Altri orizzonti
qr_code

SUMMER JAMBOREE XIII La musica e la cultura America anni ’40 e ’50

Scritto da
/ / Scrivi un commento

Prende corpo, puntuale come ogni anno nel calore e nella leggerezza di agosto, il sogno glamour anni Cinquanta sulla spiaggia di velluto marchigiana!

Sarà un Summer Jamboree pieno di novità quello che si prepara a colorare di rock and roll la città di Senigallia (Marche – AN) dal 4 al 12 agosto 2012 (con pre-festival il 3 agosto), richiamando centinaia di migliaia di appassionati da tutto il mondo, per una ancora più entusiasmante e avvolgente edizione della “hottest rockin’ holiday on earth”. Il XIII Festival Internazionale di Musica e Cultura dell’America anni ’40 e ’50 punta infatti su un programma ancora più pervasivo e coinvolgente. Si aggiungono nuove location e nuovi momenti di musica, fioriscono due fantastici workshop (BURLESQUE E CHITARRA) e ci saranno tantissime special guest star in più nella staffetta del Rock and Roll Show. E ancora, nasce il “Jazzy Jamboree” (una sezione del festival di manouche e swing) e matura uno spettacolare evento Burlesque in una veste mai ancora proposta. Tanti appuntamenti si aggiungeranno ai must del Festival e alle duecento ore di concerti e dj set previste. Tutto per alimentare sempre meglio i nove giorni di sana baldoria a ritmo di rock and roll, rockabilly, doo wop, rhythm ‘n’ blues, country, hillbilly, western swing, jive, boogie cantato, suonato, ballato, vissuto dalla mattina a notte fonda in ogni angolo della bellissima spiaggia di velluto marchigiana. Come sempre, tutto avviene in un sorprendente policromo contorno scenografico di persone di ogni età e provenienza, che con il loro modo di vivere, di abbigliarsi, acconciarsi, camminare, guardare, ridere, sognare, fanno del rock and roll un credo e un fenomeno vivo e vitale. Decine e decine di artisti rock and roll in arrivo da tutto il mondo, dagli Stati Uniti, dall’Europa e quest’anno anche dall’Australia, daranno vita a questo nuovo “Summer Jamboree” con tante esclusive. Come sempre, il pubblico di appassionati potrà ascoltare giovani artisti accanto ad autentiche energiche leggende anni Cinquanta. Per preparare l’atmosfera della baldoria, il palco del Diner si accenderà nella notte del 3 agosto con la Pre-Summer Jamboree Night. Tra i must imperdibili del Festival ci sono come sempre il Burlesque Night Show (ven 10 ago), il Big Hawaiian Party on the beach (mer 8 ago), il Rock and Roll Show con la Big Band di 22 elementi della Abbey Town Jump Orchestra e staffetta di guest stars (sab 11 ago), la trasferta Rock on the Hills in un borgo dell’entroterra, i dopofestival alla Rotonda a Mare, il Dance Camp con docenti professionisti internazionali e campioni mondiali di specialità, la Notte diffusa con concerti sparsi in diverse location contemporaneamente e tante tantissime occasioni per ballare! Il BURLESQUE NIGHT SHOW si fa ancora più ammiccante quest’anno e promette ben due ore di spettacolo in nuova versione: Burlesque and Cabaret De Luxe. Al malizioso strip in stile di tre abili sinuose performer, Perle Noire (USA), Polly Rae (UK) e Laurie Hagen (B/UK), si aggiungerà infatti il cabaret sempre di puro gusto retrò e il concerto live di una backing band, Benny and the Cats (ITA). In questo ambito, è ATTESO ANCHE UN DELIZIOSO WORKSHOP DI BURLESQUE! Per quanto riguarda la novità dei workshop, gli appassionati di chitarra non si lascino sfuggire quello con Marco Di Maggio, tra i migliori chitarristi del genere! Dettagli per entrambi i workshop a breve. La Notte Diffusa di sabato 11 agosto vedrà coinvolti nuovi spazi della città con concerti e appuntamenti, così come si arricchisce la staffetta già nutrita di artisti e special guest star che si esibiranno durante il Rock and Roll Show, accompagnati dalla Big Band di 22 elementi della Abbey Town Jump Orchestra, tra i momenti più belli e rappresentativi del Festival apprezzati moltissimo dal pubblico e dagli artisti (che infatti chiedono sempre più spesso di poter partecipare). Per diffondere l’atmosfera rock and roll sempre più capillarmente e in modo sempre più coinvolgente, per le strade di Senigallia si potranno incontrare due BUSKER BAND, una delle quali rappresenta un vero e proprio Juke Box itinerante, pronto a suonare i 33 giri di un record hop improvvisato live. I passanti potranno infatti scegliere un pezzo e divertirsi ad ascoltarlo e ballarlo immediatamente sul posto. Inoltre, novità assoluta sarà il minifestival tutto concentrato in una giornata in cui il Summer Jamboree si declinerà in Jazzy Jamboree, in collaborazione con il Comune di Senigallia. L’immancabile Big Hawaiian Party on the Beach, tra gli appuntamenti emblematici del Festival, quest’anno si allunga! Due band hawaiian style cominceranno infatti a suonare già dal pomeriggio appena prima del tramonto, lasciando poi il palco della festa notturna ai veterani Greg, Max Paiella and The Blues Willies (ITA), premiati dal pubblico per la loro versatilità, per il repertorio vasto e certamente per la loro bravura. Si ballerà in spiaggia fino all’alba. Attesissimo è anche il Rock on the Hills, l’appuntamento ormai noto come “gita al castello” che piace tanto, in particolare agli stranieri e che porta i fan alla scoperta di uno dei gioielli dell’entroterra marchigiano.

