Concerti
qr_code

Milano Arte Musica – 16-08-2013: omaggio a Dowland

Scritto da
/ / Scrivi un commento
Milano Arte Musica VII edizione “Anniversari” a Milano, dal 16 luglio al 29 agosto 2013
Venerdì 16 agosto 2013 ore 16.30, ore 18.30 e ore 20.30
 

Sala Capitolare del Bergognone

(Basilica di Santa Maria della Passione)

Via Conservatorio 16, Milano

 

La vihuela de mano tra Spagna e Italia.

OMAGGIO A DOWLAND

Ariel Abramovich, liuto e vihuela

 

Bergognone (conferenza)La sesta edizione di Milano Arte Musica prosegue con il quattordicesimo appuntamento.

Nella raccolta Sala Capitolare del Bergognone della Basilica di Santa Maria della Passione (via Conservatorio 16), venerdì 16 agosto (dalle ore 16.30 alle ore 20.30) Ariel Abramovich dedica un raffinato programma al liuto e alla vihuela, con musiche di Canova, Narváez, Mudarra, da Ripa, Fiorentino, Milán, Richafort e con un particolare omaggio a John Dowland nel 450° anniversario della nascita. Il concerto è proposto in tre turni (ore 16.30, ore 18.30 e ore 20.30) per la limitata capienza della sala.

Lo sviluppo dei generi e delle forme musicali nel Medioevo e nel Rinascimento si attua prevalentemente in Occidente in campo vocale, religioso e profano, almeno per quanto testimoniano le fonti musicali. Gli strumenti erano certamente usati sia con le voci, sia autonomamente, ma le fonti cominciano a diventare consistenti solo nella prima metà del Cinquecento e rivelano uno stretto rapporto con le forme musicali della musica vocale; e mentre la grafia musicale rimane identica per gli insiemi di strumenti monodici (archi e fiati), essa viene codificata in vari sistemi di Intavolature per gli strumenti polivoci come le tastiere e i cordofoni a pizzico (liuto e vihuela), con notevoli differenze secondo le aree geografiche. Le prime stampe di musica strumentale appaiono nel primo decennio del Cinquecento ad opera del celebre stampatore marchigiano Ottaviano Petrucci, attivo a Venezia, e sono destinate al liuto. Per le tastiere bisognerà aspettare le Frottole intabulate da sonare organi stampate a Roma nel 1517 da Andrea Antico.

Gli strumenti a pizzico in uso in Europa per la musica colta sono il liuto e in Spagna la vihuela, diversi nella forma (piriforme il liuto, con fondo piatto e simile alla chitarra la vihuela), ma simili nell’incordatura (sei cori) e nell’accordatura (quattro quarte con una terza maggiore al centro), salvo differenze nelle diverse taglie.

Il programma presenta alcuni dei maggiori compositori delle due scuole con un omaggio anche al britannico John Dowland. Sono rappresentati i quattro generi musicali fondamentali della musica strumentale del Cinquecento: l’intavolatura di musiche vocali adattate alle risorse dello strumento, le danze, le composizioni in stile imitativo, le forme più libere come le variazioni (diferencias).

 

Biglietti
16 agosto: posto unico 10 Euro
Vendita sul posto, secondo disponibilità, 40 minuti prima di ogni concerto e presso la segreteria parrocchiale di S. Maria della Passione (via Conservatorio 16), dal lunedì al venerdì dalle 9.15 alle 11.45.
Sono disponibili offerte per gruppi e carnet per più concerti. Per informazioni tel. 02.76317176.
Prevendite (diritto di prevendita Euro 1,80):
Circuito Vivaticket
www.vivaticket.it
Call center (servizi a pagamento): Vivaticket 899.666.805 (from outside Italy: +39.041.2719035) e Seat Pagine Gialle 89.24.24 (attivo 24 ore su 24)
Punti vendita Vivaticket, elenco alla pagina http://www.vivaticket.it/canali_vendita.php
Supermercati Ipercoop (Bonola, Baggio, Metropoli, Piazzalodi, Centro Sarca, Vignate, Crema, Cantù, Vigevano) e Coop Superstore (Milano via Arona e via Palmanova, Settimo, Desio, Cassano, Bergamo, Brescia via Mantova, Pavia, Varese, Cremona via del Sale), presso il punto soci.
 
