Assegnato al fisarmonicista Riccardo Taddei il premio “La voce d’oro”

0

La sua fisarmonica ha suonato per Woody Allen in “To Rome with love”, così come aveva partecipato al film “the Barney’s version” con Dustin Hoffman e Paul Giamatti, alle riprese di un’altra pellicola prestigiosa girata a Roma nel 2009: “mangia, prega, ama” con Julia Roberts in qualità di consulente musicale per le riprese in Roma, per Gabriele Muccino aveva suonato nel cortometraggio realizzato per la NASTRO AZZURRO: Riccardo Taddei, virtuosista della fisarmonica, compositore ed arrangiatore, è stato insignito del riconoscimento ” Voce d’oro 2012″ dal Comune di Castelfidardo.

Ha suonato con: Butch Thomas, Paul Ricci, Marcelo Ribeiro, Mafalda Minnozzi, Farias Group, Rubem Farias,Miguel Fernandez, Roman Gomez etc etc…

Il progetto con cui si è ripresentato nella città, in cui è già stato ospite in vesti differenti (concorrente, giudice, concertista), si chiama Tickets e nasce dall’idea di raccontare i viaggi che “i musicisti come me intraprendono di volta in volta nella loro attività, quei viaggi grazie ai quali nascono idee e collaborazioni, fanno scaturire l`ispirazione per comporre brani che ne riportano il sapore e le atmosfere uniche ed irripetibili, portando verso nuove mete, suoni e armonie”. Al fianco di Riccardo Taddei, che dagli studi sul pianoforte è passato alla fisarmonica scommettendo sul tango (ha partecipato anche ad alcune trasmissioni tv Scommettiamo che…, La vita in diretta…) ed arrivando a dirigere la musica di spettacoli di vario genere (Anna Mazzamauro, Nadia Rinaldi, Alfiero Alfieri etc etc), si è esibita la special guest Odalis Palma, Roman Gomez, al pianoforte, Davide Lomagno, chitarra, Simone Ceracchi al basso e Luca Fareri, batteria.

La serata di gala si è conclusa con l’assegnazione del prestigioso riconoscimento, “la Voce d’oro”.

Riccardo Taddei rappresenta nel panorama musicale italiano un esempio di eccellenza e rigore, di umanità e sensibilità; la sua fisarmonica parla un linguaggio ricco di movimento, di virtuosismi e di note che dal classico si muovono verso dimensioni moderne. Non ci stupisce che registi di grande successo, sia nel mondo del cinema che nel teatro, affidino a lui i progetti musicali: Taddei racconta un mondo interiore che parla sul pentagramma.