Concorsi/Festival
qr_code

In dirittura d’arrivo la 40° edizione di Pescara Jazz 2012

Scritto da
/ / un commento

È stata presentata, con una conferenza stampa tenuta sabato 14 aprile allo Sporting Hotel Villa Maria, la quarantesima edizione di Pescara Jazz: un traguardo storico e importante, festeggiato con un programma di alto livello e una considerevole serie di nuove o rinnovate attività intorno al festival. Innanzitutto il programma. “Non è un caso che l’edizione del quarantennale riannodi qualche filo con il passato e segua un criterio di dialoghi generazionali. Il programma segue una logica affine, di apertura internazionale e confronto generazionale, declinato in modi molto diversi.” come nota Stefano Zenni nella presentazione di Pescara Jazz 2012. E infatti sin dal concerto di anteprima con il duo formato da Chick Corea e Stefano Bollani (5 luglio), sul palco del festival si susseguiranno concerti ed esperienze che mettono a confronto musicisti importanti di generazioni differenti, si può dire che sia il filo narrativo di tutte le serate. Il 13 luglio, ad esempio, si sviluppa con la voce di Roberta Gambarini, e il suo incontro con le grandi interpreti della storia del canto jazz, e con gli accenti del mondo interpretati dalla World Sinfonia guidata da Al Di Meola e con la presenza al pianoforte di Gonzalo Rubalcaba le. Sabato 14 luglio, Kenny Barron, Mulgrew Miller, Benny Green, Eric Reed daranno vita ad un concerto con quattro pianoforti dedicato al genio e alle intuizioni di Thelonious Monk; a seguire, Joe Lovano e Dave Douglas condurranno gli ascoltatori in un percorso estremamente moderno che unisce generazioni ed esperienze differenti per rileggere e rinnovare i riferimenti fissati nella storia del jazz e in particolare puntando l’attenzione sulla musica e sulle composizioni di Wayne Shorter, che da sempre attraversa con una visione lucida le stagioni della musica creativa e ha raccolto l’eredità e il ruolo di talent scout da Miles Davis e Art Blakey. E proprio il quartetto storico di Shorter aprirà la serata di domenica 15 luglio: accompagnato da Danilo Perez, John Patitucci e Jorge Rossy, il sassofonista affronta il corpus delle sue composizioni attraverso prospettive sempre nuove. We want Michael rappresenta la voglia di Enrico Rava di mettersi alla prova e di suonare, come ormai sua tradizione nell’ultimo decennio, con musicisti emergenti e di grande talento. Il progetto dedicato ai brani di Michael Jackson fortemente voluto dal trombettista, con gli arrangiamenti originali di Mauro Ottolini, è la nuova sfida di una carriera ricca di felici intuizioni. Il suggello alla quarantesima edizione è il concerto di chiusura, in programma venerdì 3 agosto, con Paolo Conte protagonista del palco del Teatro D’Annunzio. Una voce e un suono immediatamente riconoscibili, una orchestra ampia, melodie che fanno parte del patrimonio più alto della canzone d’autore italiana: la musica di Paolo Conte rinnova l’incontro tra jazz e canzone e ne incarna una delle esperienze più originali. Come si diceva in apertura, novità e graditi ritorni si legano alla quarantesima edizione di Pescara Jazz. La prima in ordine di tempo è la presentazione del festival a Chicago. Quattro giorni di attività intense con concerti, conferenze stampa e incontri pubblici: una vetrina importante per il festival e per il territorio, impegnato nell’importante trasferta che vede Pescara Jazz come catalizzatore di soggetti e istituzioni diverse. Dai partner istituzionali, come la Regione Abruzzo, al legame prezioso con il Conservatorio Luisa D’Annunzio di Pescara, alla presenza di uno sponsor importante per il festival come Cantina Tollo. Il programma prevede due concerti del Pescara Jazz Ensemble – in questa occasione rappresentato da Max Ionata ai sassofoni, Claudio Filippini al pianoforte, Giancarlo Alfani alla chitarra, Maurizio Rolli al basso elettrico e Nicola Angelucci alla batteria – al Chicago Jazz Showcase il 24 ed il 25 Aprile, la conferenza stampa di presentazione del Festival presso l’Istituto Italiano di Cultura, giovedì 26 aprile, e un doppio appuntamento al Columbia College, venerdì 27 aprile: la presentazione di un pacchetto turistico ad hoc ed un concerto del Pescara Jazz Ensemble con il Columbia College Jazz Ensemble con un ospite prestigioso come il chitarrista Mike Stern. Nella settimana del festival (9-15 luglio 2012) ci sarà il gradito ritorno dei seminari legati a Pescara Jazz. È il segno anche questo di un’idea ambiziosa e di una rinnovata interazione tra i vari soggetti – e, in particolare dell’Ente Manifestazioni Pescaresi, del Conservatorio Luisa D’Annunzio di Pescara e del Columbia College di Chicago – per offrire ai giovani musicisti una possibilità di crescita culturale a contatto con docenti di alto profilo, provenienti dal prestigioso college statunitense. Le lezioni si terranno nelle aule del Conservatorio Luisa D’Annunzio di Pescara. Durante i giorni del festival l’Aurum (Pescara Jazz Village) ospiterà il Pescara Jazz Village. Una novità assoluta per la rassegna pescarese, una settimana di concerti e jam session accompagnati dai vini della Cantina Tollo e dalle specialità della cucina abruzzese. Il programma del Pescara Jazz Village prevede i concerti di Gianluca Esposito Quintet feat. Maurizio Giammarco (lunedì 9 luglio), Mario Romano Quartet feat. Pat La Barbera (martedì 10 luglio), Tony Pancella Quintet (mercoledì 11 luglio) e Alain Caron Quartet (giovedì 12 luglio).