Line up artistica 2012 (da completare)

Anche quest’anno, decine e decine di incredibili musicisti internazionali si esibiranno live tra il main stage del Foro Annonario, il Diner Stage, la Rotonda, la spiaggia. I big di questa XIII edizione, gli artisti che hanno fatto e continuano a fare la storia del rock and roll dagli anni Cinquanta a oggi, che voleranno in esclusiva europea a Senigallia direttamente dagli States, sono quattro: Johnny Farina (USA), Freddy “boom boom” Cannon (USA), Narvel Felts (USA) e Marshal Lytle (USA). I loro concerti come tutti gli altri live in piazza, saranno gratuiti! Il nome di Johnny Farina è di calibro altissimo, legato indissolubilmente alla steel guitar e in particolare a un caposaldo del rock and roll strumentale che ha attraversato i generi e le generazioni, “Sleep Walk”, disco d’oro e primo in classifica per settimane nella Billboards Top 40 del 1959. Questo pezzo è stato ripreso e suonato da centinaia di artisti e ancora oggi si presta a cover e a utilizzi cinematografici. A Senigallia Farina proporrà un concerto più basato su up-tempo e pezzi veloci, affiancato da Marco Di Maggio, esponente di punta della scena rockabilly e crossover e tra i migliori chitarristi internazionali. Altra leggenda degli anni Cinquanta è Freddy “Boom Boom” Cannon, esplosivo cantante italo-americano che conquistò il pubblico con una hit di heavy rock come “Tallahasse Lassie”, poi ripresa anche dai Rolling Stones. Inoltre, dalla mitica scuderia della Sun Records che ha sfornato i migliori emblemi del rock and roll di sempre, arriva Narvel Felts, cantante e chitarrista di declinazione country che per il suo contributo pioneristico al genere, oggi rientra nella prestigiosa Rockabilly Hall of Fame. Infine, il palco del Foro accoglierà un ritorno, quello di Marshall Lytle, contrabbasso di riferimento dei mitici Comets di Bill Haley, già ospiti nel 2004 per il cinquantennale del rock and roll. È decisamente un’icona del genere e un pilastro autentico dal 1953 come musicista e anche autore, quando scrisse insieme ad Haley “Crazy Man, Crazy”. Tra le band che sono già confermate in cartellone e si preparano a far girare l’adrenalina rock della “baldoria”, ci sono dunque The Jets (UK), The Inteli Gents (UK), The SilverTones (ITA), The Ballroom Kings (ITA), gli australiani Johnny Law and the Pistol Packin’ Daddies (AU), Dionna and the Avenue X (USA), Di Maggio Connection (ITA), The Blues Willies (ITA), The Okole Maluna Orchestra (GER), Dale Rocka and The Volcanoes (ITA), Mike Penny and The Moonshiners (GER), Miss Lily Moe (CH), Junior Marvell (NL), The Barnyard P.A. Trio (CH), Sugar Pie and The Candymen (ITA), The Wavers (ITA), Honolulu Hula Boys featuring Miss Sery (ITA), Benny and The Cats (ITA) e poi due curiose originali band italiane, il CialtronTrio che si propone come juke box umano e la street band Libbico and The Almost Blues. Backing band ufficiale del Summer Jamboree, anche quest’anno i formidabili Good Fellas. Special presenter si conferma Miss Laralù (ITA), talento vocale e splendida madrina di grande esperienza sul palco.

