La storia dell’appellativo “Bayan” della fisarmonica russa

224

Questa è una storia d’altri tempi che proviene dalla terra russa,

CHI per primo pronunciò a Kiev,

E DA QUALE FONTE della terra russa ha avuto inizio

(Russo Cronaca primaria, traduzione inglese di Samuel H. Cross)

 

In questo articolo mi propongo di raccontarvi il motivo per cui in Russia usiamo il nome – “Bayan” per la fisarmonica, quando è stato utilizzato la prima volta e cosa significa esattamente.

Prima di tutto vorrei spiegare la scelta stilistica di questo articolo. Ho deciso di usare all’inizio una citazione dal Primo grande libro storico degli Annali Russi, perché la fisarmonica a bottoni e l’armonica in Russia sono davvero una parte fondante e un importante segno d’identità nazionale, nonché un elemento fortemente connesso con la storia russa. Mi auguro che in questo modo si possa dare una possibilità in più per capire quale sia la ragione della comparsa del nome Bayan e della sua provenienza. Vi prometto di non utilizzare uno stile troppo serio quando parlerò di cose che non lo sono.

“Cominciamo il racconto in questo modo”:Jacov Orlansky Titarenko

Nella libri della “History of accordion performance”, prodotti nel periodo dell’Unione Sovietica e in Russia, si può leggere la versione ufficiale che nel 1907 diede il famoso produttore di fisarmoniche Piotr Sterligov, quando costruì uno strumento per Jacov Orlansky-Titarenko, popolare interprete di armonica di S. Pietroburgo.

Questo strumento fu chiamato “Bayan”. J. Orlansky-Titarenko si esibì in numerosi concerti con questo e con altri nuovi strumenti costruiti da Sterligov e contribuì in maniera determinante alla grande promozione del “Bayan” in tutta la Russia. Presto tutte le armoniche con la stessa struttura furono chiamate “Bayan”. Era un tipo di armonica con la scala cromatica con 3, 4 o 5 file di bottoni a destra.

Tipico Garmon“Armonica” o, come diciamo noi – «Garmon ‘», indicava solo lo strumento con 1-2 file e con la scala diatonica tipica delle musiche e melodie popolari.

Big Bayan “Yasnaja Poliana” (azienda TULA). 3 file a destra, 64 bottoni, Mi-Sol4. 2 voci a destra. 4 a sinistra. Le piastre dove venivano montate le ance erano di OTTONE. Quando comparvero i Bayan con 4 voci multitimbriche, tra gli anni ‘50 e ’60, gli artigiani iniziarono ad usare l’ alluminio perché molto più leggero. Il sistema di convertitore della mano sinistra venne prodotto dagli anni ‘60 quando l’insegnamento dello strumento con i bassi sciolti di diffuse in tutto il Paese.

Tipica Bayan

Il nome “Bayan” ebbe la massima diffusione in epoca sovietica. La gente identificava il “Bayan” con lo strumento con 3 file di bottoni che veniva anche chiamato “Treokhrjadka” (“a tre voci”) e «Garmon» – lo strumento con 2 file. Gli strumenti con 4 e 5 file non furono prodotti su scala industriale fino agli anni ‘60 e solo una piccola quantità veniva importata dall’estero.

L’industria della fisarmonica in Russia ha avuto il compito di produrre fisarmoniche per tutti, con prezzi accessibili e di semplice costruzione. Questo è il motivo per cui strumenti con 3 file e 2 voci a destra furono scelti per la produzione su larga scala. Tipico del Bayan è il posizionamento della tastiera destra, che non era come nei modelli di fisarmonica europei, ma spostata in avanti, con un certo spazio tra il corpo dell’esecutore e la tastiera. Questa costruzione era anche confortevole per i suonatori di Garmon perché era, infatti, facile appoggiare il pollice sotto la tastiera (questa abitudine è ancora molto popolare tra coloro che hanno metodi didattici un po’ datati). Questo, inoltre, contribuì a controllare l’equilibrio dello strumento sulle gambe, chiedendo più sensibilità nel contatto con i bottoni.

