“La musica folk. storie, protagonisti e documenti del revival in Italia”

7

La musica folkIl Saggiatore ha pubblicato un’opera monumentale intitolata “La musica folk. storie, protagonisti e documenti del revival in Italia”. Il volume, a cui farà seguito la pubblicazione online di una raccolta di scritti dedicate a varie regioni italiane, è stato curato da Goffredo Plastino e rappresenta il contributo più importante sull’argomento. La mole di materiale che racchiude è straordinaria, sia sul piano quantitativo che qualitativo. Scorrendo l’indice ci si può fare un’idea del grado di dettaglio e approfondimento raggiunto: testimonianze storiche e analisi degli studiosi che più di altri si sono interessati al revival musicale negli anni sessanta e settanta – come Roberto Ledi e Diego Carpitella -, contributi di molti protagonisti del fenomeno (da Roberto De Simone a Michele L. Straniero fino a Gianni Bosio), studi e riflessioni sugli orientamenti che hanno caratterizzato il revival delle musiche popolari italiane, saggi di studiosi, etnomusicologi e giornalisti su casi specifici: dal Cantacronache alla Nuova Compagnia di Canto Popolare, dagli Zezi di Pomigliano d’Arco al Nuovo Canzoniere Italiano, da Giovanna Marini a Lucilla Galeazzi, fino a Caterina Bueno e Sandra Mantovani. Insomma un’opera omnia, una vera e propria guida al folk italiano, alla quale tutti gli appassionati e i curiosi potranno fare riferimento per ogni informazione sull’argomento. Sopratutto se si considera il fatto che attraverso i numerosi contributi – organizzati per sezioni specifiche e in ordine a categorie di contenuto molto ampie, sia documentarie che analitiche – si definisce un profilo estremamente chiaro del revival italiano. Un profilo determinato dai fattori probabilmente più conosciuti, come quelli politici e parte di quelli estetici, ma anche da molti approfondimenti sui repertori, sugli strumenti e sulle tante e diverse esperienze di ricerca e riproposta sviluppate dai protagonisti del nostro folk.