Il SUMMER JAMBOREE, Festival Internazionale di musica e cultura dell’America anni ’40 e ’50, è organizzato dall’Associazione Culturale Summer Jamboree e promosso dal Comune di Senigallia in collaborazione con Provincia di Ancona, Sistema Turistico Locale Marca Anconetana. Main sponsor UniCredit Banca.

La storia del festival

Era il 2000 quando per scommessa e per passione, venne attrezzato un palco per un’unica giornata e quattro band di rock and roll sulla spiaggia di velluto. La risposta del pubblico fu sorprendente, tanto che organizzatori e istituzioni si convinsero che la “baldoria estiva” doveva avere un futuro. Ideato dall’Associazione Summer Jamboree e promosso dal Comune di Senigallia, oggi il “Summer Jamboree” è accreditato tra i più grandi e rappresentativi eventi dell’estate italiana, oltre che tra i primi tre del genere al mondo. Un vero riferimento per gli appassionati del genere che a Senigallia possono ascoltare i più famosi e importanti artisti rock and roll in attività, molti dei quali in esclusiva o mai arrivati prima in Italia. Ascoltarli dal vivo e spesso anche incontrarli per strada nei 9 giorni di Festival che coinvolgono tutta la città. Non si tratta infatti solo di appuntamenti serali con concerti live, ma di una vera immersione nella atmosfera e cultura degli anni Cinquanta, quella in cui “una mano bianca e una mano nera” si unirono dando vita al rock and roll, come disse il grande dj Alan Freed (USA). E sono infatti i fan e il pubblico in arrivo da tutto il mondo, a fare davvero grande il Summer Jamboree, con la loro partecipazione. Grazie a loro e agli appuntamenti di questo sorprendente Festival che qualcuno ha definito “un luogo della mente”, per 9 giorni ininterrotti, gli anni Cinquanta prendono corpo come in un film, tra musica, sfilate d’auto d’epoca, ciuffi alla Elvis, corpetti e gonne a ruota da far volteggiare durante i Dance party, in particolare nell’immancabile Festa Hawaiiana in spiaggia che ha fatto esclamare a tanti artisti statunitensi “Hei! Quando torno negli States dirò che le Hawaii in realtà stanno qui!”. Per 9 giorni, la città, le piazze, le strade, la spiaggi, il lungomare, sono un tripudio di foulard e scarpe bicolore, jeans col risvolto, cimosa, camice hawaiiane, rossetto rosso fuoco, juke box, vinili e memorabilia vintage di ogni tipo. Per questo il Summer Jamboree è la “hottest rockin holiday on earth”. Una vacanza che si è voluto concedere anche Paperino! Il mitico settimanale a fumetti “Topolino”, in occasione del decennale del Festival, ha infatti ambientato una storia negli anni Cinquanta, protagonista Paperino o meglio Donald Juke Box Hero, con ben due pagine di servizio. Si tratta ormai di un fenomeno culturale che a 12 anni da quella prima edizione, continua a essere oggetto di tesi di laurea, studiato e osservato dall’opinione pubblica, dalla stampa nazionale e internazionale. Se il pubblico affolla la città arrivando da ogni angolo del globo, dandosi appuntamento di anno in anno, passando parola tra generazioni di padri e figli, così pure fanno i tantissimi artisti che ogni anno animano il programma del Festival. Le ultimissime edizioni hanno superato le 150 mila presenze complessive, catapultando Senigallia nell’olimpo dei fan del rock and roll.

