Videoclip n. 17 sulla tecnica della Fisarmonica Diatonica

1

Integrazioni al Metodo di base per FISARMONICA DIATONICA a 8 bassi

di Edgardo e Alessandro MUGNOZ

– Articoli/Videoclips per “Strumenti&Musica” a cura di Alessandro Mugnoz –

 

Alessandro MugnozXVII Video (17° articolo)
In questo videoclip presentiamo uno degli abbellimenti più impiegati nel repertorio classico, in particolare barocco: il mordente. Questa fioritura si suddivide in mordente semplice e mordente doppio, oltre che “superiore” o “inferiore” – ovvero con “nota di volta” sup. o inf., come per vari altri abbellimenti.

Come abbiamo già visto nel precedente numero dedicato all’acciaccatura, sulla fisarmonica diatonica anche il mordente si può realizzare in tre distinti modi: 1) con la sola articolazione delle dita, 2) con la sola articolazione del mantice, 3) con articolazione combinata di dita e mantice.

Qui ci occupiamo solamente del mordente semplice, la cui modalità di esecuzione più scorrevole è data dalla sola articolazione delle dita, come illustrato nel videoclip e nel primo esempio del n. 5.20b, presentato a pag. 170 del nostro testo di riferimento.
Con la sola (o prevalente) articolazione del mantice il suddetto abbellimento risulterà un po’ meno fluido, ma più accentato e incisivo; infine impiegando l’articolazione combinata (mantice e dita), non sempre consigliabile, ma a volte necessaria, lo stesso tipo di fioritura suonerà ancora più scattante e marcata.

Per quanto riguarda il mordente doppio, nel quale si suona due vole la nota ausiliaria, superiore o inferiore, esso – essendo in sostanza un breve trillo – può costituire anche un ottimo esercizio preparatorio per quest’ultimo abbellimento,

Si consiglia di esercitarsi con tutte le tipologie di mordente e di iniziarne lo studio con un andamento piuttosto moderato, per poi velocizzare l’esecuzione in modo graduale, esercitandosi – in progressione scalare – su tutta l’estensione della tastiera. Consigliamo inoltre, come sempre, di improvvisare – e scrivere liberamente (anche con l’aiuto dell’insegnante) – propri esercizi o frasi melodiche, a cui aggiungere i vari tipi di mordente, oltre ad applicare opportunamente l’abbellimento ai brani più adatti del proprio repertorio.

Buono studio!

 

Alessandro Mugnoz

 

GUARDA IL VIDEO

ACQUISTA IL METODO PER FISARMONICA DIATONICA A 8 BASSI