Concorsi/Festival
qr_code

13° edizione “Rimini jazz”: Teatro Novelli 7 – 8 – 9 Settembre 2013

Scritto da
/ / Scrivi un commento

Swiss Yerba Buena Creole Rice Jazz Band7, 8 e 9 settembre: sono le date in cui il festival Rimini Jazz tornerà a suonare, portando nella cuore della Romagna il jazz delle origini, dal dixieland allo swing. Rimini Jazz raggiunge così la sua tredicesima edizione, tornando tra l’altro a proporre un cartellone di concerti internazionale, dopo alcune stagioni dedicate esclusivamente agli esponenti italiani del trad-jazz. Novità, rispetto alle più recenti edizioni del festival, è la prevalenza nel programma di formazioni dall’ampio organico: dai nove elementi della Swiss Yerba Buena Creole Rice Jazz Band ai ben ventuno musicisti della Mondaino Young Orchestra.

Rimini Jazz 2013 si svolgerà al Teatro Novelli (con inizio dei concerti sempre alle ore 21:15), in una collocazione di calendario ancora estiva, leggermente anticipata rispetto a quella degli ultimi anni. L’ingresso sarà a pagamento, ma a prezzi ‘popolari’.

Rimini Jazz è organizzato dall’Associazione Culturale Riminese “Amici del Jazz” in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna e la Camera di Commercio di Rimini, con il patrocinio del Comune di Rimini, oltre che con il sostegno di diversi sponsor privati.

Passando in dettaglio al programma del festival, Rimini Jazz 2013 verrà inaugurato sabato 7 settembre dallo Swing Ensemble del clarinettista romano Luca Velotti. Già presente nel cartellone 2012 del festival riminese come guest star della Ambassador Band, Velotti è stato ora invitato a proporre un proprio gruppo come leader. Celebre come collaboratore di lunga data di Paolo Conte, Velotti proporrà col suo quartetto musiche di Duke Ellington, Benny Goodman, oltre a temi dei grandi autori di Broadway, affiancato in veste solistica dalla chitarra e la voce di Michele Ariodante.

Domenica 8 settembre sul palcoscenico del Teatro Novelli salirà la Swiss Yerba Buena Creole Rice Jazz Band, un’orchestra che già dall’interminabile nome dimostra la sua esuberanza. La formazione svizzera accoglierà in questa occasione tra le proprie fila un ospite d’eccezione proveniente invece dalla Francia: il sassofonista e clarinettista Jean-François Bonnel. Leader della Swiss Yerba Buena è invece il trombettista Béat Clerc, che conduce i suoi musicisti in vivaci esecuzioni di arrangiamenti di King Oliver, Duke Ellington, Lu Watters e altri. Al recente Festival di Ascona, la più prestigiosa manifestazione europea dedicata al jazz tradizionale, la band ha conquistato il secondo posto nello Swiss Jazz Award (ma nella classifica basata sui voti del pubblico del festival la Swiss Yerba Buena si è piazzata al primo posto).

Per il finale di Rimini Jazz 2013 è stata invitata la Mondaino Young Orchestra: ventuno ragazzi con un’età media di quindici anni (alcuni sono poco più che bambini!) che sotto la guida del Maestro Michele Chiaretti hanno dato vita a quella che con ogni probabilità è la più giovane orchestra di jazz tradizionale di tutto il continente. Che questa formazione sia sorta nell’entroterra riminese e che alla sua nascita abbia contribuito in modo significativo lo stimolo fornito dai concerti di Rimini Jazz sono motivi di grande orgoglio per il festival.

Nell’edizione 2012 di Rimini Jazz la MYO si rese protagonista di una breve apparizione sul palco del Novelli, eseguendo pochi brani che commossero l’intero teatro, lasciando un’indelebile impressione. Ora alla giovanissima orchestra, che nel frattempo ha ulteriormente ampliato il proprio repertorio, viene offerta la possibilità di essere protagonista assoluta di un’intera serata.

Per il tredicesimo anno consecutivo Rimini Jazz innalza ancora una volta la bandiera del jazz tradizionale, continuando a proporlo in situazioni sempre filologicamente corrette, dalla scelta della strumentazione alla cura degli aspetti ritmici e melodici garantita dai musicisti. Il repertorio degli albori della musica afro-americana, con le sue celeberrime melodie ma anche con i brani più ricercati, contribuisce poi all’aria festosa della tre giorni festivaliera.