Gli ospiti nazionali e internazionali

Crescono di anno in anno la credibilità e il credito del Festival, considerato da più parti come uno degli eventi di intrattenimento di punta dell’estate italiana, oltre che il terzo riferimento a livello mondiale per il genere. Prova ne sono le esclusive per l’Italia concesse da leggende del rock and roll come Chuck Berry, Jerry Lee Lewis, Lloyd Price, James Burton, Wanda Jackson, The Bobbettes (USA), The Cleftones (USA), The Teenagers, gli Stray Cats, per parlare solo delle ultime edizioni. Nel 2004, per festeggiare i 50 anni del rock and roll, il palco di Senigallia ha ospitato inoltre i mitici Comets di Bill Haley, autore di “Rock around the clock” e “See you later alligator”. “Voglio tornare il prossimo anno!” ha esclamato l’anno scorso, davanti a un Foro annonario sold out per 5 mila persone, il padre del rock and roll Chuck Berry, in esclusiva europea con la sua band americana completata da un batterista senigagliese: Piero De Salsi. Si è detta “onorata di essere qui” la applauditissima regina del rockabilly, pioniera del rock sostenuta da Elvis, Wanda Jackson, arrivata in esclusiva per la prima volta in Italia, mentre Wayne Hancock, il giovane big del 2010 considerato l’erede di Hank Williams ha ringraziato il direttore artistico del Festival, Angelo Di Liberto, “per avermi portato in paradiso!”. “È il Festival più bello del mondo” ha esclamato dal palco Si Cranstoun, talento in ascesa che al Summer Jamboree ha presentato due nuovi brani scritti per l’occasione, di cui uno dedicato espressamente al Festival. Ha allungato la permanenza di due giorni il mitico James Burton, chitarrista che ha suonato tra gli altri anche al fianco di Elvis, affermando “Tornerò con altri grandi chitarristi”. Promessa di ritorno anche per un amico inossidabile del Festival, Renzo Arbore, che anno dopo anno rinnova la sua stima al Summer Jamboree. L’anno scorso, è salito sul palco del Rock and Roll Show and Ball per improvvisare tre pezzi, concordati all’ultimo minuto con la Big Band, sull’onda dell’entusiasmo e ha poi salutato tutti con un “Arrivederci all’anno prossimo!”. Già nel 2005, il popolare showman e esperto di questa cultura e di questo periodo storico aveva invitato gli organizzatori del festival a partecipare alla trasmissione RAI “Speciale per me, ovvero meno siamo meglio stiamo”. “Loro sono i miei amici di Senigallia – disse Arbore presentandoli – un festival meraviglioso a cui partecipano da tutto il mondo migliaia di persone, dedicato a quella musica d’epoca da riscoprire”. Entusiasmo che Renzo Arbore ha regalato anche nella puntata dedicata al Summer Jamboree da Licia Colò nel nuovo ciclo di puntate de “Alle falde del Kilimangiaro” su Rai Tre, intitolato “Gli incontri ravvicinati di Licia”. Nel 2007, il “Summer Jamboree” ha ottenuto l’esclusiva hot anche della regina indiscussa del Burlesque Dita Von Teese alla sua prima apparizione pubblica italiana. Per il decennale (2009), il Summer Jamboree ha festeggiato con dieci leggende autenticamente Fifties, tutte insieme sullo stesso palco nella stessa sera: Carl Mann, Dale Hawkins, Hayden Thompson, Johnny Powers, Marvin Rainwater, Roddy Jackson, Sleepy La Beef, Sonny Burgess, Sonny West e Ray Sharpe. Accanto a loro, ci sono stati anche i giovanissimi fratelli polistrumentisti Kitty, Daisy & Lewis. E ancora Nick Curran (USA), Kim Lenz and the Jaguars (USA), Big Sandy and his Fly Rite Boys (USA), solo per citarne alcuni. Negli anni, il Festival si è guadagnato credibilità e ammirazione con cartelloni di tutto rispetto, pensati con passione e competenza. Ospiti del “Summer Jamboree” sono stati personaggi come Bill Haley’s Original Comets (USA), i Collins’ Kids (USA), Billy Lee Riley (USA), The Extraordinaires (UK), Big Sandy (USA), Big Jay Mac Neely (USA), Sid & Billy King (USA), Huelyn Duvall (USA), Charlie Gracie (USA), Ray Campi (USA), Pep Torres (USA), Wee Willie Harris (UK), Danny & The Juniors (USA), Barrence Whitfield (USA), Jimmy Cavallo (USA) e moltissimi altri. I Good Fellas (ITA) trovano spesso casa sul palco del “Summer Jamboree”, così come altri personaggi popolari che partecipano ogni anno semplicemente come appassionati. È il caso di Dario Salvatori, Maurizio Ferrini, Riccardo Di Blasi, Alberto Zaccheroni, Ludmilla Radchenko, Matteo Viviani tra gli altri, che si mischiano al pubblico e alle decine di migliaia di fan.

