Le recensioni di S&M: SOUL MESSAGE – The South Project

0 15

SOUL MESSAGE

The South Project

Etichetta discografica: Cat Sound Records

Anno produzione: 2018

di Stefano Dentice

 

Soul MessageInneggiare alla tradizione jazzistica attraverso una genuinità comunicativa tangibile, che calamita l’attenzione di primo acchito, locupletata da un viscerale senso dello swing, tout court, di grande appeal e piacevolezza. Questo è il manifesto di Soul Message, nuova realizzazione discografica firmata The South Project, brillante quintetto costituito da Maurizio Scomparin (tromba e flicorno), Giuliano Perin (vibrafono), Luigi Scerra (pianoforte), Giovanni De Sossi (contrabbasso e basso) e Carlo Caligiuri (batteria). All’interno del CD figurano otto brani, di cui solo Soul Message (quarta traccia del disco) e Like Milt sono composizioni originali autografate da Perin, mentre The Serpent’s Tooth (Miles Davis), I Thought About You (Jimmy Van Heusen-Johnny Mercer), Here Is That Rainy Day (Jimmy Van Heusen-Johnny Burke), Little B’S Poem (Bobby Hutcherson), For Keeps (Terry Gibbs) e I Ricordi Della Sera (Antonio Virgilio Savona-Giovanni “Tata” Giacobetti) completano la tracklist. Il climax di Soul Message, brano che dà il titolo all’album, è estremamente accattivante. L’eloquio di Perin è spigliato, pregno di ammiccanti inflessioni bluesy, sostenuto dal comping straight ahead, assai efficace, cesellato dal tandem De Sossi-Caligiuri. In Like Milt, composizione fascinosa, l’incedere di Scomparin è succulento, ornato da alcune improvvise e raffinate impennate cromatiche. Scerra si esprime costruendo un discorso improvvisativo suadente, sinuoso, ricco di maliarde blue notes. Soul Message, album chiaramente incardinato sul jazz mainstream, è un preclaro esempio di come Scomparin, Perin, Scerra, De Sossi e Caligiuri intendano rispettare profondamente il retaggio culturale jazzistico, soprattutto dal punto di vista idiomatico e filologico. Un rispetto corroborato da un amore incondizionato e da un autentico senso della devozione.

 

GUARDA IL VIDEO