Le recensioni di S&M: Core ‘Ngrato – Guarino / Savoldelli Quintet

80

CORE ‘NGRATO

Guarino / Savoldelli Quintet

Etichetta discografica: DataZero Records

Anno produzione: 2019

di Stefano Dentice

 

Core 'NgratoUna totale (ri)lettura istrionica, singolare e moderna della canzone napoletana volta a una sagace destrutturazione soprattutto dal punto di vista del suono, armonico, ritmico e stilistico. Core ‘Ngrato, nuovo capitolo discografico firmato Guarino – Savoldelli Quintet, intraprendente formazione costituita da Boris Savoldelli (voce ed elettronica), Guido Bombardieri (clarinetto e sax alto), Corrado Guarino (pianoforte), Tito Mangialajo Rantzer (contrabbasso) e Stefano Bertoli (batteria), si prefigge l’obiettivo di rielaborare e reinterpretare completamente alcuni brani tradizionali partenopei come Scalinatella (G. Cioffi-E. Bonagura), So’ Le Sorbe E Le Nespole Amare (Leonardo Vinci), Tammurriata Nera (E. A. Mario-E. Nicolardi), La Nova Gelosia (anonimo), Sto Core Mio (Orlando di Lasso), Malafemmana (Antonio De Curtis), Cicerenella (anonimo) e Te Voglio Bene Assaje (anonimo). La tracklist si completa di due brani originali sgorgati dalla magmatica meninge di Guarino e Savoldelli, ossia Cicerenella Nordica Contemporanea e Assaje Assaje. Cicerenella Nordica Contemporanea è una ballad poetica e passionale, interpretata con gusto e fine comunicatività da parte del cantante. L’eloquio di Guarino è intriso di levità ed essenzialità espressiva. Bombardieri (al sax) si esprime attraverso un solo romantico, sinuoso e riscaldante. Il mood di Assaje Assaje è accorato, impetuoso, una fervente dichiarazione d’amore che Savoldelli comunica con ardore e piglio attoriale. L’incedere di Bombardieri (ancora al sax) è focoso, energico, perfettamente coerente con il climax del brano. In Malafemmana, Boris Savoldelli, con voce graffiata e graffiante, fornisce la sua personale interpretazione della canzone lasciandosi trasportare da un certo vigore. Piuttosto policromo sotto l’aspetto dello stile, sebbene orientato verso una direzione che occhieggia al contemporary jazz, Core ‘Ngrato è un lavoro che rinverdisce e rende più attuali che mai dei capolavori assoluti della musica partenopea tradizionale, grazie a un lodevole e certosino lavoro di rivisitazione ideato in chiave 2.0.

 

GUARDA IL VIDEO