È nata una nuova generazione di fisarmoniche a bassi sciolti – Beltuna “Grand Convertor”

331

Un nuovo sistema rivoluzionario sostituisce la tradizionale meccanica del manovale sinistro della fisarmonica a bassi sciolti

 

Beltuna Grand ConvertorLa nuova linea a bassi sciolti ideata e prodotta da BELTUNA rappresenta una novità assoluta nel mondo della fisarmonica. Per la prima volta nella storia della fisarmonica la parte della meccanica dei bassi viene sostituita da un innovativo sistema di elettrovalvole che, controllate da un software di ultima generazione, produce un bellissimo suono totalmente acustico, portando notevoli vantaggi per i fisarmonicisti, sia per chi suona i bassi sciolti, sia per chi suona a bassi standard. Si tratta di uno dei più importanti passaggi storici per questo strumento. È  nato il “GRAND CONVERTOR”.

La richiesta dei modelli a bassi sciolti – spiega Mengascini Arnaldo, titolare e fondatore della Beltuna – è andata aumentando negli ultimi decenni e questo ha spinto la nostra azienda ad investire in un nuovo innovativo sistema. In realtà già producevamo su richiesta alcuni modelli a bassi sciolti, ma non avevamo investito molto in questa fascia di mercato in quanto non in possesso di una soddisfacente meccanica dei bassi. Avremmo potuto copiare ciò che già facevano le altre aziende che già lavorano su questa tipologia di prodotto, rischiando, investendo meno e con risultati più certi. Ma non è nella nostra filosofia copiare. Difatti Beltuna negli anni è divenuta sinonimo di qualità , originalità e innovazione: è stata la prima azienda a fare fisarmoniche in legno verniciate, inventando tantissime nuove finiture, l’Amplisound sistema che cambia la timbrica del suono, poi il pregiato modello Spirit, i modelli FLY con componenti in fibra di carbonio per rendere gli strumenti 1,5 kg più leggeri e molto altro ancora.
Nel progettare questo nuovo modello di bassi sciolti – continua Mengascini Francesco general manager della Beltuna – abbiamo prima analizzato quali fossero le insoddisfazioni, le problematiche e i desideri dei vari musicisti, per poter cercare poi di creare uno strumento che fosse quello dei loro sogni.
Uno dei primi problemi da risolvere riguardava la rumorosità: la tradizionale meccanica dei bassi era composta di complessi leveraggi meccanici per poter alzare le valvole, i quali generavano innumerevoli attriti che si traducevano in rumori, considerati tollerabili quando lo strumento era nuovo, ma che dopo pochi anni diventavano fastidiosi, rendendo necessario l’intervento di un tecnico specializzato per attenuarli.
Nel GRAND CONVERTOR i leveraggi meccanici sono totalmente eliminati e sostituiti da elettrovalvole totalmente silenziose (e non solo da nuove). Anche il fastidioso rumore generato nel cambio dai registri è stato in questo modo eliminato. Il sistema fatto di componenti di qualità non necessita di service periodico. La conversione da basso standard a basso sciolto si può fare premendo contemporaneamente 2 qualunque dei 7 tasti dei registri.
Un altro importante vantaggio è stato ottenuto nella riduzione del peso. Attualmente per realizzare una fisarmonica a bassi sciolti tradizionale che suona in 3° alla mano sinistra sono necessarie circa 174 voci, con casse armoniche larghe circa 23,5 cm e dei pesi che si aggirano sui 14,5/ 16 kg. Nel GRAND CONVERTOR sono necessarie un numero inferiore di voci, per cui le dimensioni delle casse sono di 20 cm per i modelli a piano e di 22 cm per i modelli a bottoni. Il peso di conseguenza si riduce notevolmente, da 500 gr fino ad oltre 2 kg, in particolare nella parte della mano sinistra. Meno peso e dimensioni più piccole consentono di dominare e manovrare meglio lo strumento nonché aver maggior piacere e divertimento nel suonare.
