Seminari, concerti e paesaggi: la nuova edizione di “Mare e Miniere”

0
Riccardo Tesi
Riccardo Tesi

Sta per prendere il via la nuova edizione di “Mare e Miniere”, la manifestazione dedicata alle musiche popolari, alla cultura e al paesaggio della Sardegna, che si svolgerà tra la fine di giugno e i primi di luglio 2015. Il progetto è curato dall’Associazione culturale Elena Ledda Vox ed è giunto all’ottava edizione. Come abbiamo già avuto modo di vedere nelle scorse edizioni, “Mare e Miniere” è un contenitore di tante iniziative: c’è la musica popolare in primo piano ma inserita in un progetto di valorizzazione del territorio che guarda a un orizzonte molto ampio. Un orizzonte che contempla innanzitutto la cultura, intesa come insieme di elementi non solo espressivi ma anche paesaggistici. Non è un caso che gli organizzatori – ricordo che l’associazione è nata nel 2001 ed è molto attiva anche nella produzione di eventi musicali e artistici – puntino molto sulla formazione, legata alla presenza di artisti affermati nel panorama musicale italiano e internazionale. I seminari previsti per l’edizione 2015 si svolgeranno dal 28 giugno al 4 luglio e prevedono la presenza di Elena Ledda e Simonetta Soro per il corso di canto popolare; Riccardo Tesi per il corso di organetto diatonico; Nando Citarella per tamburello, tammorra e danze popolari mediterranee; Pietro Cernuto per il corso di flauti di canne o pastorali; Luigi Lai per il corso di launeddas; i fratelli Simone e Nicolò Bottaso per il corso di musica d’insieme; Alessandro Foresti per le danze poplari della tradizione europea e Giuseppe Sardo per il corso di ballo sardo.

Tutti i corsi si svolgeranno a Portoscuso, in provincia di Carbonia-Iglesias.

Per informazioni mareminiere@gmail.com