Concerto finale – Rassegna Nazionale “GianFelice Fugazza 2015”

7

Una fisarmonica da... Oscar - LocandinaStradella (PV) 29/11/2015 – Il Teatro Sociale di Stradella ha ospitato, lo scorso 29 Novembre, la serata finale di una significativa rassegna musicale nazionale, promossa dall’associazione Nuovo C.D.M.I. (Centro Didattico Musicale Italiano) di Castelfidardo, sotto la direzione artistica del M° Alessandro Mugnoz.

Non si è trattato di un “qualsiasi” concerto a conclusione di un percorso, ma di un evento d’eccezione, concepito per ricordare ed omaggiare GianFelice Fugazza (1922-2007), uno dei più rappresentativi didatti italiani del secolo scorso, legato in particolare alla fisarmonica e all’elettronica musicale, settori nei quali crediamo abbia lasciato dei segni indelebili.

Divisa in due parti ed articolata su un “intermezzo”, l’iniziativa ha visto la partecipazione di giovani fisarmonicisti, talenti provenienti da varie regioni italiane, selezionati dalla rassegna; sfilando sul palco del bellissimo teatro hanno offerto alcune musiche originali per fisarmonica del compositore omaggiato: lo Scherzo per 4 fisarmoniche, Proverbio cinese (da “Pierino si diverte”), alcune danze da “Atlante musicale” e dei brani caratteristici ed evocativi, come Danza di gnomi, L’aquilone, Danza di fantasmi, Mascherata, Mosaico espagnol.

C.D.M.I.Ecco i nomi dei giovani protagonisti: Davide Giacomelli, Antonio Disabato, Giancarlo Calabria, Mattia Lecchi, Patrizio Castelli, Giorgia Comelli, Carlo Sampaolesi, Vittorio Tauro, Michele Marenco. La scuola più rappresentata è stata quella del conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano, diretta dal M° Sergio Scappini.

Protagonista del sorprendente intermezzo, la fisarmonica “liturgica” della Dallapè (1943), appena restaurata e pronta a nuova vita, con la quale Michele Marenco & friend hanno interpretato il Preludio e fuga dello stesso Fugazza. Da rimarcare che il prestigioso strumento fu co-progettato proprio dal musicista pavese che lo suonò davanti all’allora Papa Pio XII e che fu impiegato per comporre i suoi primi lavori fisarmonicistici.

Nell’occasione è stato presentato il CD “Felice Fugazza” prodotto dal Conservatorio di Milano – in collaborazione con il Nuovo C.D.M.I. e le ditte “Bugari” di Castelfidardo e “Stocco” di Stradella – disco contenente molte delle composizioni per fisarmonica sola del musicista.

Importante anche il contributo degli ospiti d’onore intervenuti: Michele Bracciali, Augusto Comminesi, Massimo Pitzianti e Sergio Scappini, i quali in quartetto hanno deliziato il pubblico con originali e creativi arrangiamenti da note musiche di J.S. Bach, J. Lennon – Mc Cartney, P. Conte, G. D’Anzi.

Un evento speciale che ha degnamente e doverosamente ricordato – alla presenza della moglie e della figlia – un personaggio davvero notevole, come musicista ma anche come uomo; uno dei più importanti che il mondo fisarmonicistico possa vantare in assoluto.

 

LEGGI L’ARTICOLO DI OLIVIERO MAGGI