Lo strumento risulta anche più facile da suonare. Tutti i fisarmonicisti infatti avranno certamente notato che di norma i bottoni dei bassi risultano essere alcuni più duri, altri meno, molleggi che cambiano se suoniamo a bassi standard o se suoniamo a bassi sciolti o se inseriamo o disinseriamo i rinforzi, alcuni sono più scattanti e altri meno. Questo perché la forza e la corsa degli stessi sono collegati a regole fisiche dovute alla stagnatura e alla alzata delle valvole.
Con il nuovo sistema la forza e la corsa del bottone non sono in funzione della stagnatura e dell’alzata della valvola per cui tutti i bottoni risultano essere silenziosi, scattanti, e leggeri allo stesso modo, consentendo al musicista di eseguire virtuosismi e passaggi difficili con molta più fluidità e velocità. Inoltre, l’elettrovalvola, grazie alla sua meccanica irreversibile, consente una stagnatura perfetta.
Un altro punto di forza è l’affidabilità. I tradizionali sistemi di meccanica risultano essere più soggetti a stress meccanico nel tempo, producendo negli anni rumori, problemi, disfunzioni varie , improvvisi blocchi, e per ripararli spesso non è sufficiente il service vicino casa, ma ci si trova costretti a rispedire il costoso strumento alla fabbrica, dove esperti meccanici, sempre più rari da reperire, possono risolvere le varie problematiche a costi non indifferenti. Il GRAND CONVERTOR, come già accennato, è affidabile nel tempo: i componenti utilizzati sono di alta qualità e non si usurano nel tempo. Il sistema è alimentato da batterie ricaricabili che sono realizzate con le più innovative tecnologie e che consentono una durata minima di circa 12 ore se suoniamo con il registro master a 7 voci, fino ad un massimo di 60/70 ore se suoniamo con un registro ad una voce. Quindi possiamo dire di avere una durata media di circa 30/40 ore, garantendo 2000 cicli di ricarica. Le batterie che alimentano questo sistema di elettrovalvole vanno inserite in un apposito vano da cui si possono poi estrarre con molta facilità. Una volta inserite si accende un led lampeggiante verde che indica che le batterie sono al massimo della carica. Lo stesso led ci indicherà anche quando sarà necessario ricaricarle con l’apposito caricabatteria in dotazione.
Beltuna Grand ConvertorInfine, ma di certo non per ultimo, c’è il suono che questa tecnologia ci ha consentito di migliorare. Il tradizionale sistema di meccanica non consentiva la massima espressione del suono a causa delle lamine dei registri, dell’apertura delle valvole insufficiente, una limitata scelta dei suoni ed altre situazioni non ottimali per soniere e voci.
Quando si ascolta il suono del GRAND CONVERTOR non si può non rimanere piacevolmente impressionati dalla sua bellezza e potenza, ottenute grazie all’ottimizzazione di ogni singola nota, della grandezza del foro di uscita dell’aria, delle nuove soniere perfezionate casella per casella, unito ad una proporzionata apertura delle valvole, all’eliminazione delle lamine dei registri ed alla ormai nota esperienza della Beltuna in fatto di voci. Inoltre, il modello offre la possibilità di selezionare ben 14 differenti registri tra bassi standard e bassi sciolti, alcuni dei quali danno origine a nuove miscelazioni tra le voci, irrealizzabili con la meccanica tradizionale. Il fisarmonicista avrà così una più ampia gamma di suoni da poter utilizzare per suonare e comporre nuova e originale musica.