Per info e aggiornamenti del programma
 
INFOLINE: 392.239.28.38 – www.summerjamboree.com

Autore: Gianluca Bibiani

Gianluca Bibiani ha scritto 1090 articoli.



Gli appuntamenti

  • 17 luglio 2018Selezione Nazionale COUPE MONDIALE (CIA)
  • 24 settembre 201871° Coupe Mondiale (CIA)
  • 21 novembre 2018Strumenti&Musica Festival
AEC v1.0.4

News


In evidenza

He comprends riens dans la musique (quarta parte)

He comprends riens dans la musique (quarta parte)

Dopo il successo di L’oiseau de feu, quello di Petrouschka (1911). Nel nuovo lavoro di Igor Stravins[...]

Marc Berthomieux: la melodia come colonna portante

Marc Berthomieux: la melodia come colonna portante

Fisarmonicista di punta della scena francese e non solo, Marc Berthomieux è un musicista estremament[...]

Adamo Volpi (1911 - 1980) - seconda parte

Adamo Volpi (1911 - 1980) - seconda parte

Nel precedente articolo abbiamo visto che il primo pezzo per fisarmonica pubblicato da Adamo Volpi f[...]

Concorsi/Festival

Il M° Arlia è il nuovo direttore artistico del Festival Ruggero Leoncavallo

Il M° Arlia è il nuovo direttore artistico del Festival Ruggero Leoncavallo

Festival Internazionale “Ruggero Leoncavallo” - Arlia nuovo direttore artistico La rassegna di mu[...]

Il Conservatorio di Cagliari indice il 1°concorso di composizione per bandoneón

Il Conservatorio di Cagliari indice il 1°concorso di composizione per bandoneón

Al via il primo concorso al mondo in composizione per bandoneón L’iniziativa nasce per emancipare l[...]

Sax Arts Festival 2018 - anteprima di prestigio con Pablo Ziegler

Sax Arts Festival 2018 - anteprima di prestigio con Pablo Ziegler

Il SaxArts Festival apre l'edizione 2018 con una anteprima prestigiosa di livello internazionale. Sa[...]

CHIUDI
CLOSE