Quelle strane persone… Applaudire con i piedi 2

322

Applaudire con i piedi 2Per nostra fortuna, Anna Rollando non segue alla lettera tutte le riflessioni che condivide e di cui si fa portavoce, altrimenti i suoi libri non esisterebbero. A pagina 213 del suo Applaudire con i piedi 2 (Graphofeel, 2019), scrive infatti: “Come diceva Frank Zappa, e io ripeto spesso, ‘parlare di musica è come ballare di architettura’. Quindi parrebbe non avere senso”. Anna Rollando, invece, dà senso alle proprie parole, parla e scrive di musica, oltreché suonarla (è violista professionista) e torna in libreria con un nuovo lavoro il cui sottotitolo è tanto eloquente quanto – alla luce di ciò che abbiamo vissuto o di cui siamo stati testimoni durante e dopo il lockdown – particolarmente attuale: Il difficile e meraviglioso mestiere della musica.
Due passaggi del libro sono, a questo proposito, davvero efficaci. Il primo:

«…e quindi, che lavoro fai?»
«Mi occupo di musica. Suono la viola».
«Bello!!! Ma… di lavoro ‘vero’ cosa fai?»

Il secondo brano è questo:

“[…] i musicisti sono quelle strane persone che caricano strumenti da molte migliaia di euro su macchine da qualche centinaio per andare a suonare in posti in cui ne guadagnano qualche decina”.

Insomma, se il primo Applaudire con i piedi (2018) era un invito a conoscere la musica colta senza pregiudizi, perché per ascoltarla e apprezzarla “non occorre essere dei grandi esperti”, il secondo cerca (e ci riesce) di far capire che per farla, la musica, c’è bisogno, invece, di tanto studio e di grandi sacrifici. Spesso, non ripagati. Non solamente dal punto di vista economico, ma anche da quello dei riconoscimenti. La recente, infelice battuta del nostro Premier su “[…] i nostri artisti che ci fanno tanto divertire” la dice lunga. Come, altrettanto lunga, la dice la “Festa della Musica” per la quale, ogni 21 giugno, i musicisti vengono chiamati a raccolta per esibirsi gratuitamente. I dilettanti? No, anche i professionisti. Propongo una Festa dell’Avvocatura durante la quale quei professionisti difendano gratuitamente i propri clienti. E, perché no? anche quella del Notariato, dell’Odontoiatria, dei venditori di automobili e di chi più ne ha, ne metta.
Le trecentosessantacinque pagine del libro di Anna Rollando (inutile consigliarvi di non centellinarne una al giorno per un intero anno, so che le divorerete tutte d’un fiato come ho fatto io) non trattano, però, solo del mestiere di suonare. Al pari di quelle del suo precedente lavoro sono ricchissime di curiosità e di informazioni utili al dilettante come al professionista: ci sono due “minuscole” storie della musica e della lirica; un’interessante riflessione sulle modalità di ascolto; un toccante excursus sulle sofferenze che ebbero (e ancora hanno) a patire i musicisti nei lager e nei gulag dei regimi totalitari; una guida a raccapezzarsi tra le complesse sonorità della musica colta contemporanea e, infine, un invito ad abbattere quelle barriere, a volte più «ideologiche» che reali, che vorrebbero una rigida separazione tra musica “classica” e rock, tra musica colta e musica “di consumo”. Il lettore che si appresti ad intraprendere gli itinerari suggeriti da Applaudire con i piedi 2 potrà cogliere, insomma, una variegata scelta di percorsi da seguire. Occhi e orecchie ben aperti, dunque, per ascoltare le molte storie che la musica – e Anna Rollando – hanno da raccontare.

 

Anna Rollando è violista, diplomata al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano. Concertista classica, non ha mai disdegnato la musica pop e ha suonato in numerosissimi ensemble, da Rondò Veneziano all’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, da Massimo Ranieri a Ennio Morricone. Laureata in Scienze della Comunicazione, s’interessa di didattica musicale e della creazione di eventi musicali. Ha partecipato, in qualità di musicista e di curatore, a molte produzioni Rai e Mediaset. Recentemente, in due occasioni, ha collaborato con “Strumenti&Musica Magazine”.

 

Anna Rollando, Applaudire con i piedi 2
Editore: Graphofeel, Roma
Anno di edizione: 2019
Pagine: 365, brossura, € 21,00

ACQUISTA IL LIBRO