qr_code

Il podio di Ostuni è di Vera Greco, pianista calabrese

Scritto da
/ / Scrivi un commento

Giuria OstuniSi è conclusa a marzo la terza edizione del Concorso Internazionale “Città di Ostuni”, in provincia di Brindisi. La giuria, presieduta da Samir Mirzoev (noto pianista turco) e formata da Filippo Arlia (docente di pianoforte al Conservatorio “Tchaikovsky” di Nocera Terinese e concertista), Mariano Patti (docente di pianoforte presso il Conservatorio “S. Pietro a Majella” di Napoli e concertista), Natalia Stephina (docente di pianoforte e concertista russa), Maria Romanova (compositrice e direttrice d’orchestra russa) e Claudio Casadei (docente di violoncello e concertista) , ha assistito all’esibizione di più di 50 candidati distribuiti nelle varie sezioni e categorie.

I vincitori, che hanno diviso un monte premi di 4.000 euro messo a disposizione dall’Associazione “Don Matteo Colucci”, sono stati di varia nazionalità e si sono esibiti su un grancoda “Yamaha” della collezione Lazzari presso il Teatro Comunale della Città di Ostuni. L’ ultima sezione, nonché la più prestigiosa del concorso vista anche l’assenza di limiti di età e la struttura in prove, è stata quella per pianoforte e orchestra, che ha visto sul podio la pianista calabrese Vera Greco, esecutrice di un bellissimo K488 di Mozart e già vincitrice di diversi concorsi nazionali ed internazionali. Immensa soddisfazione da parte del Direttore Artistico, il M° Domenico Colucci: ” Questo concorso è frutto della voglia di lavorare bene da parte dei componenti della mia associazione, e può essere considerato un punto di riferimento per i giovani che vivono nell’entroterra pugliese. Sono contentissimo che quest’anno siano arrivati concorrenti dalla Russia e dalla Polonia, a dimostrazione del fatto che il concorso è organizzato seriamente. La grave crisi economica costringe tutti gli enti, privati e pubblici, a “stringere i rubinetti”, ma noi cercheremo di vivere comunque nel tempo. Per sensibilizzare i giovani alla musica è necessario creare delle realtà come quella di Ostuni, che danno la possibilità di esprimere al meglio le potenzialità dei musicisti”.

Soddisfazione anche da parte del presidente della giuria, Samir Mirzoev: “Ho visto un livello molto alto nelle sezioni, perciò sento di poter spendere delle parole positive per l’Associazione che da 3 anni si prodiga per rendere possibile questo evento musicale. Spero che la difficile situazione italiana non costringa Ostuni a dover rinunciare a questo concorso”.

Autore: Filippo Arlia

Filippo Arlia ha scritto 18 articoli.

Filippo Arlia è un pianista, didatta e concertista italiano. E' considerato dalla critica internazionale uno dei più brillanti e versatili pianisti della sua generazione.



Gli appuntamenti

  • 21 novembre 2018Strumenti&Musica Festival
AEC v1.0.4

News


In evidenza

Il mondo della fisarmonica piange la scomparsa di Eliana Zajec

Il mondo della fisarmonica piange la scomparsa di Eliana Zajec

Il mondo della fisarmonica piange la scomparsa di Eliana Zajec. È una frase che mi è difficile scriv[...]

6° Concorso Pianistico Internazionale

6° Concorso Pianistico Internazionale "Città di Spoleto" - Il calendario

Stop alle iscrizioni del 6° Concorso Pianistico Internazionale "Città di Spoleto" ... Il Direttore A[...]

Le recensioni di S&M: EXCURSION – Massimo Manzi Trio

Le recensioni di S&M: EXCURSION – Massimo Manzi Trio

Un sapido senso melodico sempre costante e presente, che si amalgama con un brio ritmico assai accat[...]


Concorsi/Festival

6° Concorso Pianistico Internazionale

6° Concorso Pianistico Internazionale "Città di Spoleto" - Il calendario

Stop alle iscrizioni del 6° Concorso Pianistico Internazionale "Città di Spoleto" ... Il Direttore A[...]

Ultimi giorni per le iscrizioni ai Concorsi Pianistici

Ultimi giorni per le iscrizioni ai Concorsi Pianistici "Città di Spoleto"

Ultimi giorni per le iscrizioni ai Concorsi Pianistici Internazionali "Città di Spoleto" che, come d[...]

42° Premio Tenco - Le riflessioni del nostro inviato

42° Premio Tenco - Le riflessioni del nostro inviato

Migrans: uomini, idee e musica   Già dal titolo della 42° edizione del Premio Tenco era c[...]