Le recensioni di S&M: LUC FERRARI EXERCISES D’IMPROVISATION

5

LUC FERRARI EXERCISES D’IMPROVISATION

Schiaffini – Prati – Gemmo – Armaroli

Etichetta discografica: Dodicilune Edizioni Discografiche e Musicali

Anno produzione: 2018

di Stefano Dentice

 

Luc Ferrari Exercises d’ImprovisationUna peregrinazione ipnotica, che conduce verso l’astrazione, alla ricerca di universi paralleli che inneggiano alla più fervida immaginazione. Luc Ferrari Exercises d’Improvisation è la nuova fatica discografica firmata Schiaffini-Prati-Gemmo-Armaroli, ossia Giancarlo Schiaffini (trombone), Walter Prati (violoncello), Francesca Gemmo (pianoforte) e Sergio Armaroli (vibrafono). I sette brani contenuti nel CD sono autografati da Luc Ferrari, al quale è dedicato questo lavoro discografico. Il climax surreale, enigmatico e a tratti inquietante di Exercises d’Improvisation N. 3 colpisce profondamente. L’incedere aleatorio e sghimbescio di Schiaffini crea un maliardo stato di suspense, sottolineato dagli interventi puntuali e calzanti cesellati da Francesca Gemmo. Exercises d’Improvisation N. 4 è una composizione avvolta in un mood estremamente tensivo. Qui i quattro protagonisti dialogano con intensità tessendo manti sonori e armonici singolari e assai interessanti. Armaroli snocciola svariate frasi colme di inebrianti blue notes. In Exercises d’Improvisation N. 7 si ha la sensazione che i vorticosi intrecci di suoni siano sospesi in aria, volti a dar vita a un unico flusso dal forte impatto. Manifestamente incardinato nell’avant-garde jazz, Luc Ferrari Exercises d’Improvisation rappresenta una sorta di vademecum per l’improvvisazione libera e collettiva in cui i musicisti, ispirati da una palpabile osmosi stilistica, danno vita a costanti stimoli dai quali scaturiscono molte idee particolarmente arricchenti.

 

GUARDA IL VIDEO