Concorsi/Festival
qr_code

Il violinista cinese Ying FU vince il “Premio Rodolfo Lipizer” 2012

Scritto da
/ / Scrivi un commento

Il 31° Concorso Internazionale di Violino “Premio Rodolfo Lipizer”, tenutosi nel mese di Settembre presso l’Auditorium di Gorizia, si è chiuso trionfalmente alla presenza di Autorità civili e militari, di un numeroso pubblico di appassionati e dei membri dell’importante Giuria, così composta: Presidente il compositore italiano Biagio Putignano e gli illustri violinisti: Christian Altenburger (Austria), Roland Daugareil (Francia), Rafael Carlos Gintoli (Argentina), Maki Itoi (Giappone), Gratiela Stefana Negrutiu (Romania), Renato Zanettovich (Italia).

Come noto, la manifestazione si svolge annualmente con il patronato dell’UNESCO di Parigi, l’adesione del Presidente della Repubblica, l’Alto Patrocinio della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, nonché della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero degli Affari Esteri, del Ministero dell’Istruzione, e con il contributo e il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, della Regione, del Comune, della Provincia, con le importanti sponsorizzazioni della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, della Camera di Commercio di Gorizia e della Cassa Rurale e Artigiana di Lucinico Farra e Capriva.

Questi i dati tecnici, ma molto più importanti le parole di plauso e di sincero riconoscimento per l’ottima riuscita della manifestazione, che porta alto il nome di Gorizia e della Regione Friuli Venezia Giulia in tutto il mondo, espresse dall’Assessore Regionale alla Cultura, dott. Elio De Anna e condivise dall’ on. Elisabetta Gardini – Europarlamentare, dall’Assessore Comunale alla Cultura, dott. Rodolfo Ziberna, dall’Assessore Provinciale alla Cultura, ing. Federico Portelli e dal Consigliere Regionale Gaetano Valenti.

Intense le parole del prof. Lorenzo Qualli, Presidente dell’Associazione “R. Lipizer”. Chiare e illuminanti sulla valenza della competizione goriziana quelle del Presidente della Giuria, M° Biagio Putignano.

Ed eccoci alla Cerimonia delle Premiazioni. Il Primo Premio, offerto dalla Fondazione CARIGO e consegnato dal Consigliere – dott. Pierluigi Chiozza – è andato al bravissimo violinista cinese Ying FU, che ha ottenuto pure, dalle mani di S.E il Prefetto di Gorizia – dott. Maria Augusta Marrosu – la medaglia offerta dal Presidente della Repubblica, dal Presidente della Giuria il violino del liutaio sudcoreano Min-Sung KIM offerto dall’Istituto di Istruzione Superiore “A. Stradivari” di Cremona e ancora dal Maestro Renato Zanettovich la pagina d’argento offerta dal quotidiano Il Piccolo di Trieste.

Ma non basta, il violinista Fu ha ottenuto ancora il Premio speciale “Vittorio e Maria Procaccini” per la migliore esecuzione di una Sonata del ‘900 (Prokofiev op. 80), offerto dalla figlia, la compositrice Teresa Procaccini e consegnato dalla prof Maki ITOI, il “Premio Giuliano Pecar” per il miglior brano virtuosistico, consegnato dalla figlia, dott. Elisabetta Pecar, nonché il Premio speciale offerto dal Gruppo Costruzioni dell’Unione degli Industriali della Provincia di Gorizia, che è stato consegnato dal Presidente, Andrea Comar e il “Premio dott. Antonino Chillemi” per la migliore interpretazione di un concerto dell’800, consegnato dalla prof. Gianvita Rosellini Chillemi.

