Notizie dal mondo
qr_code

Il nuovo volume delle Rough guides è dedicato alle musiche del voodoo

Scritto da
/ / Scrivi un commento

DrumersIl nuovo volume delle Rough Guide è dedicato al voodoo e alle musiche che, in modi diversi, sono legate a questa complessa (e ancora vitale) pratica rituale. Il panorama sonoro che ci offre è amplissimo e include molti generi musicali e artisti di differente estrazione musicale.

Il repertorio raccolto include musiche rituali del voodoo haitiano, Santeria cubana, Candomblé brasiliano, così come brani tradizionali della diaspora africana e di New Orleans.

Riguardo invece gli artisti che sono stati inclusi nella raccolta, possiamo dire che rappresentano bene la complessità dell’argomento. Infatti la “Rough Guide to voodoo” include non solo cantori popolari e soggetti direttamente connessi a questa pratica religiosa, ma anche musicisti che hanno reinterpretato alcuni dei brani che meglio rappresentano lo scenario espressivo del voodoo. In questo quadro, la compresenza di musicisti della scena etno-jazz e, in generale, commerciale, come Baden Powell, Vinicius de Moreas, Maria Bethania e Dr. John, con la cantante haitiana Toto Bissainthe, il cantante afro-cubano Lazaro Ros e Erol Josue – “The Prince of Haitian Roots Music” e allo stesso tempo “Houngan”, cioè “Vodou priest” – rendono l’antologia non solo un compendio sul genere, ma anche un esempio di come veicolare con efficacia, e fuori da un contesto tanto marginale quanto esclusivo, forme musicali complesse.

Inoltre, come si può leggere nella pagina dedicata, la raccolta dimostra che il voodoo – e quindi, per esteso, una particolare pratica rituale fortemente connotata in termini sociali – e le produzioni espressive attraverso le quali ha preso forma, hanno una resistenza intrinseca non comune. Addirittura hanno continuato a prosperare, nonostante i molti tipi di repressione attuati nel corso dei secoli.

Autore: Daniele Cestellini

Daniele Cestellini ha scritto 752 articoli.

Questo post è disponibile anche in: Inglese



Gli appuntamenti

  • 24 settembre 201871° Coupe Mondiale (CIA)
  • 21 novembre 2018Strumenti&Musica Festival
AEC v1.0.4

News


In evidenza

Giosi Cincotti: passione e curiosità al centro di tutto

Giosi Cincotti: passione e curiosità al centro di tutto

Musicista morbosamente curioso, dalle mente elastica, sempre orientato verso nuovi territori sonori [...]

Videoclip n. 9 sulla tecnica della Fisarmonica Diatonica

Videoclip n. 9 sulla tecnica della Fisarmonica Diatonica

Questo videoclip sulla fisarmonica diatonica è dedicato ad una esercitazione sugli accordi per la ma[...]

Le recensioni di S&M: LA VITA SEMPLICE – Marco Tuma

Le recensioni di S&M: LA VITA SEMPLICE – Marco Tuma

Raffinate melodie che rimangono impresse nella mente di primo acchito e placidità comunicativa rappr[...]


Concorsi/Festival

Il Santa Cecilia è la sede del Premio delle Arti sottosezione Fisarmonica

Il Santa Cecilia è la sede del Premio delle Arti sottosezione Fisarmonica

Il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca direzione Generale per lo studente, lo[...]

Al

Al "Santa Cecilia" la 5° edizione del Festival Contemporaneamente Fisarmonica

Il Conservatorio di Musica "Santa Cecilia" presenta la 5° edizione del Festival della Fisarmonica Co[...]

Bianco e Sponta i

Bianco e Sponta i "portabandiera" dell'Italia alla Coupe Mondiale 2018

Chiuso il sipario sulla brillante edizione della 70°Coupe Mondiale CIA, la città di Osimo ha ospitat[...]

CHIUDI
CLOSE