Notizie
qr_code

La fisarmonica da Guinness del fidardense Giancarlo Francenella

Scritto da
/ / Scrivi un commento

Giancarlo Francenella“Un tributo alla fisarmonica. Questo strumento mi ha dato tanto e io volevo restituirle indietro qualcosa…” è così che Giancarlo Francenella, un costruttore di tastiere per fisarmoniche prima e di casse e soniere poi, definisce la sua opera-impresa: la fisarmonica funzionante più grande del mondo, il cui nome è “Castelfidardo” dal nome della città natale del costruttore.

Questa opera è costata al suo autore due anni e mezzo di duro lavoro (dal 1999 al 2001): circa diecimila i pezzi da assemblare tra ance, tasti e altri componenti strutturali, tutti costruiti a mano e senza un vero e proprio progetto iniziale. Con l’aiuto delle figlie Laura e Lucia, della moglie, ma soprattutto con la sua decennale esperienza nel campo dell’industria della fisarmonica, Giancarlo Francenella è riuscito a stupire adulti e bambini creando uno strumento perfettamente funzionante. Proprio quest’anno, in occasione del 60° anniversario del Guinness Word Record, è stata ripubblicata nel nuovo libro la foto di questo “grande” capolavoro, dopo aver fatto la sua prima apparizione nel prestigioso volume già nel 2005. Giancarlo FrancenellaLe peculiarità di questo strumento, infatti, non sono solamente le dimensioni (altezza 253 cm, larghezza 190 cm) e il peso (250 kg ca.), ma anche la possibilità di essere realmente suonata grazie al supporto costruito a mano, come ogni suo componente, che ha permesso ad artisti come Mirco Patarini e Roberto Lucanero di esibirsi al teatro Astra in occasione del suo debutto nel 2001. Lo strumento, successivamente, è stato esposto anche al “Disma music show” di Rimini, alla Rocca Paolina di Perugia, nel 2002 alla MusikMesse di Francoforte, alla Tate Brain di Londra e ha infine raggiunto gli schermi televisivi nel 2011 con “Lo show dei record” e molti altri programmi facendo anche grande pubblicità alla città stessa di Castelfidardo. Oggi la si può ammirare visitando il Palazzo delle Esposizioni di Castelfidardo dove è conservata insieme all’organetto più grande del mondo, sempre opera dello stesso autore e dove si  possono anche vedere le foto scattate durante il lungo percorso che ha portato alla sua costruzione, dalla predisposizione degli attrezzi agli stampi e alla pittura. Ad accogliere i tanti curiosi c’è il bravissimo Giancarlo Francenella, sempre molto prodigo di spiegazioni circa i dettagli e le fasi di lavorazione del suo grande e unico capolavoro.

Autore: Martina Carlini

Martina Carlini ha scritto 2 articoli.



Gli appuntamenti

  • 21 novembre 2018Strumenti&Musica Festival
AEC v1.0.4

News


In evidenza

T&nCò: la musica di Luigi Tenco tra jazz e sperimentazione al Rossini Jazz Club di Faenza
Tutti i segreti del Bayan - Russian Bayan school and its outstanding performers

Tutti i segreti del Bayan - Russian Bayan school and its outstanding performers

Il 28 Settembre 2018 ricorre l'80° anniversario della nascita di una delle figure più significative [...]

Le recensioni di S&M: PINTURAS – Ugo Moroni

Le recensioni di S&M: PINTURAS – Ugo Moroni

Temi bizzarri, accattivanti, corroborati da un forte impatto sonoro. Pinturas è il nuovo episodio di[...]


Concorsi/Festival

Premio delle Arti di Composizione edizione 2018

Premio delle Arti di Composizione edizione 2018

Dopo le edizioni dedicate alla Fisarmonica e agli Strumenti a Percussione, il Conservatorio Statale [...]

Pordenone incontra Matera - Il programma del Fadiesis Accordion Festival

Pordenone incontra Matera - Il programma del Fadiesis Accordion Festival

Sarà il M° Cesare Chiacchiaretta ad aprire l'edizione 2018 del Fadiesis Accordion Festival con la pr[...]

Mario Piluso si aggiudica il Premio delle Arti sezione fisarmonica

Mario Piluso si aggiudica il Premio delle Arti sezione fisarmonica

Si è appena conclusa l’ultima edizione del Premio delle Arti, sezione Fisarmonica, presso il Conserv[...]

CHIUDI
CLOSE