Le 2 voci nella tastiera destra del Bayan sovietico venivano sempre accordate secche, senza alcun tremolo. Il tremolo era infatti associato alla fisarmonica a piano, strumento di cultura occidentale. Lo testimonia il fatto che nome di “Accordion” era utilizzato solo per la fisarmonica a piano. Tutte le fisarmoniche italiane o tedesche a bottoni, come Hohner, Dallapè o Scandalli con tremolo e anche con bottoni di più grandi dimensioni nella tastiera destra e, in generale, con tastiera più grande, erano identificate dalla gente come “Accordion a bottoni”. Ma allo stesso tempo erano anche chiamate “fisarmoniche Bayan” (Akkordeonirovanniy Bayan). Questo strumento era utilizzato in genere per la musica di intrattenimento come tango, valzer, latino-americani. Per la musica folk russa e nell’orchestra si suonava solo Bayan senza tremolo. Ancora oggi gli ex sovietici usano tre nomi – “Accordion” (fisarmonica a piano), “Bayan” (lo strumento popolare russo) e “Accordion a bottoni” (strumento occidentale per la musica leggera). Solo i professionisti sanno che la parola “Accordion” viene utilizzata in tutto il mondo sia per lo strumento a bottoni che per quello a piano. D’altra parte, musicisti russi anche professionali non sanno che il termine “Bayan” entrò nell’uso corrente anche nel resto d’Europa, ma con un altro significato rispetto a quello originale. La confusione con i nomi continua ancora oggi.

Perché e in che senso i musicisti e produttori europei hanno cominciato a usare il nome “Bayan”? Negli anni 70 i musicisti sovietici iniziarono a vincere famosi concorsi di fisarmonica nella categoria classica; in quel momento i maggiori esponenti del Bayan dell’URSS cominciarono a usare una nuova generazione di strumenti. Era già il Bayan multitimbrico con convertitore a sinistra, cassotto e registri, una tastiera con 5 file realizzata da artigiani sovietici specialisti per i musicisti di quei tempi. Oggi, ogni musicista professionista conosce la Jupiter, simbolo del timbro russo, il più alto risultato dell’evoluzione della Bayan in URSS. I musicisti che hanno iniziato a suonare la Jupiter (fabbricata a Mosca), la Mir (fabbricata a Tula) e altri strumenti simili hanno avuto la possibilità di suonare trascrizioni di musica classica (tra cui opere per orchestra) e musica contemporanea a un livello molto più elevato, così il nome “Bayan” iniziò ad essere associato agli strumenti per il repertorio classico, con stile accademico, con un tipo di fisarmonica più “serio”. Alcuni produttori europei di fisarmoniche utilizzarono il nome “Bayan” per un particolare modello o serie di modelli di fisarmonica nella loro produzione, indipendentemente dal fatto che fosse a piano o a bottoni. I migliori modelli con la maggiore estensione completa di bottoni o tasti, 4 voci fatte a mano, cassotto e un suono chiaro e potente furono chiamati “Bayan”. Ma in entrambi i tipi europei, il nome “Bayan” – a bottoni e a piano – significava” il meglio del meglio”.

Ma qual è la storia del nome “Bayan”? Quando e dove i produttori di fisarmoniche russe e i musicisti hanno scoperto questo nome? Questa parola ha una storia lunga e molti significati.

Secondo la tradizione il nome “Bayan” deriva dal nome del vecchio bardo russo Boyan. Gli studiosi moderni collocano questo semi-leggendario personaggio nel XI – XII secolo. Boyan è il personaggio del famoso antico poema epico russo “The Lay of Igor’s campaign”, scritto nel linguaggio dell’antico slavo orientale e datato probabilmente intorno alla fine del XII secolo. Boyan nel poema era il bardo, cioè il cantore, poeta, musicista e mago vissuto alla corte dei Gran Duchi di Russia. Egli esaltò le loro imprese, gli atti di gloria e le vittorie con canti e accompagnato dal “Gusli”, un antico strumento musicale a corda tipico della regione slava, finnica e delle nazioni baltiche. Come “mago” Boyan poteva trasformarsi in animali e uccelli. La sua arte, come bardo, era alla stessa stregua della creatività degli scalds scandinavi, poeti di epoca vichinga.