Sede del concerto
Sala Capitolare del Bergognone (Basilica di Santa Maria della Passione)
via Conservatorio 16 MM San Babila, tram 9, 23, bus 54, 61, 94
Per informazioni:
Associazione Culturale La Cappella Musicale
via Vincenzo Bellini 2 – 20122 Milano – tel e fax 02.76317176 – e-mail lacappellamusicale@libero.it
sito www.lacappellamusicale.com e www.lacappellamusicale.it twitter @lacappellamusic
Facebook: www.facebook.com/LaCappellaMusicale
 
Direzione Artistica: Maurizio Salerno
Coordinamento e comunicazione: Lucia Olivares, Luana Castelli, Claudia Succu, Amerigo De Crescenzo
 
 

PROGRAMMA

Francesco Canova da Milano Tre Fantasie

(1497-1543) (Ricercar 84, Fantasia 81, Ricercar 73)

 

Luys de Narváez Diferencias sobre Guárdame las Vacas (ed. 1538)

(1526-1549)

 

F. Canova da Milano/Jean Richafort De mon triste desplaisir

(c.1480 – c.1547) Fantasia “De mon triste”

 

Perino Fiorentino Fantasia “De mon triste” (parodia, Siena Ms.)

(1523-1552)

 

Luys Milán Fantasía y pavana (ed. 1536)

(1500 – c.1561)

 

Luys de Narváez Fantasía por el primer tono, sobre la canción Adieu mes amours

 

Alberto da Ripa Fantasia di Alberto Mantovano,

(c.1500-1551) sopra la stessa canzone

 

Alonso Mudarra Diferencias sobre Conde Claros (ed. 1546)

(1510-1580) Fantasía por el primer tono

 

“L’Orfeo inglese.

Omaggio a John Dowland, nel 450° anniversario della sua nascita”

 

John Dowland The Right Honourable Robert, Earl Of Essex, His Galliard

(1563-1626) The Right Honorable the Lady Cliftons Spirit

Farewell

 

La profonda dedizione e l’impegno in un repertorio esclusivamente rinascimentale sono valsi ad Ariel Abramovich un grande riconoscimento nell’ambito della musica antica. Nato a Buenos Aires nel 1976, sin da giovane si è interessato al rock, al jazz e alla musica latino-americana. Ha studiato chitarra con Norberto Pedreira ed Enrique Sinesi e, in seguito, chitarra classica con José Luis Merlín e Miguel de Olaso. Durante questo periodo, affascinato da una fantasia di Luys de Narváez, decide di dedicarsi interamente al repertorio per liuto e vihuela del sedicesimo secolo. È stato allora che ha iniziato a studiare liuto e vihuela con Dolores Costoyas ed Eduardo Egüez.
Ha studiato presso la Schola Cantorum di Basilea, essendo studente di Hopkinson Smith, e cogliendo l’occasione di seguire lezioni e corsi di artisti quali Anthony Rooley, Crawford Young o Dominique Vellard. Ha ampliato più tardi la sua formazione attraverso incontri periodici con Eugène Ferré in Francia.
Nel 1998 ha fondato, insieme al controtenore José Hernández Pastor, il duo El Cortesano; progetto dedicato principalmente alla diffusione del repertorio del Siglo de Oro e, soprattutto, dei vihuelisti spagnoli.
Nel 2008 ha iniziato a lavorare con il tenore inglese John Potter, concentrandosi sulla musica inglese per liuto e voce e sulla polifonia del XVI secolo intavolata per voci e strumenti a pizzico. Ha realizzato una serie di concerti e tour internazionali con entrambi i progetti, sia in Europa sia nelle Americhe e nel nord Africa.
Collabora, in diversi progetti recenti e attuali, con professionisti del calibro del liutista americano Jacob Heringman, il tenore argentino Esteban Manzano, la soprano scandinava Anna Maria Friman, la soprano argentina María Cristina Kiehr, la liutista argentina Monica Pustilnik, l’organista spagnolo Andrés Cea, il liutista francese Eugéne Ferré e il flautista e direttore tedesco Michael Form, tra gli altri.
Ha collaborato in produzioni discografiche con La Compañía del Tempranillo (Veneno de los Sentidos, 1999) e al primo disco del celebre musicista popolare brasiliano Marcelo Delacroix (2000).
Ha realizzato, con il suo duo El Cortesano, una registrazione pubblicata per la casa discografica Arcana nel 2002, dedicata interamente al libro El Parnasso del vihuelista castigliano Estevan Daça. Nel 2009, la casa tedesca Carpe Diem ha pubblicato il suo nuovo lavoro discografico, dedicato al libro di musica di vihuela del salmantino Diego Pisador. Con John Potter ha inciso nel 2011 un primo disco per la prestigiosa casa discografica tedesca ECM, consistente in propri adattamenti di polifonia religiosa del XVI secolo e che sarà pubblicato prossimamente. Con la stessa casa discografica è in preparazione un’altra e registrazione che avrà luogo nel 2013.
Come docente, ha tenuto lezioni magistrali presso conservatori e istituti di formazione in Spagna, Germania, Brasile, Argentina, Stati Uniti ed Ecuador, e ha insegnato in corsi come quelli di Musica Antica di Prachatice (Repubblica Ceca), Bremer Lautenakademie (Germania), Taller de Música Antigua de Alicante, Cursos de Música Antigua de la Universidad Jaime I (Castellón), Festival de Música Antigua de Gijón, Escuela Universitaria de Música de Montevideo (Uruguay), Academia Minguiestudio (Madrid) e altre istituzioni.
Nel 2012 si immerge in un nuovo progetto di direzione e di coordinazione artistica dell’ensemble Imaginario, formazione dedicata unicamente alla musica del Rinascimento, soprattutto a quella pubblicata in Andalusia durante il sedicesimo secolo.

