Concorsi/Festival
qr_code

Il direttore artistico Renzo Ruggieri presenta la 43° edizione del PIF

Scritto da
/ / Scrivi un commento

Il Maestro Ruggieri: “Apertura e cultura, il Pif come Sanremo”

 

Renzo RuggieriCASTELFIDARDO – Entusiasmo, qualità, innovazione. Soffia un’aria fresca sul Pif 2018 – Premio internazionale di Fisarmonica – la cui 43° edizione è alle porte: dal 9 al 16 settembre, irrompe un programma ricco di emozioni con centinaia di musicisti in gara e ospiti illustri. Il nuovo direttore artistico, il Maestro abruzzese Renzo Ruggieri, trasmette una visione a 360 gradi, energia e la sua esperienza tracciando un’impronta già ben distinta. “Dobbiamo osare: il Pif è la fisarmonica, Castelfidardo è il mondo della fisarmonica. Aspiriamo ad essere come il festival di Sanremo che non rappresenta una linea, una convinzione o una tendenza stilistica, ma le abbraccia tutte, accogliendo ogni voce. Recuperiamo inoltre un aspetto preminentemente culturale: non solo audizioni e concerti scritturando il musicista di turno che attira pubblico, ma scelte forti con formule innovative aperte al futuro e a un passato che non possiamo dimenticare“. Ogni evento sarà gratuito e racconterà una storia con taglio agile e connubi appositamente concepiti per la rassegna fidardense. Vedi gli appuntamenti serali dislocati fra centro storico e teatro. Dall’anteprima di domenica 9 “che riporterà all’Astra il teatro unendo l’arte circense e musicale con uno spettacolo di altissimo valore – Fissò Armonikos – in cui si omaggia Paolo Soprani nel centenario della morte”, all’Electro talk & play di martedì 11 (ore 21 sala convegni) dedicato all’elettronica applicata alla fisarmonica in cui si alterneranno con interventi di 10 minuti personaggi e musicisti presentando i rispettivi progetti. Apertura ufficiale in piazza con gli “Alici&Calici” di mercoledì 12 in collaborazione con Marchigianamente che esalterà l’enogastronomia e la versatilità di un tris d’assi: Sergio Caputo, Simona Molinari e Michele Monina coordinati da Mattia Toccaceli e accompagnati dalle note del Calambre quartet. La serata di giovedì 13 è da virtuosi: memories di Peppino Principe, “perché non si può parlare di futuro senza ricordare il passato da cui veniamo“, ripercorrendo l’esuberante animo giovanile del maestro e il personaggio di straordinario successo nell’età più matura. Venerdì 14, ecco il grande jazz, “unendo i talenti di due fra i più promettenti artisti della nuova leva, come il fisarmonicista portoghese Joao Barrados e il sassofonista Francesco Cafiso”. Sabato 15, un altro gioiello: la prima assoluta di “S-confini” con tre artisti rappresentativi la musica sperimentale (Vladimir Blagojevic), la nuova tendenza neoclassica (Cesare Chiaccheretta) e il crossover (Marco Gemelli) attraversando genere popolare, classico e jazz. Domenica 16, una chiusura esplosiva con un autentico fuoriclasse dell’organetto: Riccardo Tesi e la Banditaliana.
Un contenitore che dispensa pillole uniche e speciali: due world premières con uno dei più importanti artisti russi, Yuri Shishkin, l’Accordion Stage Academy per musica nuova a cura del nuovo CDMI, le lezione gratuite di strumento della civica scuola “Soprani”, i concerti aperitivo, workshop, momenti di festa come quello offerto sabato dall’Orchestra del Saltarello che ha animato anche la notte della taranta e il I maggio romano. Il tutto ruota attorno al nucleo centrale del Premio&Concorso fondato su quattro sezioni (classico, virtuoso, jazz, world music) cui è dedicata ciascuna giornata per il quale si è consolidato un consistente numero di iscrizioni formando una giuria stellare presieduta da un artista che ha cambiato la storia della musica: Friederich Lips.

LEGGI IL PROGRAMMA UFFICIALE DELLA MANIFESTAZIONE

Autore: Lucia Flaùto

Lucia Flaùto ha scritto 29 articoli.



Gli appuntamenti

  • Nessun evento imminente
AEC v1.0.4

News


In evidenza

Videoclip n. 16 sulla tecnica della Fisarmonica Diatonica

Videoclip n. 16 sulla tecnica della Fisarmonica Diatonica

Da questo nuovo videoclip sulla fisarmonica diatonica ci occupiamo dei cosiddetti “abbellimenti”, ov[...]

Simone Zanchini “Ambasciatore della Fisarmonica”

Simone Zanchini “Ambasciatore della Fisarmonica”

Giro il mondo portando la fisarmonica sulla schiena ormai da 40 anni, ma ricevere un premio qui ha u[...]

Bianco, Gordano e Scolletta i prescelti per la Coupe Mondiale in Cina

Bianco, Gordano e Scolletta i prescelti per la Coupe Mondiale in Cina

Tutti idonei i partecipanti della Selezione Nazionale CIA tenutasi a Spoleto oggi 18 Giugno e indett[...]

Concorsi/Festival

Wow Folk Festival - il programma di sabato 25 Maggio

Wow Folk Festival - il programma di sabato 25 Maggio

Al Wow Folk Festival un sabato all'insegna del tango con la Juan D'Arienzo e dell'inclusione El dia[...]

Venerdì l’apertura del Wow Folk Festival con Ayom

Venerdì l’apertura del Wow Folk Festival con Ayom

Venerdì si apre la terza edizione con la contaminazione tra Forrò Mior e Jabu Morales Ayom, unione [...]

Bianco, Gordano e Scolletta i prescelti per la Coupe Mondiale in Cina

Bianco, Gordano e Scolletta i prescelti per la Coupe Mondiale in Cina

Tutti idonei i partecipanti della Selezione Nazionale CIA tenutasi a Spoleto oggi 18 Giugno e indett[...]