Victor Vasnetsov

È durante il XVIII e il XIX secolo, quando la letteratura russa si interessò dell’antica arte russa, che si riscoprì Boyan. Per una assonanza con l’antico verbo ‘bayat’ (parlare), il nome Boyan assunse una seconda versione: Bayan.

Boyan / Bayan diventò un simbolo della bella arte sincretica dell’antica Russia, il predecessore di tutti i musicisti e poeti russi, simbolo di identità nazionale. Questo nome cominciò ad essere utilizzato in diversi ambiti della vita russa.

Il bardo Boyan lo possiamo anche incontrare nel famoso poema “Ruslan e Ludmila”, scritto dal celebre poeta russo Alexander Pushkin.

Il nome “Boyan” era anche l’incrociatore della marina russa della fine del XIX secolo.Boyan

Ma possiamo trovare la parola “Bayan” non solo nella lingua russa.

Probabilmente questa parola è arrivata in Russia dai vicini del sud-est dell’antica Russia. Nella lingua mongola e turca “Bayan” significa “ricco” e spesso si può trovare questa parola in titoli e toponimi. Due “Hagans” (governanti) di Avar Khanate (stato che esisteva sul territorio della moderna Ungheria, Slovacchia, Romania, Croazia e Serbia tra il VI e il IX secolo) di cognome si chiamavano “Bayan” così come altri governanti, generali ed eroi della Bulgaria (Proto-Bolgarians), Mongolia e Kazakistan.

Boyan e Boyana erano moderni nomi maschili e femminili, molto popolari, nell’ex Jugoslavia e in Bulgaria.

Lo Slang dei forum russi in internet ha anche la parola Bayan, che significa la ripetizione di una cosa già ben nota. Veniva da una situazione in cui ben noto aneddoto si trovò, per un lungo periodo di tempo, su qualche sito nella sezione “Nuove barzellette”.

Nella moderna lingua turca Bayan significa Donna / Femmina. Durante il mio tour di concerti in Turchia, ho sentito molte colte complimentarsi con i fisarmonicisti russi perché sono molto fortunati per avere, per molte ore al giorno, le donne sulle ginocchia.

Nel gergo dei tossicodipendenti Bayan significa siringa. (C’è solo una grande differenza qui – possono utilizzare il loro “bayans” solo durante la chiusura del “mantice” e non durante l’apertura del mantice. Quindi sembra una tecnica del mantice AntiPiazzola).

Possiamo dire quindi che la storia del nome “Bayan” è molto lunga e ricca.

Ma tornando ai nostri strumenti, vorrei aggiungere che non sono tante le persone che si interessano alla verità: solo i professionisti sanno che la fisarmonica è arrivata in Russia dall’Europa nella metà del XIX secolo. Molta gente crede che Bayan e fisarmonica siano stati creati in Russia. In realtà la cosa più importante è che la fisarmonica e il Bayan hanno trovato una connessione molto forte con l’anima russa. Oggi l’Arte russa della Bayan è diventata una delle migliori al mondo attraverso l’integrazione naturale della cultura nazionale e della storia.

Note.
1 Alcuni ricercatori russi della storia armonica e anche il famoso professore Dott. M. Imkhanitsky affermano nelle proprie opere che il nome “Bayan” fu già utilizzato in diversi luoghi dell’impero russo dagli artigiani per diversi tipi di armonica a partire dalla fine del XIX secolo prima di Piotr Sterligov .
2 Dopo la seconda guerra mondiale lo strumento apparve molto interessante in URSS. Quando moltissime fisarmoniche a piano giungevano in URSS dalla Germania, alcuni artigiani aveva modificato le fisarmoniche a piano facendole diventare a bottoni. 
 
Foto 1   Tipico Garmon
Foto 2   Tipica Bayan
Foto 3   Victor Vasnetsov “Boyan” (1910)
Foto 4   Incrociatore della Marina Russa “Boyan”

 

————————————————————————————

 

The history of accordion’s name “Bayan”

 

This is the tale of bygone years:

from whence came the russian land,

who first ruled in kiev,

and from which source the russian land had its beginning

(Russian Primary Chronicle, translated by Samuel H. Cross)

 

Here I would like to give you the information why we use in Russia the name for accordions – “Bayan”, when it started to use and what does this name exactly mean.