Autore: Gianluca Bibiani

Gianluca Bibiani ha scritto 1094 articoli.



Gli appuntamenti

  • 17 luglio 2018Selezione Nazionale COUPE MONDIALE (CIA)
  • 24 settembre 201871° Coupe Mondiale (CIA)
  • 21 novembre 2018Strumenti&Musica Festival
AEC v1.0.4

News


In evidenza

Athos Bassissi: il tango argentino come una droga

Athos Bassissi: il tango argentino come una droga

Perdutamente innamorato del tango argentino, in possesso di una tecnica solidissima, Athos Bassissi [...]

Le recensioni di S&M: NELLA TERRA DEI FRIPPI – La Compagnia del Trivelìn

Le recensioni di S&M: NELLA TERRA DEI FRIPPI – La Compagnia del Trivelìn

Scenari sonori cosmici, surreali, che consentono all’ascoltatore di dare libero sfogo alla più fervi[...]

La “Nuova Coppa Pianisti” torna ad Osimo, dal 31 agosto al 6 settembre

La “Nuova Coppa Pianisti” torna ad Osimo, dal 31 agosto al 6 settembre

Grazie all’associazione “Polo Music”, con il patrocinio del Comune di Osimo (Ancona) dal 31 agosto a[...]

Concorsi/Festival

La “Nuova Coppa Pianisti” torna ad Osimo, dal 31 agosto al 6 settembre

La “Nuova Coppa Pianisti” torna ad Osimo, dal 31 agosto al 6 settembre

Grazie all’associazione “Polo Music”, con il patrocinio del Comune di Osimo (Ancona, Italia) dal 31 [...]

4° Festival della Fisarmonica di Fiemme e di Fassa - Valli dell’Avisio

4° Festival della Fisarmonica di Fiemme e di Fassa - Valli dell’Avisio

Ai nastri di partenza la quarta edizione del Festival della Fisarmonica di Fiemme e di Fassa - Valli[...]

Il M° Arlia è il nuovo direttore artistico del Festival Ruggero Leoncavallo

Il M° Arlia è il nuovo direttore artistico del Festival Ruggero Leoncavallo

Festival Internazionale “Ruggero Leoncavallo” - Arlia nuovo direttore artistico La rassegna di mu[...]

CHIUDI
CLOSE