Tutti i concerti avranno inizio alle 21.30 con ingresso libero. Al termine di ciascuna serata e, poi, nel corso del weekend, al termine dei concerti del Teatro D’Annunzio, il Jazz Faculty Quintet del Columbia College di Chicago condurrà le jam session del festival, aperte naturalmente ai musicisti presenti nel cartellone come agli studenti dei workshop che si svolgeranno durante la rassegna. Pescara Jazz festeggia il suo quarantesimo anniversario con un’edizione articolata ed affascinante, ricca di novità importanti e di concerti di alto livello. Il tutto viene riportato anche da un nuovo rapporto del festival con la rete, grazie a un sito completamente rinnovato e all’apertura di profili sui social network attraverso cui seguire tutte le attività e le notizie riguardanti il festival.

Pescara Jazz (contatti)
Ente Manifestazioni Pescaresi
Lungomare Cristoforo Colombo, 122. 65126 Pescara
Telefono: 085.693093  e-mail: info@pescarajazz.com  web: www.pescarajazz.com

 

PESCARA JAZZ 2012: Il programma

 

Giovedì 5 Luglio 2012. Teatro D’Annunzio ore 21.30

Chick Corea & Stefano Bollani

Chick Corea: pianoforte

Stefano Bollani: pianoforte

 

Lunedì 9 Luglio 2012. Aurum (Pescara Jazz Village) ore 21.30

Gianluca Esposito Quintet feat. Maurizio Giammarco

Gianluca Esposito: sax alto, sax soprano

Mauro Grossi: pianoforte

Daniele Mencarelli: contrabbasso

John B. Arnold: batteria

Maurizio Giammarco: sax tenore

 

Martedì 10 Luglio 2012. Aurum (Pescara Jazz Village) ore 21.30

Mario Romano Quartet feat. Pat La Barbera

Mario Romano: pianoforte

Pat La Barbera: sax

Roberto Occhipinti: contrabbasso

Mark Kelso: batteria

 

Mercoledì 11 Luglio 2012. Aurum (Pescara Jazz Village) ore 21.30

Tony Pancella Quintet

Tony Pancella: pianoforte

Gregory Rivkin: tromba

Robert Anchipolovsky: sax alto

Aldo Vigorito: contrabbasso

Pietro Iodice: batteria

 

Giovedì 12 Luglio 2012. Aurum (Pescara Jazz Village) ore 21.30

Alain Caron Quartet

Alain Caron: basso elettrico

Damien Schmitt: batteria

Pierre Cote: chitarra

John Roney: tastiere

 

Venerdì 13 Luglio 2012. Teatro D’Annunzio ore 21.30

Al Di Meola World Sinfonia feat. Gonzalo Rubalcaba

Al Di Meola: chitarra

Gonzalo Rubalcaba: pianoforte

Fausto Beccalossi: fisarmonica

Kevin Seddiki: chitarra

Peter Kaszas: batteria, percussioni

 

Roberta Gambarini Quartet

Roberta Gambarini: voce

Eric Gunnison: pianoforte

Neil Swainson: contrabbasso

Willy Jones III: batteria

 

Sabato 14 Luglio 2012. Teatro D’Annunzio ore 21.30

Mostly Monk. An Evening With 4 Pianos

Kenny Barron, Mulgrew Miller, Benny Green, Eric Reed.

