Calmaria – il nuovo album del fisarmonicista brasiliano Guilherme Ribeiro

2

Guilherme Ribeiro – Calmaria

Notami Jazz – NJ012 – 2015

 

Calmaria - Guilherme RibeiroUndici tracce per una esplorazione ampia ed estensiva di un territorio musicale dove si incontrano le sonorità brasiliane e il jazz. Undici brani composti ed arrangiati dal fisarmonicista brasiliano Guilherme Ribeiro secondo un filo principalmente melodico, tanto che anche gli incroci tra chitarra e fisarmonica si sviluppano sopratutto secondo questo canale e creano la maggior parte del sostegno armonico grazie alle intersezioni delle loro linee.

Calmarìa riprende le tradizioni brasiliane e le rilegge con una attitudine vivace. Il disegno ritmico è sempre propulsivo e gli interventi di Sidiel Vieira al contrabbasso e Pedro Ito alla batteria sono pertinenti e mai invadenti, al punto di farsi apprezzare per la leggerezza con cui punteggiano il percorso del disco. La presenza degli ospiti Gabriel Grossi all’armonica e Rubinho Antuines alla tromba permette di dare corpo agli arrangiamenti di Ribeiro e portano la formazione alla dimensione del sestetto con la possibilità di dislocare le varie voci e completare ulteriormente gli incroci melodici della sua concezione musicale.

Come si diceva in precedenza, l’asse portante del lavoro è costituito dalla tessitura ordita grazie alle linee di chitarra e fisarmonica. Le atmosfere placide e solari di Calmarìa come la fulminea e scattante fusione tra riflessi brasiliani e francesi operata in Monsieur, dedicata a Richard Galliano, danno il segno di una scrittura capace di ottenere il risultato cercato attraverso un’idea di confronto e, quando serve, contrasto tra gli interventi dei musicisti. L’incontro di Ribeiro e Ruzitschka, spesso giocato sugli unisono, diventa il punto di partenza su cui inserire gli interventi degli ospiti e della ritmica, sul quale far scorrere il senso e la narrazione di una musica che parte dal Brasile, incontra tradizioni e testimonianze provenienti da altri mondi e opera infine una sintesi personale, in grado di contenere e rispettare il passato e di aprirsi nuove opportunità espressive.

 

Guilherme Ribeiro: fisarmonica

Michi Ruzitschka: chitarra acustica

Sidiel Vieira: contrabbasso

Pedro Ito: batteria

Rubinho Antuines: tromba, flicorno

Gabriel Grossi: armonica