Classica
qr_code

Il M° Riccardo Centazzo in concerto a San Benedetto del Tronto

Scritto da
/ / Scrivi un commento

Il 25 aprile, Il M° Riccardo Centazzo terrà un concerto presso il Teatro Concordia di San Benedetto del Tronto. Il programma musicale eseguito dal talentuoso fisarmonicista prevede l’esecuzione di brani tratti dal repertorio di Paisiello, Bloch, Piazzolla ed altri ancora. Il concerto avrà inizio alle ore 21.00.

 

Riccardo CentazzoRiccardo Centazzo è attualmente considerato, dalla critica specializzata, uno dei concertisti più apprezzati nel panorama internazionale. Ha conseguito i Diplomi in Fisarmonica, con il massimo dei voti e la lode, presso il Conservatorio di Musica “Luigi Cherubini” di Firenze, e Canto corale e direzione di coro, presso il Conservatorio di Musica “Cesare Pollini” di Padova. Gli studi in Pianoforte, Organo, Tromba e Violoncello gli hanno consentito di diventare un artista eclettico e versatile. Gli studi in Composizione, con i M.ri Wolfango Dalla Vecchia e Paolo Troncon, hanno completato la sua preparazione musicale facendolo diventare un musicista di spessore elevato. Da sempre interessato alla prassi esecutiva del periodo barocco e, più in generale, della letteratura da tasto, ha frequentato attivamente i corsi di perfezionamento di grandi esperti del settore quali Emilia Fadini, Clemente Terni, Andrea Coen e Luigi Ferdinando Tagliavini. Ha inoltre partecipato a corsi e seminari specifici sulla letteratura originale per fisarmonica con Salvatore Di Gesualdo, a Talla (Ar) e alla Scuola Superiore di Firenze, con Teodoro Anzellotti, all’Accademia Chigiana di Siena, con Eugenia Marini ad Anzio, per l’Arts Academy di Roma, con Ivano Battiston e Francesco Visentin ad Asolo, per Asolo Musica. A tutt’oggi risulta vincitore di importanti concorsi nazionali ed internazionali (Camalò, Genova, Stresa, Vercelli, Roma). Ha conseguito l’idoneità al Teatro “Alla Scala” di Milano nella sezione Artisti sul palcoscenico. Nel 2000, per le celebrazioni bachiane, ha avuto l’onore di essere il primo musicista italiano a suonare nella Sala degli Specchi del castello di Coethen dove Bach, al servizio del Principe Leopoldo, scrisse gran parte delle sue opere strumentali. Il suo repertorio spazia dal 1300, con Francesco Landini, fino alle composizioni d’avanguardia del XXI° secolo (Bettinelli, Porena, Berio).

Autore: Gianluca Bibiani

Gianluca Bibiani ha scritto 1089 articoli.



Gli appuntamenti

  • 17 luglio 2018Selezione Nazionale COUPE MONDIALE (CIA)
  • 24 settembre 201871° Coupe Mondiale (CIA)
  • 21 novembre 2018Strumenti&Musica Festival
AEC v1.0.4

News


In evidenza

He comprends riens dans la musique (quarta parte)

He comprends riens dans la musique (quarta parte)

Dopo il successo di L’oiseau de feu, quello di Petrouschka (1911). Nel nuovo lavoro di Igor Stravins[...]

Marc Berthomieux: la melodia come colonna portante

Marc Berthomieux: la melodia come colonna portante

Fisarmonicista di punta della scena francese e non solo, Marc Berthomieux è un musicista estremament[...]

Adamo Volpi (1911 - 1980) - seconda parte

Adamo Volpi (1911 - 1980) - seconda parte

Nel precedente articolo abbiamo visto che il primo pezzo per fisarmonica pubblicato da Adamo Volpi f[...]

Concorsi/Festival

Il Conservatorio di Cagliari indice il 1°concorso di composizione per bandoneón

Il Conservatorio di Cagliari indice il 1°concorso di composizione per bandoneón

Al via il primo concorso al mondo in composizione per bandoneón L’iniziativa nasce per emancipare l[...]

Sax Arts Festival 2018 - anteprima di prestigio con Pablo Ziegler

Sax Arts Festival 2018 - anteprima di prestigio con Pablo Ziegler

Il SaxArts Festival apre l'edizione 2018 con una anteprima prestigiosa di livello internazionale. Sa[...]

Ultimi giorni per iscriversi alle selezioni del folkcontest Etnie Musicali

Ultimi giorni per iscriversi alle selezioni del folkcontest Etnie Musicali

Ultimi giorni per inviare il materiale audio/video ed accedere alle selezioni del folkcontest Etnie [...]

CHIUDI
CLOSE