Notizie dal mondo
qr_code

È uscito il volume “Ethnomusicology: A Very Short Introduction”

Scritto da
/ / Scrivi un commento

Timothy Rice bookÈ uscito per la Oxford University Press il volume “Ethnomusicology: A Very Short Introduction”, a cura di Timothy Rice. Il libro si inserisce in una collana che la Oxford ha intitolato “Oxford’s Very Short Introductions series”, che raccoglie contributi coincisi e introduzioni (appunto) a un vasto spettro di temi: Islam, sociologia, politica, studi classici, teoria letteraria, storia, archeologia. Come si può leggere nelle note di presentazione della serie, non si tratta di semplici raccolte di definizioni, ma piuttosto di un tentativo di trattare, con equilibrio e completezza, gli argomenti centrali di una disciplina o di un campo di studi. In questo senso, l’intento è di mettere in evidenza l’evoluzione dei fenomeni in questione in relazione alle loro relazioni con la sfera sociale. Con questa prospettiva, Timothy Rice – etnomusicologo specializzato nello studio di musiche tradizionali dei Balcani, con un interesse particolare verso le aree di lingua slava della Bulgaria e della Macedonia – ha assemblato la sua breve introduzione, cercando di mantenere una prospettiva analitica rivolta sia alle componenti musicali che sociali. Inoltre, il taglio contemporaneo del compendio dimostra come l’etnomusicologia non si occupi solo delle forme tradizionali delle musiche di paesi non occidentali, ma anche (e con crescente interesse) delle forme contemporanee di musiche come il rap, il raggae, il Tex-mex e tante altre. Non manca, infine, un certo tono propedeutico che sarà sicuramente utile a chi vorrà avvicinarsi ai temi trattati dall’etnomusicologia: “per investigare queste diverse forme musicali, Rice ci mostra come l’etnomusicologo generalmente soggiorni presso una comunità, osservando e registrando gli eventi musicali, intervistando i musicisti e il pubblico, e imparando, allo stesso tempo, a cantare, suonare e danzare. Possiamo inoltre vedere come il ricercatore analizza i dati in modo da comprendere il funzionamento di una particolare tradizione musicale, quali sono gli elementi che la contraddistinguono, e come si configurano i significati sociali e culturali che la interessano. Rise dimostra anche come i ricercatori nel campo musicale possano applicare ai lori studi teorie antropologiche e di altre scienze sociali, in modo da intendere più compiutamente la natura della musica come comportamento umano e pratica culturale”.

Autore: Daniele Cestellini

Daniele Cestellini ha scritto 752 articoli.

Questo post è disponibile anche in: Inglese



Gli appuntamenti

  • Nessun evento imminente
AEC v1.0.4

News


In evidenza

Le recensioni di S&M: TRIO GALACTUS – Trio Galactus

Le recensioni di S&M: TRIO GALACTUS – Trio Galactus

Un mood a volte scanzonato, spassoso, che si interseca con un uno spirito descrittivo e narrativo ch[...]

Videoclip n. 13 sulla tecnica della Fisarmonica Diatonica

Videoclip n. 13 sulla tecnica della Fisarmonica Diatonica

In questo videoclip sulla fisarmonica diatonica, riprendendo le esercitazioni sulla tecnica basilare[...]

Le recensioni di S&M: LUC FERRARI EXERCISES D’IMPROVISATION

Le recensioni di S&M: LUC FERRARI EXERCISES D’IMPROVISATION

Una peregrinazione ipnotica, che conduce verso l’astrazione, alla ricerca di universi paralleli che [...]


Concorsi/Festival

IV Gran Galà della Fisarmonica - San Giuliano Milanese - 27 Gennaio 2019

IV Gran Galà della Fisarmonica - San Giuliano Milanese - 27 Gennaio 2019

Un appuntamento importante, quello del 27 Gennaio, per gli amici del folk e della musica da ballo. [...]

Samuele Telari vince il 26°

Samuele Telari vince il 26° "Arrasate Hiria" International Accordion Competition

Un altro successo per il musicista Spoletino che si conferma uno dei più attivi e poliedrici fisarmo[...]

JAF 2018 - Domenica l’ultimo appuntamento della terza edizione

JAF 2018 - Domenica l’ultimo appuntamento della terza edizione

AccorDuo e Beier al Jazz Accordion Festival   CASTELFIDARDO - Un matiné elegante e ritmat[...]