La fisarmonica di Denis Patkovic e le Variazioni Goldberg di Bach

2

Denis PatkovicGiovedì 8 Maggio alle 16 presso l’auditorio dell’Istituto Superiore di Studi Musicali Peri-Merulo (incontro) e alle 21 nel salone del Museo Diocesano di Reggio Emilia (concerto), altro importante appuntamento ad ingresso gratuito di Soli Deo Gloria. Si esibirà infatti lo straordinario giovane fisarmonicista Denis Patkovic in un programma comprendente le Variazioni Goldberg di Johann Sebastian Bach.

L’incontro è organizzato dal docente di fisarmonica dell’Istituto musicale Mirko Ferrarini.

 

GOLD MINE VARIATIONS
Il programma di questo concerto propone l’originale progetto GOLD MINE VARIATIONS del musicista tedesco Denis Patković che prevede l’esecuzione alla fisarmonica dell’integrale delle Variazioni Goldberg di Johann Sebastian Bach inframmezzate dal brano Erz del compositore finlandese Jukka Tiensuu.
La fisarmonica utilizzata da Patković è il moderno strumento da concerto a due manuali, in cui la tastiera destra e quella sinistra producono suoni singoli con un’estensione di quasi cinque ottave, come due tastiere di clavicembalo, con molti registri e con la possibilità di spazializzare il suono in maniera stereofonica attraverso un dinamismo espressivo nelle voci in grado di rendere l’immagine sonora chiara e trasparente. Il suono della fisarmonica trae origine dalla vibrazione delle ance, non dal pizzicare o dalla percussione delle corde, grazie a un mantice che attraverso l’aria può variare dinamicamente il suono in maniera molto rapida e incisiva. L’utilizzo di questi strumenti evoluti, normalmente insegnati nei Conservatori di musica, ha permesso ai musicisti di poter affrontare repertori molto vasti senza alterarne il testo, dalla musica da tasto del Cinquecento fino alla musica contemporanea, dove la fisarmonica offre ai compositori possibilità sonore molto originali.Locandina concerto Denis Patkovic
Queste caratteristiche verranno ben evidenziate nel progetto ideato da Patković per offrire agli ascoltatori un nuovo modo di percepire il capolavoro bachiano, creando un ponte tra un brano della tradizione e un brano d’oggi.
L’incontro tra Patković e Jukka Tiensuu (clavicembalista e compositore di fama internazionale nato nel 1948) ha reso possibile la creazione di Erz, quattordici brevi brani che possono essere eseguiti da soli o inseriti con un preciso ordine all’interno delle trenta variazioni bachiane. In maniera ingegnosa Tiensuu mostra le molteplici possibilità in cui la fisarmonica può essere suonata: in modo virtuosistico o polifonico, utilizzando tecniche differenti come glissati o vibrati, le tecniche esecutive e le varie tecniche di manipolazione del mantice (il titolo del brano che in tedesco significa “minerale, scavato nel profondo” racchiude tutte le sfaccettature del lavoro sul e per lo strumento ed anche il titolo del progetto gioca sull’assonanza e dei richiami tra i vari termini).
Un altro aspetto decisivo che può essere colto molto bene all’ascolto sono i rimandi e le anticipazioni melodiche, armoniche e di carattere che i brani di Tiensuu allacciano con la variazione bachiana precedente o successiva, creando atmosfere differenti, ora sospese ora molto dinamiche e coinvolgenti.
L’esecuzione delle Variazioni Goldberg alla fisarmonica nel pieno rispetto del testo originale è sicuramente una sfida tecnica e sonora di grande portata che si giustifica grazie alle conoscenze della pratica barocca di Patković e all’uso della fisarmonica come di un grande strumento a tastiera con possibilità sonore quasi da strumento a fiato, un risultato che affascinerà gli ascoltatori.
 
 
Per ulteriori informazioni:
http://www.solideogloria.eu