Le recensioni di S&M: OLD STUFF, NEW BOX – Marco Postacchini 8et

2

OLD STUFF, NEW BOX

Marco Postacchini 8et

Etichetta discografica: Notami Jazz

Anno produzione: 2018

di Stefano Dentice
Old Stuff - New BoxMomenti di intensa energia espressiva che si alternano a frangenti di comunicatività molto più serafica e intimistica. Old Stuff, New Box è il nuovo episodio discografico firmato Marco Postacchini 8et, ricca formazione costituita da Davide Ghidoni (tromba), Samuele Garofoli (tromba), Marco Postacchini (flauto e sax tenore), Simone La Maida (sax soprano, clarinetto e sax alto), Massimo Morganti (trombone), Rossano Emili (sax baritono e clarinetto basso), Emanuele Evangelista (pianoforte), Gabriele Pesaresi (contrabbasso) e Alessandro Paternesi (batteria), ai quali si aggiungono due prestigiosi ospite d’eccezione del calibro di Ada Montellanico (voce) e Fabio Zeppetella (chitarra). I dieci brani presenti nel CD sgorgano dall’ispirata vena compositiva di Postacchini, Zeppetella, Montellanico e del tandem Saggese/Vergnaghi. L’impatto con Reunion (Fabio Zeppetella) è molto forte. L’incedere di Zeppetella è adamantino, estremamente spigliato. Postacchini snocciola un eloquio fluente e ben cadenzato. Lo swingante Now’s The Time To Run (Marco Postacchini) mette l’argento vivo addosso. Ghidoni dà vita a un’elocuzione focosa, impreziosita da un suono pungente. Il climax di Da Quando (Ada Montellanico) è carezzevole e ammantante. La cantante interpreta il brano con classe cristallina e lodevole grazia interpretativa. Il discorso improvvisativo di Pesaresi è colmo di lirismo e specchiato senso melodico. La Maida concepisce un solo causativo, permeato di spirito narrativo. Generato in solco modern jazz, Old Stuff, New Box è un album che spicca per godibile cantabilità dei temi, sobrietà esecutiva e finezza dell’interpretazione.

 

GUARDA IL VIDEO