 

PROGRAMMA

  • sabato 7 settembre, ore 21:15

LUCA VELOTTI SWING ENSEMBLE

Luca Velotti (clarinetto, sassofoni) Michele Ariodante (chitarra, voce)
Gerardo Bartoccini (contrabbasso) Carlo Battisti (batteria)

 

  • domenica 8 settembre, ore 21:15

SWISS YERBA BUENA CREOLE RICE JAZZ BAND

+ special guest Jean-François Bonnel

Béat Clerc (tromba, leader) Renaud Perrais (tromba) Régis Dessimoz (trombone)
Léonard Muller (sax, clarinetto) Jean-François Bonnel (sax, clarinetto)
Nidi Niderhauser (banjo) Jean-Pierre Burkhard (pianoforte)
Jean-Daniel Gisclon (tuba) Olivier Cler (batteria, washboard)

 

  • lunedì 9 settembre, ore 21:15

MYO MONDAINO YOUNG ORCHESTRA

Dir. M°. Michele Chiaretti
Michele Chiaretti (direttore) Lucia Bertozzi (voce)
Federico Rossi, Enrico Borra, Marco Uguccioni, Michele Di Carlo (tromba)
Matteo Sanchini (trombone) Giacomo Lampis (trombone, banjo)
Filippo Rossi, Giovanni Biagiotti (sax alto) Chiara Nicolini (clarinetto, sax alto)
Enrico Uguccioni, Giuseppe Tabone (sax tenore) Lorenzo Carletti (sax baritono)
Agnese Uguccioni (flauto) Anna Bruscoli, Beatrice Casadei (clarinetto)
Giacomo Vignali, Francesco Venturini (pianoforte) Pierfrancesco Grelli (contrabbasso)
Filippo Gabellino, Igor Tasini (batteria)

 

Informazioni:
Associazione Culturale Riminese Amici del Jazz
Tel.: 0541 51011 / 0541 52206 Fax 0541 437700
email: riminidixieland@libero.it
email: info@riminijazz.it
web: www.riminijazz.it
 
Prezzi:
Biglietto singolo concerto: euro 10
Abbonamento alle tre serate: euro 20
 
Ingresso gratuito per i soci dell’Associazione Culturale Riminese Amici del Jazz in regola con il tesseramento 2013
 
Prevendita biglietti: Autoscuola Fabbrini, via Flaminia 88, Rimini
tel. 0541 387833, cell. 329 0977365
 
Direzione artistica: Rino Amore
 
Ufficio Stampa: Daniele Cecchini
cell. 348 2350217
e-mail: dancecchini@hotmail.com

Autore: Gianluca Bibiani

Gianluca Bibiani ha scritto 1109 articoli.



Gli appuntamenti

  • 24 settembre 201871° Coupe Mondiale (CIA)
  • 21 novembre 2018Strumenti&Musica Festival
AEC v1.0.4

News


In evidenza

Il nemico che non può uccidere - Sigmund Freud e la musica (1° parte)

Il nemico che non può uccidere - Sigmund Freud e la musica (1° parte)

Premetto che in fatto d’arte non sono un intenditore, ma un profano. Ho notato spesso che il contenu[...]

PIF 2018 - Il russo Vladimir Stupnikov si aggiudica la categoria Premio

PIF 2018 - Il russo Vladimir Stupnikov si aggiudica la categoria Premio

Contenuti e quantità, tradizione e innovazione, eventi di nicchia e bagni di folla per la notte dell[...]

Premio internazionale di fisarmonica, i primi esiti del concorso

Premio internazionale di fisarmonica, i primi esiti del concorso

Tre vittorie per l'Italia, una a testa per Lituania e Portogallo. Le prime due giornate del Premio I[...]

Concorsi/Festival

PIF 2018 - Il russo Vladimir Stupnikov si aggiudica la categoria Premio

PIF 2018 - Il russo Vladimir Stupnikov si aggiudica la categoria Premio

Il russo Vladimir Stupnikov vince la categoria per concertisti più prestigiosa Contenuti e qualità:[...]

Premio internazionale di fisarmonica, i primi esiti del concorso

Premio internazionale di fisarmonica, i primi esiti del concorso

La scuola italiana in evidenza nella categoria "virtuoso" con due giovani talenti   CASTE[...]

PIF 2018 - closing party dalle 20:00 con Riccardo Tesi & Banditaliana

PIF 2018 - closing party dalle 20:00 con Riccardo Tesi & Banditaliana

Il programma di domenica: closing party dalle 20:00 con Riccardo Tesi & Banditaliana Un Premio [...]

CHIUDI
CLOSE