La Beltuna può produrre con questa tecnologia qualunque tipo di sistema di bassi sciolti: C griff, B griff, per V° ed in qualunque versione 16+8, 16+8+4 e 16+16+4.

Si possono avere dai modelli da studio ai professionali dove alla mano destra si possono scegliere i suoni del Prestige, del Leader o dello Spirit e, ovviamente, poterli personalizzare nell’accordatura, nei dettagli tecnici, registri e mentoniere o con diversi tipi di finiture, colori e legni pregiati.

Lo strumento risulta estremamente versatile sia per musica classica che per il  jazz. Ovviamente, il GRAND CONVERTOR mantiene i punti di forza che ci hanno fatto affermare nel mercato in questi quasi 40 anni di attività e cioe la veloce risposta del suono, la timbrica calda e pulita e le finiture di qualità.

 

————————————————————————————

 

A new generation of free bass accordions is born – Beltuna “Grand Convertor”
A new revolutionary system replaces the traditional mechanics of the left hand in the free bass accordion

 

Beltuna Grand ConvertorThe new free bass line, conceived and produced by BELTUNA represents an absolute novelty in the world of accordion. For the first time in the history of the accordion the part of the bass mechanic is replaced by an innovative solenoid valve system that controlled by a latest generation software produces a beautiful totally acoustic sound, bringing significant advantages for all accordionists, both for those who play free bass , and for those who play at standard bass. It is one of the most important historical passages for this instrument. The “GRAND CONVERTOR” is born.
The demand for free bass models – explains Mengascini Arnaldo, owner and founder of Beltuna – has been increasing in recent decades and this has prompted our company to invest in a new innovative system. In reality we were already producing some free bass models on request, but we had not invested much in this market segment as we did not have satisfactory bass mechanics. We could have copied what the other companies that already work on this type of product were already doing, risking, investing less and with more certain results. But it is not in our philosophy to copy. Over the years Beltuna has become synonymous with quality, originality and innovation: it was the first company to make painted wooden accordions, inventing many new finishes, the Amplisound system that changes the tone of the sound, then the precious Spirit model, the models FLY with carbon fiber components to make the 1.5 kg lighter instruments and much more.
In designing this new model of free basses – continues Mengascini Francesco, general manager of Beltuna – we first analyzed what the dissatisfactions, problems and desires of the various musicians were, in order to then try to create an instrument that was that of their dreams.
One of the first problems to be solved concerned the noise: the traditional bass mechanic was composed of complex mechanical levers to raise the valves, which generated innumerable frictions which translated into noises, considered tolerable when the instrument was new, but which after a few years became annoying, requiring the intervention of a specialized technician to mitigate them.
In the GRAND CONVERTOR the mechanical levers are totally eliminated and replaced by totally silent solenoid valves (and not only by new ones). Also the annoying noise generated in the change from the registers has been eliminated in this way. The system made of quality components does not require periodic service. The conversion from standard bass to free bass can be done by pressing any 2 of the 7 register keys simultaneously.
Another important advantage has been achieved in weight reduction. Currently, about 174 voices are needed to make a traditional free bass accordion that plays in 3rd on the left hand, with harmonic case about 23.5 cm wide and weights that are around 14.5/16 kg. In the GRAND CONVERTOR, fewer voices are needed, so the case sizes are 20 cm for the piano models and 22 cm for the button models. The weight consequently decreases considerably, from 500 gr to over 2 kg, particularly in the left hand part. Less weight and smaller dimensions allow you to better dominate and maneuver the instrument and have more pleasure and fun in playing.
The instrument is also easier to play. In fact, all accordionists will have certainly noticed that normally the bass buttons are some harder, others less, springs that change if we play at standard basses or if we play with free basses or if we insert or deactivate the reinforcements, some are more snappy and others less. This is because their strength and travel are connected to physical rules due to the tinning and the rise of the valves.
With the new system, the force and travel of the button are not a function of the tinning and the rise of the valve, so all the buttons are silent, snappy, and light in the same way, allowing the musician to perform virtuosity and difficult passages with much more fluidity and speed. In addition, the solenoid valve thanks to its irreversible mechanics allows perfect tinning.
Beltuna Grand ConvertorAnother strong point is reliability. Traditional mechanical systems are more subject to mechanical stress over time, producing noise, problems, various malfunctions, sudden blockages over the years, and to repair them often the service close to home is not enough, but you are forced to return the expensive instrument to the factory, where mechanical experts, increasingly rare to find, can solve the various problems at considerable costs. As already mentioned, the GRAND CONVERTOR is reliable over time: the components used are of high quality and do not wear out over time. The system is powered by rechargeable batteries which are made with the most innovative technologies and which allow a minimum duration of approximately 12 hours if we play with the 7-voice master register, up to a maximum of 60/70 hours if we play with an a voice. So we can say we have an average life of about 30/40 hours, ensuring 2000 charging cycles. The batteries that power this solenoid valve system must be inserted in a special compartment from which they can be easily removed. Once inserted, a flashing green LED lights up indicating that the batteries are at maximum charge. The same LED will also indicate when it will be necessary to recharge them with the special charger supplied.
Finally, but certainly not least, there is the sound that this technology has allowed us to improve. The traditional mechanical system did not allow the maximum expression of the sound due to the edges of the registers, the insufficient opening of the valves, a limited choice of sounds and other situations not optimal for reed-blocks and voices.
When listening to the sound of the GRAND CONVERTOR, one cannot fail to be pleasantly impressed by its beauty and power, obtained thanks to the optimization of each single note, the size of the air outlet hole, the new perfected boxes, box by box, combined a proportionate opening of the valves, the elimination of the registers and the well-known experience of the Beltuna in terms of voices. In addition, the model offers the possibility to select as many as 14 different registers between standard bass and free bass, some of which give rise to new mixing between the voices, which cannot be achieved with traditional mechanics. The accordionist will thus have a wider range of sounds that can be used to play and compose new and original music.

Beltuna can produce with this technology any type of free bass system: C griff, B griff, for V ° and in any version 16 + 8, 16 + 8 + 4 and 16 + 16 + 4.

You can have from studio models to professionals where on the right hand you can choose the sounds of the Prestige, the Leader or the Spirit and obviously be able to customize them in the tuning, in the technical details, registers and chinks or with different types of colors of valuable woods.

The instrument is extremely versatile both for classic music and for jazz. Obviously the GRAND CONVERTOR maintains the strong points that have made us aim in the market in these 40 years of activity and that is the fast response of the sound, the warm and clean timbre of the sound and  the high quality finishes.