Concerto-spettacolo “20 ma una” Festa musicale delle regioni italiane

1

20 ma unaÈ prevista per il 2 febbraio al Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari di Roma “20 ma UNA” Festa musicale delle regioni italiane. La manifestazione, ideata da Maura Picciau, direttrice del Museo, insieme a Paolo Scarnecchia, etnomusicologo del Conservatorio di Benevento e direttore artistico del progetto, prevede l’intervento di numerosi artisti e cantori, che si esibiranno nei brani più rappresentativi delle loro regioni di provenienza. Sarà Lucilla Galeazzi a cantare il repertorio tradizionale umbro, insieme ai nomi più importanti del panorama musicale popolare del nostro paese: Elena Ledda (per la Sardegna), Massimo Ferrante (per la Campania), Ivana Rufo e Lino Miniscalco (per il Molise), Matilde Politi(per la Toscana), ecc. Come si può leggere nel documento di presentazione dell’evento, “lo spettacolo prevede esecuzioni vocali e strumentali di musica popolare cui si alterneranno spunti narrativi, poetici e detti popolari da tutte le regioni d’Italia per dar vita a un concerto festoso, dinamico e allegro nella suggestiva cornice del Salone d’Onore, un ambiente di grande forza visiva e bellezza architettonica. Qui, infatti, il Museo ha recentemente curato un allestimento dedicato ai costumi e alla cultura materiale delle regioni italiane, in realtà il nucleo fondamentale della raccolta del Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni popolari, costituitosi con la Mostra Etnografica italiana, tenutasi a Roma nel 1911 per celebrare il cinquantenario dell’Unità d’Italia.

La serata di musica ha uno scopo benefico: il ricavato dello spettacolo sarà destinato a finanziare dei progetti per l’infanzia nelle regioni colpite dalle alluvioni nello scorso autunno, Sardegna, Basilicata e Calabria”.

 

Tutte le informazioni si possono reperire qui.