Al via a Borbona la decima edizione del Festival del Canto a braccio

16

Ottava rimaSta per prendere il via la decima edizione del Festival di canto a braccio di Borbona. Da venerdì 18 settembre a domenica 20 si alterneranno i poeti improvvisatori, depositari di una tradizione espressiva che, nata in contesti socio-culturali riconducibili alla pastorizia, ancora oggi è mantenuta viva da anziani e giovani. Ospite d’onore del festival sarà Ambrogio Sparagna – organettista, compositore e ricercatore – che inaugurerà la programmazione con un concerto alle ore 21 in piazza Concezio Colandrea, alla fine del quale si esibiranno giovani organettisti del territorio. Ai poeti a braccio e alla poesia improvvisata saranno dedicati gli altri due giorni della manifestazione: la sera di sabato, a partire dalle 21, e domenica dalle 13, in occasione di un momento conviviale che sarà arricchito anche da canti e balli popolari. Tra i poeti che si esibiranno ricordiamo alcuni tra i più importanti della poesia improvvisata in ottava rima (Pietro De Acutis, Berardino Perilli), che ha la sua area di elezione nell’amatriciano, i cui repertori sono stati documentati, a partire dagli anni Settanta, da Giancarlo Palombini, etnomusicologo e docente all’Università degli Studi di Perugia. Oggi la documentazione raccolta da Palombini è in buona parte confluita in un archivio digitale di fondamentale importanza per chi si occupa del tema, organizzato secondo gli standard scientifici internazionali, sia riguardo l’organizzazione dei materiali, sia la qualità di riversamento dei materiali originariamente raccolti su nastro.

Tutte le informazioni sul programma si possono reperire qui.