First of all I would like to explain the choice of the article style. I decided to use quotation from 1st greatest historical Russian Annals book in the begging because button accordion and harmonica in Russia is really native and important national sign and the theme of the article strongly connected with Russian history. I hope that this way gives more chances to understand what the reason of the Bayan name appearance was and when it happened. But I promise do not use serious style of writing when I will speak about things which are not serious.

“Let us begin this tale in this way”:

In our “History of accordion performance” books in USSR and Russia we can usually read the official version that in 1907 well-known accordion maker Piotr Sterligov had made the instrument for Jacov Orlansky-Titarenko – popular harmonica’s player from St Petersburg.Jacov Orlansky Titarenko

This instrument was called “BAYAN”. J. Orlansky-Titarenko had numerous concerts with this and other new instrument made by Sterligov and contributed to great promotion of this name “Bayan” and also the type of these instruments everywhere in Russia. Soon all harmonics with the same construction were called “Bayan”. It was a type of harmonica with chromatic scale with 3, 4 or 5 rows of buttons in right hand.1

Tipico GarmonHarmonica or how we pronounce – «Garmon’» – was called only instruments with 1-2 rows and diatonic scale which used for popular tunes, easy folk melodies and so on.

Big Bayan “Yasnaya poliana” (TULA factory).3 rows in right, 64 buttons,E-la#4. 2 reeds in right. 4 in left. Full plates of reeds made in BRASS METALL. When multitembral 4 reeds bayans appeared in 50th-60th artisans started to use aluminum metal for reeds because of the lighter weight of aluminum. Convertor system of left hand means that this model produced in 60th or later when the education on free bass instruments started in all country.

This name “Bayan” has fixed during Soviet age. All people identified “Bayan” with 3-rows instrument and also called it “Treokhrjadka” (“Treerows’s”). And «Garmon’» – with 2-rows instrument. The instruments with 4 and 5 rows were not produced on an industrial scale for all country till 60-th and only very small quantity imported from abroad.Tipica Bayan

Accordion industry had task to produce accordions for everybody – cheap and with simple construction. This is the reason why 3 rows type instrument with 2 reeds in right was only chosen for the production. Typical construction of right keyboard became the position of keyboard panel not like in European accordion models but with the space between body of player and keyboard. This construction was also comfortable for Garmon’ players – it was easy to fix thumb under the keyboard. (This habit is still very popular in old teaching methodology). It also helped to control the instrument on knees, to feel confident contact with buttons.

Two reeds in right keyboard in Soviet Bayans always tuned clear, no tremolo. Tremolo tuning associated with piano accordion – instrument of western culture. And name “Accordion” used only for piano accordion. All Italian or German button accordions, like Hohner, Dallape or Scandalli with tremolo and also with big size buttons in right keyboard and big size of the keyboard many people called “Button accordion” of course. But in the same time some people called it “Accordion Bayan”(“Akkordeonirovanniy Bayan”). This instrument was usually used for entertainment music in tango, waltz, latino genres. For Russian folk music and in orchestra only clear tuned bayans were used. And until now former Soviet people use three names – “Accordion” (as piano accordion), “Bayan” (as Russian folk instrument) and “Button accordion” (western instrument for light style music). And only professionals know that name “Accordion” is used all over the world as name of both button and piano types. But then professional bayan players in Russia don’t know that name “Bayan” was also started to use in Europe but in another sense then in former USSR. And confusion with names still continued.

