Le recensioni di S&M: THREE FOR TEA – Mike Melillo Trio

5

THREE FOR TEA (LIVE IN LATINA)

Mike Melillo Trio

Etichetta discografica: Notami Jazz

Anno produzione: 2019

di Stefano Dentice

 

Three For TeaVagonate di swing tout court locupletate da svariati intarsi armonici di pregevole fattura. Three For Tea (Live in Latina) è la nuova opera discografica firmata Mike Melillo Trio, spumeggiante formazione costituita da Mike Melillo (pianoforte), Elio Tatti (contrabbasso) e Giampaolo Ascolese (batteria). La tracklist prevede dieci brani, di cui Name That Tune, Utopiate Dream, Three For Tea e Jerky frutto della rigogliosa materia grigia di Melillo, mentre Tears Inside (O. Coleman), Little Niles (R. Weston), Wail (B. Powell), Body And Soul “A La Monk” (J. Green), Monk’s Mood (T. Monk)-Dusk N’Sandi (B. Powell) e Bolivar Blues (T. Monk) completano la playlist. Il climax di Utopiate Dream è velatamente criptico. L’eloquio di Tatti è volutamente sghimbescio, misterioso, pregno di trasmigrazioni verso il free. Melillo dà vita a un’elocuzione adrenalinica, febbrile e assai tensiva. Il volteggiante andamento ternario del jazz waltz Three For Tea, nona traccia del CD, è contagioso di primo acchito. Qui il pianismo di Melillo è ricco, maliardo, pullulante di intrecci armonici di estremo interesse. L’incendiario up-tempo Jerky conquista all’istante. Mike Melillo si esprime cesellando un phrasing torrenziale, da cardiopalma, supportato dal comping serrato, straight ahead, tessuto dal tandem Tatti-Ascolese. In pieno solco modern jazz, Three For Tea (Live in Latina) è un album dal quale emerge un’opulenta cultura jazzistica, enciclopedica, ma mai sciorinata in modo pedissequo, bensì snocciolata con autenticità comunicativa, spiccata personalità, identità artistica ben definita e fervida creatività improvvisativa.

 

GUARDA IL VIDEO