È, quindi, continuata la consegna dei seguenti premi ai violinisti: 2° Premio ex aequo alla sudcoreana Jaewon KIM dal prof. Christian Altenburger; all’altro 2° Premio ex aequo, alla sudcoreana, Jae Hyeong LEE dall’ing Umberto Martinuzzi – Vicepresidente della Cassa Rurale e Artigiana di Lucinico; 4° premio alla tedesca Elena Graf, dal prof. Roland Daugareil; alla stessa il Premio speciale offerto dalla famiglia “Lipizer-Soro” per la migliore interpretazione delle Variazioni tratte da “La tecnica superiore del violino”, dalla pronipote del musicista goriziano, Fabrizia Percacci; al rumeno 5° ex aequo George-Claudiu Tudorache dalla prof. Gratiela Negrutiu; l’altro 5° ex aequo alla giapponese Yasuka Morizono dal prof. Rafael Carlos Gintoli. A quest’ultima artista è andato pure il Premio speciale offerto dal dott. Lucio Rossmann e dall’ing. Fabio Rossman per onorare la memoria della zia, dott.ssa Gemma Kenich-Viozzi e di suo marito Giulio Viozzi, musicista triestino, Premio consegnato dall’Assessore Regionale alla Cultura, dott. Elio De Anna.

Sono seguiti ancora vari “Premi speciali”, a conferma dell’attenzione e della sensibilità dimostrata verso la cultura e i problemi cittadini, a iniziare dal “Lions Maria Theresia Club” di Gorizia che ha offerto il Premio speciale alla migliore interprete del brano “Quattro capricciosi et piacevoli ragionamenti” di Fernando Sulpizi, consegnato alla violinista Elena Graf dalla Presidente, Nicla Giffoni, quindi il “Soroptimist International d’Italia”, Club di Gorizia ha offerto il Premio alla più giovane finalista a riconoscimento dell’impegno e del talento, precisamente alla sudcoreana Jaewon KIM, che ha ottenuto pure l’importante premio “Dott. prof. Elena Rosellini Ruggiero”, quale migliore finalista che più brillantemente ha saputo dialogare con l’orchestra e consegnatole dalla prof. Gianvita Rosellini Chillemi.

L’Assessore Comunale alla Cultura, dott. Rodolfo Ziberna, ha consegnato il Premio offerto dal prof. Lorenzo Qualli in memoria della madre, Anna Piciulin Qualli, alla violinista russa Olga Volkova per lo spiccato temperamento artistico, mentre i’Assessore Provinciale alla Cultura, ing. Federico Portelli, ha consegnato il “Premio del pubblico”, offerto dai professori Ucci e Federico Magris in memoria dei violinisti goriziani Ernesto Leonardi, Umberto Corubolo e Savino Lovisutti, al violinista Thomas Reif, vincitore anche, quale migliore semifinalista, del “Premio Bruna Bressan Pirolo”, offerto dai suoi figli, e consegnato dalla signora Vittoria Pirolo Corubolo.

Dulcis in fundo: l’on. Elesabetta Gardini, Parlamentare europeo, ha consegnato il Premio offerto dal prof. Lorenzo Qualli – su segnalazione della Giuria – al dodicenne violinista italiano Teofil Milencovich per il brillante talento violinistico dimostrato.

Ecco, questi tutti i riconoscimenti assegnati – più che meritati – a questi “strepitosi” violinisti provenienti da tutto il mondo.

Nonostante siano passati vari giorni dalla conclusione del 31° Concorso Internazionale di Violino “Premio Rodolfo Lipizer”, il ricordo delle stupende interpretazioni ascoltate è ancora vivissimo, in quanti ebbero felice opportunità di parteciparvi.

Fin dalla prima prova (eliminatoria) – la più ostica e selettiva (Bach, Mozart, Lipizer), – si è avuta la netta impressione della levatura artistica dei giovani violinisti. Dopo la “scrematura” da 49 a 17 concorrenti (“operazione” sempre dolorosa, sic!), il pubblico ha potuto godere delle interpretazioni assolutamente perfette – alla pari senz’altro dei nostri maggiori violinisti italiani – delle famose e altrettanto difficoltose Sonate di Beethoven, Grieg, Schumann, Schubert, Franch, Ciaikowski, Prokofiev, Ravel ecc, dei brani virtuosistici più acrobatici e – nota particolare – dei “Quattro capricciosi et piacevoli ragionamenti” di Fernando Sulpizi, composizione scritta espressamente per la 31ª competizione, dall’ottima struttura formale, ricca di spunti originali, ma impegnativa sia dal lato tecnico quanto interpretativo. Il tutto in formazione di Duo con i bravissimi pianisti: Inga Dzektser del Conservatorio di San Pietroburgo ed Evgeny Sinaiski dell’Accademia di Vienna.

