (Docente di Viola) e dal Direttore M° Edda Silvestri, i quali si sono impegnati non poco al fine di realizzare al meglio l’importante incontro con la celebre compositrice russa.