Battiston, Brunello e Gubaidulina al “Lucca Classica Music Festival”

4

Sofia Gubaidulina“Quando suonate la mia musica, si sente che la amate, spasiba!” Così si è rivolta, con uno sguardo che esprimeva una contentezza infinita, a Mario Brunello e al sottoscritto, Sofia Gubaidulina, compositrice riconosciuta dal mondo intero come una delle più importanti, ed eseguita dai più famosi interpreti del panorama internazionale.Ivano Battiston
L’occasione si ė presentata sabato scorso a Lucca, per il Lucca Classica Music Festival, dove la stessa Gubaidulina il giorno dopo ha ricevuto un premio alla carriera, e il pretesto è stato la presentazione – concerto di Mario Brunello che ha voluto la mia collaborazione per il brano “In croce”.
La musica della compositrice tartara ho cominciato ad amarla già nello anni Ottanta e credo di essere stato uno dei primi in Italia ad averla proposta. Con Mario Brunello, poi, abbiamo realizzato due importanti registrazioni, le “Sette Parole” per la Warner-Fonit (finalista al premio AMADEUS 1996) e “In croce”, per Velut Luna.
La sua musica va al di là del suono, nella sua musica si sente il silenzio è tutto ciò che esso rappresenta sia a livello simbolico che filosofico.

 

Ivano Battiston