Concorsi/Festival
qr_code

“Il musical americano degli anni ’40 e 50” saluta Spoleto 57

Scritto da
/ / Scrivi un commento

Festival dei 2Mondi 2014 - Concerto finaleIl tradizionale concerto che sugella la chiusura del Festival dei 2Mondi ha ospitato alcuni successi tratti dai più famosi musical americani e interpretati da tre grandi artisti della scena internazionale quali il soprano June Anderson, il baritono Paulo Szot e il direttore Wayne Marshall, accompagnati dall’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI.

A risuonare nell’aria della storica Piazza Duomo, in cui il M° Menotti era solito salutare la città di Spoleto, le celebri partiture di Richard Rodgers e Oscar Hammerstein e di Frederick Loewe e Alan Jay Lerner, quattro tra i più noti autori di questo genere musicale.

Unanime il giudizio del pubblico nel considerare magistrale l’esibizione dei cantanti e dell’orchestra diretta da Marshall, tanto da richiedere ed ottenere ben due bis con Shall We Dance cantata da June Anderson e Blue Moon cantata da Paolo Szot.

Opinioni controverse e contrastanti, invece, circa la scelta del programma, per alcuni poco consono alla tradizione festivaliera.

Al di là delle polemiche vogliamo concentrare l’attenzione sulla qualità della musica e la bravura degli artisti che con professionalità e grande esperienza sono riusciti nell’impresa di rendere in chiave orchestrale musiche quali Oh, what a beautiful mornin’ tratta dal musical Oklahoma, Some Enchanted Evening da South Pacific, per continuare con March of Siamese children tratta da The King and I ed ancora My Favourite Things da The Sound of Music. 17 in totale i brani che hanno accompagnato gli spettatori durante i 90 minuti del concerto conclusivo e che ha spaziato fino alle opere My fair Lady, On your toes e Camelot.

Autore: Gianluca Bibiani

Gianluca Bibiani ha scritto 1109 articoli.



Gli appuntamenti

  • 24 settembre 201871° Coupe Mondiale (CIA)
  • 21 novembre 2018Strumenti&Musica Festival
AEC v1.0.4

News


In evidenza

PIF 2018 - Il russo Vladimir Stupnikov si aggiudica la categoria Premio

PIF 2018 - Il russo Vladimir Stupnikov si aggiudica la categoria Premio

Contenuti e quantità, tradizione e innovazione, eventi di nicchia e bagni di folla per la notte dell[...]

Premio internazionale di fisarmonica, i primi esiti del concorso

Premio internazionale di fisarmonica, i primi esiti del concorso

Tre vittorie per l'Italia, una a testa per Lituania e Portogallo. Le prime due giornate del Premio I[...]

La fisarmonica al

La fisarmonica al "Cremona Musica International Exhibitions and Festival"

Ultimi preparativi per l'edizione 2018 del "Cremona Musica International Exhibitions and Festival" ([...]

Concorsi/Festival

PIF 2018 - Il russo Vladimir Stupnikov si aggiudica la categoria Premio

PIF 2018 - Il russo Vladimir Stupnikov si aggiudica la categoria Premio

Il russo Vladimir Stupnikov vince la categoria per concertisti più prestigiosa Contenuti e qualità:[...]

Premio internazionale di fisarmonica, i primi esiti del concorso

Premio internazionale di fisarmonica, i primi esiti del concorso

La scuola italiana in evidenza nella categoria "virtuoso" con due giovani talenti   CASTE[...]

PIF 2018 - closing party dalle 20:00 con Riccardo Tesi & Banditaliana

PIF 2018 - closing party dalle 20:00 con Riccardo Tesi & Banditaliana

Il programma di domenica: closing party dalle 20:00 con Riccardo Tesi & Banditaliana Un Premio [...]

CHIUDI
CLOSE