Kenny Barron: pianoforte

Benny Green: pianoforte

Mulgrew Miller: pianoforte

Eric Reed: pianoforte

 

Joe Lovano & Dave Douglas Quintet: Sound Prints

featuring: Lawrence Fields, Jame Genus and Joey Baron.

Joe Lovano: sax tenore

Dave Douglas: tromba

Lawrence Fields: pianoforte

Jame Genus: contrabbasso

Joey Baron: batteria

 

Domenica 15 Luglio 2012. Teatro D’Annunzio ore 21.30

Wayne Shorter Quartet

Wayne Shorter: sax tenore, sax soprano

Danilo Perez: pianoforte

John Patitucci: contrabbasso

Jorge Rossy: batteria

 

Enrico Rava “We Want Michael”

Enrico Rava: tromba

Mauro Ottolini: arrangiamenti, trombone

Andrea Tofanelli: tromba

Claudio Corvini: tromba

Daniele Tittarelli: sax alto

Dan Kinzelman: sax tenore

Marcello Giannini: chitarra

Franz Bazzani: tastiere

Giovanni Guidi: pianoforte

Dario Deidda: basso elettrico

Zeno De Rossi: batteria

Ernesto Lopez Maturel: percussioni

 

Venerdì 3 Agosto 2012. Teatro D’Annunzio ore 21.30

Paolo Conte

Paolo Conte: voce, pianoforte

Nunzio Barbieri, Daniele Dall’Omo, Luca Enipeo: chitarra

Lucio Caliendo: oboe, bassoon, percussioni, tastiere

Claudio Chiara: sax, flauto, fisarmonica, basso, tastiere

Daniele Di Gregorio: batteria, percussioni, marimba, pianoforte

Massimo Pizianti: fisarmonica, bandoneon, clarinetto, sax, pianoforte, tastiere

Piergiorgio Rosso: violino

Jino Touche: contrabbasso, chitarra

Luca Velotti: sax, clarinetto

 

La programmazione degli eventi è stata realizzata con il prezioso contributo di: Cantina Tollo, Regione Abruzzo e Markbass (nota azienda abruzzese leader mondiale nel campo degli amplificatori per basso).

 

 

Autore: Gianluca Bibiani

Gianluca Bibiani ha scritto 1095 articoli.



Gli appuntamenti

  • 24 settembre 201871° Coupe Mondiale (CIA)
  • 21 novembre 2018Strumenti&Musica Festival
AEC v1.0.4

News


In evidenza

Bianco e Sponta i

Bianco e Sponta i "portabandiera" dell'Italia alla Coupe Mondiale 2018

Altissimo il livello di preparazione di tutti i concorrenti e non facile il compito della giuria, se[...]

Le recensioni di S&M: MAGIP – GB Project

Le recensioni di S&M: MAGIP – GB Project

Magip deriva dalle iniziali dei nomi della formazione e non è solo un espediente, una trovata per al[...]

Athos Bassissi: il tango argentino come una droga

Athos Bassissi: il tango argentino come una droga

Perdutamente innamorato del tango argentino, in possesso di una tecnica solidissima, Athos Bassissi [...]

Concorsi/Festival

Bianco e Sponta i

Bianco e Sponta i "portabandiera" dell'Italia alla Coupe Mondiale 2018

Chiuso il sipario sulla brillante edizione della 70°Coupe Mondiale CIA, la città di Osimo ha ospitat[...]

La “Nuova Coppa Pianisti” torna ad Osimo, dal 31 agosto al 6 settembre

La “Nuova Coppa Pianisti” torna ad Osimo, dal 31 agosto al 6 settembre

Grazie all’associazione “Polo Music”, con il patrocinio del Comune di Osimo (Ancona, Italia) dal 31 [...]

4° Festival della Fisarmonica di Fiemme e di Fassa - Valli dell’Avisio

4° Festival della Fisarmonica di Fiemme e di Fassa - Valli dell’Avisio

Ai nastri di partenza la quarta edizione del Festival della Fisarmonica di Fiemme e di Fassa - Valli[...]

CHIUDI
CLOSE