Why and in which sense European players and manufacturers have begun to use the name “Bayan”? In 70th Soviet players started to win classical categories in famous accordion competitions. And at that time the leaders of bayan art of USSR began to use new generation of bayan. It was already multitembral bayan with converter in left, cassotto and registers, 5th rows keyboards etc made by Soviet artisans special for these musicians. Now every professional musician knows about Jupiter, symbol of specific Russian sound, highest result of bayan evolution in USSR. Performers who started to play Jupiter (Moscow factory), Mir (Tula factory) and some other similar instruments have got the possibility to play transcriptions of classical music (including orchestral), contemporary music on new level of performance art. And name “Bayan” started to associate with instruments for serious classical repertoir, with academical style, with serious type of harmonica. And some of European accordion makers started to use the name “Bayan” for special type of accordion in their product line regardless of whether it is piano or button type of instrument. Top models with full range of buttons or keys, 4 handmade reeds, cassotto and clear tuning started to call “Bayan”. But both types of European “Bayan”– button and piano – mean “best of the best”.

So what is the history of name “Bayan”? When and where russian accordion makers and players discovered this name? This word has long history and many meanings.

Most popular opinion – the name “Bayan” comes from the name of Old Russian bard Boyan. Modern scientists refer this half-legendary person to 11-12 century AD. Boyan is the caracter of the famous old Russian epic poem “The Lay of Igor’s Campaign” written in Old East Slavic language and tentatively dated to the end of 12th century. Boyan in the poem was the bard, poet, musician and magician lived in the court of Gran Dukes of Russia. He extolled their feats, glory acts and victories with singing and accompanied himself on “gusli” – old string musical instrument of Slavic, Finnic and Baltic nations. As a magician Boyan could transform into animals and birds. His art as a bard was like creativity of Scandinavian scalds – poets of Viking Age.

Victor Vasnetsov "Boyan"
Victor Vasnetsov “Boyan” (1910)

During 18th-19th century, when the Russian literature became interested in Old Russian art, and remember Boyan. And because of oldrussian verb ‘bayat’ (to talk) name Boyan has got second version – Bayan. Boyan/Bayan became a symbol of beautiful syncretic art of Ancient Russia, predecessor of all Russian musicians and poets, national identity symbol. This name is begun to be used in different spheres of Russian life.

Bard Boyan we can meet in famous poem of the greatest Russian poet Alexander Pushkin “Ruslan and Ludmila”.

Name “Boyan” had Russia’s navy cruiser in the end of 19th century.Boyan

But we can find the word “Bayan” not only in Russian language.

Probably this word came to Russia from eastern and south neighbours of Ancient Russia. In Mongolian and Turkic languages “Bayan” means “Rich” and we often can find this word in titles and toponyms. Two Hagans (rulers) of Avar Khanate (state that existed on territory of modern Hungary, Slovakia, Romania, Croatia and Serbia in 6th-9th centuries) had surname Bayan as well as rulers, generals and heroes of Bulgars (Proto-Bolgarians), Mongolia and Kazakhstan.

Boyan and Boyana are popular modern male and female names in former Yugoslavia and Bulgaria.

Slang of Russian Internet forums has also word Bayan, which means the repetition of already well known thing. It came from the situation when very well known old anecdote was on some website in “News jokes” section for a long time. Text of anecdote – “Yesterday buried the wife’s mother- tore two Bayans”.

In modern Turkish language Bayan means Woman/Female. During my concert tour in Turkey I’ve heard many compliments that Russian players so lucky to have women on a knees many hours every day.

In the slang of addicts Bayan means syringe, injector. (There is only one big difference here – they can use their “bayans” only while closing of “bellows” and no result while opening bellows. So it looks like AntiPiazzola bellows technic).

And finally we can say that history of “Bayan” name has long and rich history.

But back to our instruments I would like to add that not so many people take care about the reality. Only professionals know that harmonica came to Russia from Europe in the middle of 19th century. A lot of people believe that Bayan and harmonica were created in Russia. In fact the most important thing is that harmonica and bayan have found the connection with Russian soul. And Russian Bayan Art became one of the best in the world through natural integration into national culture and history.

 

Notes.
1 Some of Russian researcher of harmonica’s history and also well known professor Dr M. Imkhanitsky says in his works that name “Bayan” was already used in different places of Russian empire by artisans for different types of harmonica since the end of 19th century before Piotr Sterligov.
2 After 2nd World War had appeared very interesting type of the instrument in USSR. When a lot of piano accordions came to USSR from Germany, some artisans had altered piano accordions to button version.