E veniamo alla Serata Finale, in cui i cinque laureati e il vincitore si sono espressi con esecuzioni, assolutamente “da manuale”, accompagnati dalla Filarmonica “Paul Constantinescu”, diretta con la consueta maestria dal M° Ovidiu Balan.

La serata musicale ha preso il via con la vincitrice del Premio offerto per la migliore esecuzione delle Variazioni di Lipizer, la violinista tedesca Elena Graf, sicura e professionale interprete anche dell’Allegro appassionato tratto dal Concerto op. 64 di Mendelssohn (Movimento ripetuto tre volte da vari interpreti, non certo per “causa” dell’Associazione “Lipizer”, ma per scelta di programma dei concorrenti).

A seguire il violinista rumeno Claudiu Tudorache con l’intensa interpretazione del 1° Movimento del Concerto op. 35 di Ciaikowski, quindi la violinista sudcoreana Jae Hyeong LEE, con un Mendelssohn espressivo e chiarissimo. Nel Concerto raramente eseguito di Bartok n. 2, si è distinta per sicurezza e attenzione stilistica la violinista giapponese Yasuka Morizono. Un bellissimo Mendelssohn, proposto con grande cantabilità e sicurezza tecnica dalla violinista sudcoreana Jaewon KIM, ha preluso al “gioiello” della serata, il violinista cinese Ying FU, 1° Premio assoluto del 31° Concorso Internazionale di Violino “Premio Rodolfo Lipizer”. Solo al vincitore spetta l’onore di eseguire sul violino Balestrieri di R. Lipizer il Concerto per intero di J. Sibelius in Re min. op. 47, in cui il violinista FU ha dimostrato una profonda sensibilità musicale e una tecnica assolutamente perfetta.

Tantissimi gli applausi che hanno accomunato questi straordinari giovani artisti.

Un grazie particolare va alla presentatrice, arch. Arianna Remoli, che ha condotto con grazia e sobrietà la serata e all’interprete d’inglese, prof. Alessandra Piacentini Sini Cosmaro. E. L. (Elena Lipizer).

 

 

Autore: Gianluca Bibiani

Gianluca Bibiani ha scritto 1094 articoli.



Gli appuntamenti

  • 17 luglio 2018Selezione Nazionale COUPE MONDIALE (CIA)
  • 24 settembre 201871° Coupe Mondiale (CIA)
  • 21 novembre 2018Strumenti&Musica Festival
AEC v1.0.4

News


In evidenza

Le recensioni di S&M: MAGIP – GB Project

Le recensioni di S&M: MAGIP – GB Project

Magip deriva dalle iniziali dei nomi della formazione e non è solo un espediente, una trovata per al[...]

Athos Bassissi: il tango argentino come una droga

Athos Bassissi: il tango argentino come una droga

Perdutamente innamorato del tango argentino, in possesso di una tecnica solidissima, Athos Bassissi [...]

Le recensioni di S&M: NELLA TERRA DEI FRIPPI – La Compagnia del Trivelìn

Le recensioni di S&M: NELLA TERRA DEI FRIPPI – La Compagnia del Trivelìn

Scenari sonori cosmici, surreali, che consentono all’ascoltatore di dare libero sfogo alla più fervi[...]

Concorsi/Festival

La “Nuova Coppa Pianisti” torna ad Osimo, dal 31 agosto al 6 settembre

La “Nuova Coppa Pianisti” torna ad Osimo, dal 31 agosto al 6 settembre

Grazie all’associazione “Polo Music”, con il patrocinio del Comune di Osimo (Ancona, Italia) dal 31 [...]

4° Festival della Fisarmonica di Fiemme e di Fassa - Valli dell’Avisio

4° Festival della Fisarmonica di Fiemme e di Fassa - Valli dell’Avisio

Ai nastri di partenza la quarta edizione del Festival della Fisarmonica di Fiemme e di Fassa - Valli[...]

Il M° Arlia è il nuovo direttore artistico del Festival Ruggero Leoncavallo

Il M° Arlia è il nuovo direttore artistico del Festival Ruggero Leoncavallo

Festival Internazionale “Ruggero Leoncavallo” - Arlia nuovo direttore artistico La rassegna di mu[...]

CHIUDI
CLOSE